Il Grande Vuoto (poesia dark – illustrazione di Valeria Chatterly Rosenkreuz) – Giuseppe Iannozzi

Il Grande Vuoto

Giuseppe Iannozzi

My candle light by Valeria Chatterly Rosenkreuz

My candle light by Valeria Chatterly Rosenkreuz

Valeria Chatterly Rosenkreuz su DeviantArt

Dammi indietro il mio sitar,
i libri degli antichi saggi
e quel giorno di pioggia
che ti mancava una bugia
L’autunno ha preso casa qui
Quando sono venuto
te l’avevo detto che ero
di passaggio;
hai taciuto
invitandomi a radermi il capo
Ci siamo poi seduti
senza parlare:
fuori c’era aria di rivoluzione

Dammi indietro quel giorno,
il suono estatico del sitar
che insegnava all’anima
la ribellione e la comunione
Dammi indietro la saggezza
e tutto il Grande Vuoto dell’Universo
Quando sono venuto
non ho mentito,
ero una zucca vuota,
una fra le tante possibili
Ora ho bisogno di suonare
e riprendere la strada sotto il sole
Ho conosciuto tante malattie,
alcune mortali, e sono ancora qui
Ho visto piccoli uomini spaccare teste
e ho visto i loro stupidi becchini
Ho conosciuto un momento di pietà
per fermarmi a lungo in una distrazione
Ho visto monaci scivolare lungo il fiume
con la pancia gonfia d’acqua e il volto ammaccato
L’Universo ha impiegato proprio niente
per cadere nel suo Centro
Così ti chiedo di darmi indietro il sitar
Sono una zucca a metà e non vuota,
me l’hai insegnato tu immersi
nelle luci delle candele
Ma ora devo trovare il Suono Perfetto
che ci sollevi dalla Miseria
Fuori c’è più morte che rivoluzione,
non è tempo buono per la meditazione

I Beatles sono quasi tutti morti
I Rolling Stones sono neri dentro

O sì, sono così neri dentro
Tutti noi lo siamo
Dammi indietro il mio sitar,
le parole consumate degli antichi saggi
e quel giorno di pioggia
che ti mancava una bugia
per dirmi “ti amo”

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, Beppe Iannozzi, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, poesia, società e costume e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Il Grande Vuoto (poesia dark – illustrazione di Valeria Chatterly Rosenkreuz) – Giuseppe Iannozzi

  1. Furbylla ha detto:

    meravigliosa….
    cinzia

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    L’ho scritta parecchio tempo fa. Era sul vecchio blog, ma essendo in effetti una delle poche belle poesie che ho scritto, mi è parso doveroso metterla di nuovo online.

    Grazie infinite, Cinzietta

    beppe

    Mi piace

  3. Pingback: Il Grande Vuoto (poesia dark – illustrazione di Valeria Chatterly Rosenkreuz) – Giuseppe Iannozzi | AMORE E MORSI

  4. tuA ha detto:

    a chi ti rivolgevi Beppe?

    Mi piace

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Non capisco.
    Faccio riferimento, purtroppo, ai tanti fatti di sangue che hanno visto massacrati tanti monaci buddisti.

    Mi piace

  6. tuA ha detto:

    cos’è che non capisci?

    Mi piace

  7. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    lasciamo perdere.

    Mi piace

  8. tuA ha detto:

    poi non lamentarti….

    Mi piace

  9. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Non mi lamenterò.
    Il fatto è che spesso mi poni delle domande che non si capisce proprio dove tu voglia andare a parare.

    Mi piace

  10. tuA ha detto:

    basta chiedermelo

    Mi piace

  11. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Provo a chiedertelo: che cosa è che non hai capito di questa poesia? Qual è il punto o quali sono i punti che ti risultano oscuri?

    Mi piace

  12. tuA ha detto:

    ho capito solo questo: ” e quel giorno di pioggia
    che ti mancava una bugia
    per dirmi “t’amo”

    Mi piace

I commenti sono chiusi.