Pissing (Pioggia dorata) – Iannozzi Giuseppe

Pissing

(Pioggia dorata)

Iannozzi Giuseppe

contenuti espliciti

pissing

Per te tutto, questo e altro
Berrò la pipì, me la farò sotto
La farò controvento in segno di protesta
Per te berrò il giallo mio nettare
direttamente dalla fonte
Non una smorfia, non un rutto

La butterò giù tutta la gialla giallissima pipì
quasi fosse il miglior vino dei Sette Colli

Non berrò più una sola goccia d’acqua minerale
Per te mi rifarò la gola buttando giù secchiate
e secchiate di sana pura gialla urina
Lo farò, puoi star certa che lo farò alla luce del sole
Non importa il tempo, alla fine son certo
che anch’io avrò il mio posto fra gli dèi dell’Olimpo
Sarò ricordato impavido e invitto al pari di Prometeo
Sarò grande, grande per amore di un’unica donna

Per te tutto, questo e altro
Berrò il giallo sole della mia vescica
Sorridente alla luce del sole
dirò ad amici e nemici di farle strette le catene
Incatenato al ferro rovente dei cancelli della fabbrica
Raccogliendo sputi in faccia e calci negli stinchi
griderò che è una vera porcheria che per amore
sia io finito dritto in culo alla follia
Non m’inchinerò però
Piuttosto mi lascerò morire legato
completamente bevuto, intossicato
dal mio stesso giallo prodotto
giorno dopo giorno riciclato

Per te tutto, questo e altro
Non hai da temere, per amore
niente è mai abbastanza

Sarò ricordato come un santo nei bollettini parrocchiali
e in quelli di partito; e Pannella dovrà per forza inchinarsi
davanti al ricordo della mia immagine, rutterà poi di brutto

Sarò rivoluzionario
Sarò erotico, pazzo da legare
legato all’amore che mi disseta e m’avvelena
I poveri di spirito non capiranno, ma i sapienti
mi indicheranno eroe del Nuovo Epico Italiano

Non mi sbaglio,
domani tutti berranno alla fonte della mia saggezza
Domani non uno al mondo potrà rinnegare
che ho combattuto fino alle fine senza perdere la tenerezza
Sarò rivoluzionario, più misterioso di Moana Pozzi,
muto come una tomba, adorato come Cristo in croce

Sarò leggenda – uno zombie
Sarò religione – luce di Orione
E all’occorrenza coglione, una fontana per sempre giovane
Punta pure tutto il tuo amore su di me, non te ne pentirai

Punta pure su di me, impallidirai
Punta il cuore sul mio, e capirai
Capirai che per amore niente è mai abbastanza

Per te sono pronto a cavalcare l’onda
e a perdermi in un bicchiere di urina
Per te sono pronto ad andare in fondo
Nuovo Epico Italiano connesso fra Cielo e Terra
brindo con la Shelley, prendo su di me le pene
la rabbia e l’incomprensione di chi non ha mai capito
che l’amore si paga con un gesto teatrale – immortale

Epico fino all’ultimo respiro,
se me la cavo butterò giù un capolavoro,
uno di quelli che vincono lo Strega
lasciando i materassai e gl’imbianchini a becco asciutto
Candidato al Premio Nobel per la Pace, perché no!
Basta poco, che ce vo’!

Basta poco e sei anche tu nel coro delle voci bianche
Basta quel poco di coraggio che ti viene sempre meno
per cambiare: una sorsata tira l’altra, questo il segreto

Per te tutto, la pipì e le catene
Per te tutto, proprio tutto
Non c’è niente che per non farei
Anche il pissing, da passanti occasionali
bastardi cani randagi e donne in carriera

Per te tutto – anche cane sotto il gonnellino di Mozart
Per te tutto – più beat d’una canzone di Piero Ciampi
Per te tutto – non c’è cosa che non farei

Sarò pioggia dorata alla luce del sole
Sarò pioggia dorata sotto il luccichio delle stelle
In tuo completo potere,
come una puttana calpestata e malmenata
Per te tutto, tutto, tutto, tutto…

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, Beppe Iannozzi, cultura, explicit content, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, poesia, satira, società e costume e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Pissing (Pioggia dorata) – Iannozzi Giuseppe

  1. furbylla ha detto:

    direi esplicito 😉
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Una satira esplicita. 😉

    Bacione, Stregaccia

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.