Vietato parlare di Lei – Iannozzi Giuseppe

Vietato parlare di Lei

Iannozzi Giuseppe

NO IMAGE AVAILABLE“Basta all’anarchia del web. È tempo di fare una legge. […] Io non ho paura, nel senso che certo, sì. […] Ma non ho paura io, adesso, di aprire un fronte di battaglia, se necessario. Daremo visibilità a un gruppo di fanatici? Sì, è vero. Ma non sono pochi, sono migliaia e migliaia, crescono ogni giorno e costituiscono una porzione del Paese che non possiamo ignorare: c’è e dobbiamo combatterla. Non posso denunciarli tutti individualmente: è un’arma spuntata, la giustizia cammina lentamente al cospetto della Rete, quando arriva la minaccia è già altrove, moltiplicata per mille. E poi non è una questione che riguarda solo me. Ci sono due temi di cui dobbiamo parlare a viso aperto. Il primo è che quando una donna riveste incarichi pubblici si scatena contro di lei l’aggressione sessista: che sia apparentemente innocua, semplice gossip, o violenta, assume sempre la forma di minaccia sessuale, usa un lessico che parla di umiliazioni e di sottomissioni. E questa davvero è una questione grande, diffusa, collettiva. Non bisogna più aver paura di dire che è una cultura sotterranea in qualche forma condivisa. Io dico: un’emergenza, in Italia. Perché le donne muoiono per mano degli uomini ogni giorno, ed è in fondo considerata sempre una fatalità, un incidente, un raptus. Se questo accade è anche – non solo, ma anche – perché chi poteva farlo non ha mai sollevato con vigore il tema al livello più alto, quello istituzionale. Dunque facciamolo, finalmente”.

E così la Signora sta già forse pensando di mettere il bavaglio alla rete, come in Russia e in Cina, a Cuba e in Venezuela, etc. etc.

Ma una soluzione semplice facile ed economica c’è: non parlare in nessun caso di lei (che oggi sta alla Camera dei Deputati), né in bene né in male; e soprattutto molto molto conveniente è di non fare MAI IL SUO NOME e di non mettere in rete immagini che la ritraggono. La soluzione c’è: lasciarla cadere nell’Oblio attraverso la scelta pacifista del SILENZIO ASSOLUTO.

E però bisogna pur sottolinearlo che tutti i politici, di destra, di sinistra (di quale sinistra???), di centro, sono oggetto di satira e non poche volte anche di minacce, ogni giorno. sin dalla notte dei tempi. Fare politica comporta dei rischi, come qualsiasi mestiere al mondo. Il muratore rischia ogni giorno la propria vita, così il minatore, il tassista, il conducente di mezzi pubblici, lo sportellista, e più in generale chiunque, bene o male, un lavoro oggi ce l’ha, in questo paese che è stato sbranato e predato da tanti e tanti Barabba e Iscariota.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in editoriale, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, internet, NOTIZIE, opinionismo, politica, riflessioni, società e costume, web e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.