Confessione raccolta da Iannozzi Giuseppe – Santa Inquisizione e Censura

Santa Inquisizione e Censura

confessione raccolta da Iannozzi Giuseppe

suora di clausura

suora di clausura

“Ho dedicata la mia vita al santo uffizio dell’Inquisizione
et a quello della Censura.  Non intendo demordere proprio ora
che ho viste comminate le più sacre amputazioni
nel nome di nostro Signore Stalin.

Nonostante la vetustà m’abbia avvicinata paurosamente ai sessanta,
donandomi reumatismi e miopia, io, Loredana Lipperini
del Santissimo Ordine delle Vergini Immacolate, adoprerò il resto dei giorni
che nostro Signore Stalin vorrà concedermi per sopprimere con ogni mezzo,
lecito et illecito, le malelingue che reclamano democrazia e libertà.
Democrazia e libertà non sono di questo mondo e neppure dell’Aldilà.
Chi non l’ha capito merita solamente di finire i suoi propri giorni torturato
et infine bruciato in Campo dei Fiori.

Con questo santo proposito in petto
posso oggi asserire, senza tema di smentita, che la mia esistenza terrena
non è stata vana e che sempre ho io serviti i fini più nefandi et ascosi
di nostro Signore Stalin, che ha immolata la sua vita
per il trionfo della censura e del terrore.

Per la Santa Inquisizione.
Per la Sacra Censura.
Per nostro Signore Stalin.

Vostra Loredana et cetera et cetera….

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in Beppe Iannozzi, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, King Lear, satira, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.