19 Marzo. Di papà ce n’è più di uno

19 Marzo. Di papà ce n’è più di uno

Auguri a tutti i papà che amano e si sacrificano per i loro figli, perché di papà ce n’è più di uno, perché non c’è soltanto il padre-padrone come qualcuno potrebbe credere. Ci sono tanti tantissimi papà che darebbero subito la loro vita per il bene dei propri cuccioli d’uomo. Ma, forse, a qualcuno fa comodo lasciar pensare che i papà siano soprattutto dei maschi nemici delle donne punto e basta, e quindi, nel migliore dei casi, degni solamente d’esser ignorati.

E tanti auguri ai tanti Giuseppe che forse sono anche dei papà. – g.i.

San Giuseppe  - dipinto di Guido Reni (1635)

San Giuseppe – dipinto di Guido Reni (1635)

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a 19 Marzo. Di papà ce n’è più di uno

  1. Furbylla ha detto:

    chi generalizza è sempre un idiota
    bacione Beppaccio
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Felice Muolo ha detto:

    AUGURI MAIUSCOLI, Giuseppe.
    Felice

    "Mi piace"

  3. romanticavany ha detto:

    In questo giorno si celebra San Giuseppe, ossia del padre, secondo la tradizione cattolica, per eccellenza.
    In questo giorno tutti i papà vengono festeggiati e ricevono regali o pensierini da parte dei figli. Questa festa è dunque un’occasione per esprimere affetto e stima nei confronti del proprio genitore.

    Quando al mattino si alza dal letto
    il mio papà è un cantante perfetto.
    Se mentre viaggia tossicchia il motore
    lui fa il meccanico senza timore.
    A mezzogiorno non c’è mammina?
    Cucina i tortelli con un po’ di fontina.
    Voglio una cuccia per il mio cane?
    Eccolo pronto il falegname!
    Mi viene la febbre, ho il raffreddore
    lui si trasforma in bravo dottore.
    Dove ha imparato? Io non saprei.
    Ma con un altro non lo cambierei

    Ti dedico come augurio la poesia che Rocco ha recitato al suo papà!

    1 BaciSSimo, Dolce notte

    ♥ vany

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Grazie infinite, Felice. Un abbraccione stritolante. 😉

    "Mi piace"

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Purtroppo sono in tanti a generalizzare ed è questo quel che più mi fa paura oggi come oggi.

    Bacione

    beppaccio

    "Mi piace"

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ma che gran bella poesia ha recitato il piccolo Rocco al suo papà. ♥ ♥ ♥ Sono certo che si sarà commosso non poco, come tutti i bravi papà.

    Grazie infinite, Cucciolotta Vany. ♥ ♥ ♥

    Ti loVVo tantotantotanto ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

  7. Felice Muolo ha detto:

    Bellissima poesia, vany.
    felice

    "Mi piace"

  8. Felice Muolo ha detto:

    aiuto…soffoco…

    "Mi piace"

  9. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Non ti preouccpare, Felice. Sotto quella scorza da finto duro c’è un cuore di burro. Tua figlia tornerà dopo il viaggio in India. Non piangere, Felice. E non mi soffocare. 🙂

    "Mi piace"

  10. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Concordo in pieno.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.