Dominique Venner fascista senza cervello – Iannozzi Giuseppe

Dominique Venner fascista senza cervello

Iannozzi Giuseppe

Dommique Venner Dominique Venner, storico francese anti-gay, ben noto per la sua mai abiurata fede in una destra estremista, si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola alla testa, sull’altare, all’interno della cattedrale di Notre-Dame di Parigi, di fronte a centinaia di turisti. Prima del gesto, sul suo blog aveva lasciato scritto: “Serviranno certamente gesti nuovi, spettacolari e simbolici per scuotere i sonnolenti, le coscienze anestetizzate e risvegliare la memoria delle nostre origini”.

Dominique Venner ha anche sparato contro la “probabilità che la Francia cada nelle mani degli islamisti” e contro la legge sui matrimoni omosessuali, promulgata dal presidente François Hollande.
Venner aveva 78 anni.

Lo ricorderemo, forse che sì forse che no, come un fascista che è riuscito a imbrattare Notre-Dame con un po’ di sangue e davvero poco pochissimo cervello.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in cronaca, cronaca nera, esteri, Iannozzi Giuseppe, NOTIZIE e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Dominique Venner fascista senza cervello – Iannozzi Giuseppe

  1. furbylla ha detto:

    un poveraccio di cuore e cervello come tutti coloro che la pensano così. Spero venga ricordato così.
    Buongiorno Beppe
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Uno povero di cervello, sicuramente. Cuore e cervello viaggiano insieme. Semplicemente e tragicamente questo uomo non ha capito granché della società né dei diritti umani. E pensare che era uno storico. A 78 anni si è sparato. Per cosa? Per farsi pubblicità postuma? Credeva forse d’esser ricordato per questo suo gesto? Certo che verrà ricordato, come uno che ha rinnegato diritti fondamentali dell’umanità.

    Buondì a te, Lucertola gentile 😉

    beppe

    "Mi piace"

  3. Lorenzo ha detto:

    Diritti umani?! Da quando sputare sui valori fondamentali della civiltà e calpestare i diritti basilari dei bambini rientra nei diritti umani? Questo cancro liberale sta rovinando tutto il mondo occidentale.

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Lorenzo, se tu sei contro i gay è un tuo personalissimo problema. Qui non si parla di bambini. Qui si parla di Venner, di un povero esaltato di estrema destra che odia(va) omosessuali e stranieri. A casa mia questo è fascismo. Il mondo occidentale lo stanno rovinando personaggi come Venner, che ispirano a una società di violenza e di negazione dei diritti umani. E’ di personaggi come lui che la società deve aver paura, deve aver paura ma combattendoli ora e sempre.

    "Mi piace"

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    No, non passa questo commento. Apologia del fascismo, Mario. Non sono tuo complice.

    "Mi piace"

  6. Lorenzo ha detto:

    Mi spieghi in quale modo rovinerebbero l’occidente persone come Venner?

    Gli stati si rovinano quando sono deboli… i liberali indeboliscono l’occidente con costumi flaccidi e facendovi entrare parassiti inutili e dannosi.
    Qual’è invece il tuo concetto di “stato rovinato”?

    "Mi piace"

  7. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Uno stato viene rovinasto dagli “ismi” e quelli di Venner sono fuor di dubbio degli estremismi, vecchi per giunta, gli stessi che hanno condotto alla IIa Guerra Mondiale. In tal senso Venner non è stato neanche un rinnovatore o un revisionista, si è soltanto fatto portavoce dell’arianesimo e del fascismo più obsoleto. Si ricorderà qualcuno di lui? Sì, per aver imbrattato Notre-Dame e il suo altare, non per altro. C’è ben poco di lui tradotto in italiano, lo credo bene. Il minimo successo riscosso lo ha ottenuto in Francia, nella Francia più destrorsa e che ripugna, nonostante i francesi siano un gran popolo, di cultura e di larghe vedute. Venner fu una spina nel fianco della cultura francese.

    Poi, suicidarsi a 78 anni: questo è un atto a dir poco stupido, che solo macchia ancor più la sua fragile reputazione. Lo accolga l’Oblio così com’è giusto che sia.

    g.

    "Mi piace"

  8. Nicola Bombacci ha detto:

    Se ne è andato innanzitutto un grande storico, poi il militante, seguendo l’esempio di Mishima e immolato sull’altare dei grandi letterati francesi d’inizio secolo come Brasillach e La Rochelle. Chi vuol capire, capisca; per gli altri, per chi cioè parla e pensa con la testa altrui, rimangono le sue ultime parole lasciate per iscritto ai famigliari: “Troveranno nei miei scritti recenti confessioni e spiegazioni delle mie azioni.” Sono certo che questi ricorreranno immediatamente ad aggiornare il proprio repertorio bibliografico.

    "Mi piace"

  9. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Non mi sembra che Venner fosse considerato un grande storico.

    Venner, a 78 anni, si è fatto fuori. In ogni caso non sarebbe campato di più, o forse sì. In ogni caso la sua vita l’aveva fatta.
    Del suo gesto non rimarrà traccia, a parte il fatto che si dovrà riconsacrare Notre-Dame.

    Se ti illudi che di Venner rimanga qualcosa, sei un illuso. Era mal tollerato in patria, letto solo da qualche estremista di destra.
    Sì, qualche fascista se lo ricorderà, nei circoli dove entra nessuno però.

    Io non correrò ad aggiornare un bel niente, quel che ho letto di lui mi ha disgustato punto e basta, come del resto ha disgustato la stragrande maggioranza della società civile.

    "Mi piace"

  10. andrea ha detto:

    Giornalista terrorista

    "Mi piace"

  11. andrea ha detto:

    Alla sua eta’ era l’ultima cosa che poteva donare alla sua causa. Venner samurai d’occidente

    "Mi piace"

  12. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Andrea, i tuoi commenti vengono messi a riposo, non avrai più possibilità di commentare su questo blog. E i commenti su questo post verrano chiusi. I tuoi commenti minatori saranno segnalati a chi di dovere.

    "Mi piace"

  13. Pingback: Io giornalista terrorista perché non difendo la memoria dell’estremista fascista Venner – di Iannozzi Giuseppe | Iannozzi Giuseppe detto Beppe

I commenti sono chiusi.