Lucy Says. Come un molestatore su un autobus – Iannozzi Giuseppe

Lucy Says. Come un molestatore su un autobus

Iannozzi Giuseppe

contenuti espliciti

Poesie ricavate sbobinando alla vecchia maniera alcuni insulti che mi furono rivolti tempo addietro dalla Signorina Lucy. Ma niente nomi, non ne val la pena. Qui il meglio e il mio peggio, come Andy Warhol, come Drella! – g.i.

Lucy says

Lucy says

Lucy says – n. 1

musicassettaMister Iannozzi,
la critica è una cosa sana e saggia
Io però sempre aspetto
di vederla starsene un po’ zitto,
o, quantomeno non criticare
in senso negativo tutto e tutti
e rifare il verso ai commentatori
Lei prende allo stomaco, non sa quanto

Mister Iannozzi,
lei conta per me come il due di picche
quando va a spade
Enea è prolisso e non ci capisco niente
Ma tu, Anna, mi sembri ingiusta
Dei tuoi versi pubblicati qualche giorno fa,
sempre che non ti offenda,
erano anch’essi infantili nel senso positivo
che io attribuisco a questo termine
Li ho elogiati,
mi avevano dato un’emozione
C’era un po’ Pascoli dentro,
o, almeno a me pareva di sentirne il richiamo

Mister Iannozzi,
lei conta per me come il due di picche
quando va a spade
E Franco mi ha detto, mi ha detto
delle cose conturbanti e da uomo… da uomo
Delle cose conturbanti e da uomo… da uomo
Delle cose conturbanti e da uomo… da uomo

Ah Ah Ah, come sarò interessante
quando, in un’altra vita, dirò (diremo)
bene di lei, Mister Iannocci!
Mi facci il piacere,
io ho scritto due righe a Franco
e non so a momenti chi è, pur con tutto il rispetto
Ma per quanto riguarda il giudizio di ninfomane
questa volta ce la mando io…
Perché non pubblicare un po’ dei suoi deliri bavosi?
Perché no?
Perché non pubblicare un po’ dei suoi deliri bavosi?
Perché no? Mi facci il piacere
Ah Ah Ah, come sarò interessante
quando, in un’altra vita, dirò (diremo)
bene di lei, Mister Iannocci!

Mister Iannozzi,
Lei parla sempre troppo e a vanvera
e non si chiede mai chi è la persona
con cui interloquisce
Basta che le dia ragione,
altrimenti salta su
come un basilisco, pidocchio

Perché non pubblicare un po’ dei suoi deliri bavosi?
Perché no?
Perché non pubblicare un po’ dei suoi deliri bavosi?
Perché no? Mi facci il piacere

Basta che le dia ragione,
altrimenti salta su
come un basilisco, pidocchio

Mister Iannozzi
Mister Iannocci
Mister… Pidocchio

Mister Iannozzi,
se non esisto perché mi risponde?
Lei, almeno per me, esiste, purtroppo
Mi facci il piacere
Basta che le dia ragione,
altrimenti salta su
come un basilisco, pidocchio

Basta che le dia ragione,
altrimenti salta su
come un basilisco, pidocchio

Basta che le dia ragione,
altrimenti salta su
come un basilisco, pidocchio

Lucy says – n. 2

musicassettaMister Iannozzi,
Lei è come un molestatore su un autobus
Qui e altrove di troll c’è solo e sempre lei
Io ho un’identità nel mio polmone d’acciaio
e ho pure il buon gusto di dire le cose che sento,
che penso e sulle quali ho da dire
Se dovessero essere giudizi stroncanti
me li tengo per me

Mister Iannozzi
Mister Iannocci
Mister…

Mister Iannozzi,
Lei è come un molestatore su un autobus
Basta che le dia ragione,
altrimenti salta su, altrimenti salta su
come un basilisco, Mister Pidocchio

Sono intervenuta una sola volta,
con moderazione, su una poesia di Delirio
che non mi era piaciuta
E, mon Dieu!, non l’avessi mai fatto!
Un putiferio, Mister Pidocchio

Ma fino a prova contraria
qui si discute della bontà o meno
di un testo non suo e lei che fa?
Mister Iannozzi,
Lei denigra denigra denigra
Un putiferio, Mister Pidocchio
Un putiferio, Mister Pidocchio
Un putiferio, Mister Pidocchio

Ma Franco mi ha detto, mi ha detto
delle cose conturbanti e da uomo… da uomo
Delle cose conturbanti e da uomo… da uomo
Delle cose conturbanti e da uomo… da uomo

