Opinioni di un Clown (poesie dark) + promo “L’ultimo segreto di Nietzsche” di Beppe Iannozzi

Opinioni di un Clown

di Iannozzi Giuseppe

evil clown

DOMANI SARO’ MORTO

Domani, domani sarò morto,
così penso che è proprio il caso
che abbia indietro un sogno o un incubo:
le scarpe e il rossetto rosso per lucidarle,
il cappello e il saggio su Erasmo da Rotterdam,
e se hai cuore, un po’ di quella tua zuppa di piselli
Ma sarei più felice se volessi darmi indietro
solo la mafia di Frank Sinatra e il diavolo dei Rolling Stones

Domani, domani sarò uguale a tanti altri,
così penso che è proprio il caso
di dire quel che c’è da dire, adesso:
la molotov inesplosa è accanto alla culla del bambino,
il mazzo di rose che ti ho regalato ce l’ha tua madre,
i profilattici, quelli, li ha presi tuo padre per sbaglio
E’ tutto a posto, come sempre
Solo non so dove Sinatra e gli Stones

Tutto qui, domani sarò morto
Ma era giusto che lo sapessi dalla mia bocca,
perché fuori c’è Morte e io ne sono parte:
si salveranno solo i più sfortunati

E il jingle è uno strillone e giornali invenduti
che ripetono “Dove Sinatra e gli Stones?”

E il jingle è uno strillone e giornali invenduti
che ripetono “Dove Sinatra e gli Stones?”

PENSIERI E AZIONI

Stella cattiva,
in dono ti porto
una rosa captiva,
il mio boot e i lacci rossi,
il Diario dei Pensieri.

Ma non quello delle Azioni
che m’hai rimproverato:
la mia cache!

UN PADRE MIGLIORE

Il bicchiere, mezzo pieno mezzo vuoto
Ma la tua gatta lappa il latte
dalla ciotola, e questo non lo posso sopportare
Quel suo modo di prendere
assomiglia troppo ai nostri baci
E io penso debba esserci qualcosa di più,
e io penso debba esserci di meglio
che non sopravvivere a se stessi

Ma forse c’hai ragione tu
Allora, facciamo sesso,
mettiamo al mondo un bambino,
facciamogli le feste di compleanno
fino a quando ci vedrà vecchi e soli,
tanto dovrà morire come noi
Darà al mondo un’altra vittima,
o uno schizzo d’incenso
nel bianco della Via Lattea
sognando un Padre migliore,
sognando una Via migliore

UOMINI E DONNE

Una volta mi dicesti che
le donne migliori stanno
con gli uomini peggiori

Non capii al volo
che non avevi più nulla da perdere

E così m’accogliesti in te, subito,
nel tuo agonizzante volo

CARO GUIDO GOZZANO

Caro Guido, sì, il mondo
gemebondo affonda:
mille le tombe militari
e di più quelle civili

Il conquistatore è fatto eroe,
martire anche:
e alle vedove, ai vecchi, ai bambini
rimane un padre di famiglia sepolto,
e un volto oscuro
che alle spalle l’ha preso

Sì, mille medaglie all’eroismo,
alla santità
Ma non c’è, in queste stelle di latta,
fortuna o verità

Non c’è fortuna o verità, mai

NEL FREDDO SOLE

Aveva occhi grandi, smaniosi un po’,
e non guardava in faccia nessuno:
solo allungava la mano,
e da solo s’accompagnava
infilando una strada e un’altra, ripetendo
“Si continua a sparare sulla Croce Rossa”

Nel freddo sole cadde,
come il mattino in inverno,
cercando un rifugio che fosse vicino,
ma invano:
prima gli arrivò il passo suo rotto
a tagliargli la strada… soffocandogli il petto

Lo ricordo che m’incontrava
per un alito di parole e qualche spiccio;
lo ricordo che mi raccontava
di quand’era un ragazzino col suo aquilone;
lo ricordo che piangeva,
con occhi consumati, di lei ch’era andata via;
lo ricordo che gli faceva, più di me, compagnia
il rosso del vino e la sua anestesia

Aveva occhi grandi
e un cuore più grande ancora,
ma malato di troppe solitudini e umiliazioni
ricevute

Raccoglieva solo pochi spicci,
senza mai chiedere di più

Alle indecenti convenienze proposte,
sempre, per sempre rispose
con un secco “No” ubriaco di dignità

Cadde, come il mattino in inverno,
nel freddo sole
Ma l’eco del suo dolore al vento
non la lasciò in eredità
Non la lasciò in eredità

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, libri, poesia, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Opinioni di un Clown (poesie dark) + promo “L’ultimo segreto di Nietzsche” di Beppe Iannozzi

  1. furbylla ha detto:

    si può dire estremamente belle? 🙂 alcune musicali… mi piacciono molto domani sarò morto e uomini e donne
    buongiorno
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Io posso solo accettare il complimento. 😉 In fondo se piacciono, io che ci posso fare? ^_^

    Bacione e buon pomeriggio, Mamma Orsa

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.