Noi siamo infinito – Stephen Chbosky – Sperling & Kupfer

Noi siamo infinito

Stephen Chbosky

Noi siamo infinito - Stephen Chbosky

Noi siamo infinito – Stephen Chbosky

Noi siamo infinito – Stephen Chbosky – Sperling & Kupfer – 2013 – ISBN: 978882005322 – pp. 288 – € 16,90

«Uno dei libri più belli, sinceri ed emozionati che abbia mai avuto la fortuna di leggere negli ultimi venti anni. Un romanzo che non è di certo inferiore a “Il giovane Holden” di J.D. Salinger, a “Grandi speranze” di Charles Dickens. Un miracolo letterario, un capolavoro generazionale il lavoro di Stephen Chbosky. Una volta che inizierete a leggerlo non potrete più staccare il cuore, la mente e gli occhi dalle pagine di Noi siamo infinito. Una magia infinita che racconta una intera generazione, in un linguaggio semplice e altamente poetico.» – Iannozzi Giuseppe

Un romanzo emozionante e coinvolgente, dove tutto è riconoscibile, vivido, naturale, la storia vera di un adolescente, con tutto il suo sapore dolceamaro.

Fra un tema su Kerouac e uno sul Giovane Holden, tra una citazione da L’attimo fuggente e una canzone degli Smiths, scorrono i giorni di un adolescente per niente ordinario. L’ingresso nelle scuole superiori lo lancia in un vortice di prime volte: la prima festa, la prima rissa, il primo amore – per la bellissima ragazza con gli occhi verdi che quando lo guarda fa tremare il mondo. Il primo bacio, e lei gli dice: per te sono troppo grande, però possiamo essere amici.

Stephen Chbosky

Stephen Chbosky

Per compensare, Charlie trova una che non gli piace e parla troppo: a sedici anni fa il primo sesso, e non sa neanche perché. Allora lui, più portato alla riflessione che all’azione, affida emozioni, trasgressioni e turbamenti a una lunga serie di lettere indirizzate a un amico, al quale racconta ciò che vive, che sente, che ha intorno.
Dotato di un’innata gentilezza d’animo e di un dono speciale per la poesia, il ragazzo è il confidente perfetto di tutti, quello che non dimentica mai un compleanno, quello che non tradisce mai e poi mai un segreto. Peccato che quello più grande, fosco e lontano, sia nascosto proprio dentro di lui.

Stephen Chbosky: Nato a Pittsburgh nel 1970, Stephen Chbosky è scrittore, editor, sceneggiatore. È anche il regista di Noi siamo infinito, il film con protagonisti Emma Watson e Logan Lerman tratto da questo suo primo romanzo, un vero e proprio fenomeno di culto che ha venduto più di mezzo milione di copie in America e ispirato centinaia di siti web.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, autori e libri cult, consigli letterari, critica, critica letteraria, CULT, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, letteratura, libri, narrativa, pareri di lettura, promo culturale, recensioni, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Noi siamo infinito – Stephen Chbosky – Sperling & Kupfer

  1. furbylla ha detto:

    difficilmente ho letto recensione tua così entusiasta…
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Perché presto detto: è un libro meraviglioso, che parla di un ragazzo, Charlie, che passa inosservato tra i suoi coetanei. Charlie non ha amici, e il perché è da ricercare in una violenza subita… Ma non posso svelare il finale. In ogni modo Charlie è molto bravo, ha una spiccata attitudine per la poesia e la letteratura, ma non è un secchione. E’ solo che non ha amici. Scrive lettere, a un amico (immaginario) raccontandogli quello che gli accade. A scuola conosce delle persone, dei ragazzi che per così dire lo svegliano dal suo torpore. Prova il primo LSD e si innamora di una ragazza più grande di lui, bellissima e con gli occhi verdi. E’ più grande di lui e anche lei ha un passato infelice. Sta con un ragazzo, ma è un poco di buono. Perché? Sta con questo ragazzo perché crede che lei non meriti altro che di esssere trattata male. Diventa amica di Charlie. Conosce il fratellastro di lei. E’ un bravo ragazzo ed è gay, ma non puo’ dirlo. E’ una storia molto bella, generazionale, di riscatto dal dolore che ci portiamo dentro, per andare incontro al vero amore, a quello che ci meritiamo e non che crediamo di meritarci. Scritto in maniera magistrale, come lo avrebbe scritto un adolescente. Non è facile affatto scrivere così, te lo assicuro. Scorre che è una meraviglia. E’ uno di quei rarissimi libri che quando lo inizii non puoi fare a meno di arrivare alla fine, perché più leggi, più vuoi conoscere, più ti immedesimi negli stati d’animo dei tre protagonisti. E riscopri te stesso, come sei stato, con tutte le tue fragilità e forze di adolescente. E ritrovi il primo bacio, quel primo bacio che ti ha reso felice, infinito.

    Se non lo leggi non potrai mai capire. 😉

    beppe

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    C’è anche il film, sempre per la regia di Stephen Chbosky, cioè dell’autore che scrisse il libro parecchi anni fa e che pubblicato in Italia con il titolo “Ragazzo da parete”. Nel film, magistrale, ci sono dei particolari in più rispetto al libro. Il mio consiglio è di leggerti il libro e vederti il film al cine. Ti resterà nel cuore. E forse ti scapperà pure una lacrimuccia, Stregaccia. 😉

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.