Mister Iannozzi,
Lei denigra denigra denigra…
Talmente acido ed egocentrico
Talmente acido ed egocentrico
che capisce – lei solo – fischi per fiaschi
Mister Pidocchio,
povera Anna, povera povera povera!
Lei capisce fischi per fiaschi
ma non la Bocconi
Ma Franco mi ha detto
delle cose conturbanti e da uomo

Mister Iannozzi,
Lei passa a sputazzare sui commentatori
Perché non ciclostila un giudizio quattrostagioni
e lo spedisce in giro, anche preventivamente,
ad ogni sospiro emesso
da un qualsivoglia scrittore o poeta?
Mister Pidocchio,
si risparmierebbe tanta fatica
Ma, si sa, i tipacci come lei godono
nel metter zizzania:
come dice – parafrasandolo – Franco l’uomo:
Lei rompe i coglioni
per farseli rompere a sua volta
Mister Iannozzi, Mister Pidocchio,
si vede che è l’unica forma di vita
che conosce
Lei prende allo stomaco, non sa quanto
Io i suoi parti deformi non li reggo,
mi riferisco a quei brandelli
trovati in giro per il web e da me non cercati

Mister Iannozzi, Mister Pidocchio,
Lei è come il prezzemolo, o la merda di troll:
si finisce prima o poi per pestarla

Mister Iannozzi, Mister Pidocchio,
Lei è come il prezzemolo, o la merda di troll:
si finisce prima o poi per pestarla
Mister Iannozzi, Mister Pidocchio,
Lei è come un molestatore su un autobus
Lei prende allo stomaco, non sa quanto

Lucy says – n. 3

musicassettaMister Iannozzi,
lei conta per me come il due di picche
quando va a spade

Mister Iannozzi,
Lei è come un molestatore su un autobus
Qui e altrove di troll c’è solo e sempre lei
Lei prende allo stomaco, non sa quanto

Mister Iannozzi, Mister Pidocchio,
Lei è come il prezzemolo, o la merda di troll:
si finisce prima o poi per pestarla
Mister Iannozzi, Mister Pidocchio,
Lei è come un molestatore su un autobus
Lei prende allo stomaco, non sa quanto

Mister Iannozzi,
non importa che cosa la fa tacere
e non guardare di qua: va benissimo!
Mon mi rivolga MAI la benché minima attenzione
Lei è come un molestatore su un autobus:
nessuna donna vorrebbe suscitare l’interesse
di un maniaco violentatore stronzo bastardo figlio di puttana

Mister Pidocchio,
Lei è come il prezzemolo, o la merda di troll:
si finisce prima o poi per pestarla
Mister Pidocchio,
Lei è come un molestatore su un autobus:
nessuna donna vorrebbe suscitare l’interesse
di un maniaco violentatore stronzo bastardo figlio di puttana
Ma Franco mi ha detto,
Franco mi ha detto, mi ha detto
delle cose conturbanti e da uomo… da uomo
Delle cose conturbanti e da uomo… da uomo
Delle cose conturbanti e da uomo… da uomo

Mister Iannozzi
Mister Iannocci
Mister… Pidocchio

Mister, a me va benissimo
che lei non si accorga di me
Mister, nessuna donna vorrebbe suscitare l’interesse
di un maniaco violentatore stronzo bastardo figlio di puttana
Torni nel suo avello, Franco mi ha detto,
mi ha detto delle cose conturbanti e da uomo

Mister, a me va benissimo
che lei non si accorga di me
Lei prende allo stomaco, non sa quanto
Mister, basta che le dia ragione,
altrimenti salta su
come un basilisco, pidocchio

Mister, nessuna donna vorrebbe suscitare l’interesse
di un maniaco violentatore stronzo bastardo figlio di puttana
Torni nel suo avello, Franco mi ha detto…
mi ha detto delle cose conturbanti e da uomo

Mister, nessuna donna vorrebbe suscitare l’interesse
di un maniaco violentatore stronzo bastardo figlio di puttana
Torni nel suo avello, Lei è come un molestatore su un autobus
Ma Franco mi ha detto delle cose conturbanti e da uomo

Mister, nessuna donna vorrebbe suscitare l’interesse
di un maniaco violentatore stronzo bastardo figlio di puttana
Mister, lei conta per me come il due di picche
quando va a spade, ma Franco che uomo!

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, cultura, explicit content, Iannozzi Giuseppe, poesia, società e costume e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.