Tsunami tour. Beppe Grillo riempie P.zza Castello a Torino

Tsunami tour. Beppe Grillo riempie P.zza Castello a Torino

“Non esiste la democrazia non tradizionale…
esiste la democrazia od è qualcos’altro…”

a cura di Giuseppe Iannozzi

Tsunami tour - Beppe Grillo - Torino P.zza Castello, 16 febbraio 2013

Tsunami tour – Beppe Grillo – Torino P.zza Castello, 16 febbraio 2013

– clicca sulla foto per ingrandirla –

“IL Pil, parlano tutti di Pil, ma è il lavoro che fa il Pil. E’ questo capitalismo che è marcio. Noi siamo sempre più in ansia, viviamo nella paura. Vogliamo uno Stato. Non c’è più tempo, vedo famiglie italiane con gli occhi bassi, vedo gente che sta male, che non ha lavoro. Al loro redditometro noi proponiamo il politometro. I sindacati sono colpevoli come i partiti del disfacimento del lavoro. E’ immorale che un amministratore delegato guadagni 1.500 volte in più dei suoi operai. Ci vuole un reddito di cittadinanza per chi non ce l’ha, come in Inghilterra. Gargamella Bersani dice che non so dove prendere i soldi per farlo, ma glielo spiego io: via i vitalizi, via i doppi incarichi, via 1,5 miliardi di rimborsi elettorali ai partiti, via i contributi agli editori. Uno che perde il lavoro non deve uccidersi, deve avere la possibilità di cercarne un’altro”.

[…]

“E’ necessario fare pulizia nei Partiti a cominciare da Finmeccanica con Orsi messo dalla Lega, Eni con Scaroni, Monte dei Paschi. Ma sono cose che dico da tantissimi anni, non adesso perché c’è il movimento. Parlavo della Parmalat da due anni dal fallimento… Sta fallendo anche il Vaticano e l’amministratore delegato si è dimesso e lo tengono in ostaggio a Castel Gandolfo. E’ un tedesco e i tedeschi quando non ce la fanno più se ne vanno, non fanno come i nostri”.

Per il Movimento 5 stelle almeno 50.000 in piazza Castello, a partire dalle ore 16:00. Presente anche una troupe della BBC.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in dichiarazioni, Iannozzi Giuseppe, politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Tsunami tour. Beppe Grillo riempie P.zza Castello a Torino

  1. furbylla ha detto:

    UNA COSA bisogna riconoscergliela..tante cose le diceva da anni… comunque secondo me la storia della televisione è una balla….non reggerebbe le domande e poi non potrebbe urlare come un ossesso… e inoltre è stato un comportamento molto molto scorretto…dopo che lo aveva detto ai 4 venti…scorretto anche verso chi lavora in quella tv. insomma a parole tutti bravi come sempre.
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Non ho capito niente, Cinzietta. 😦
    La storia della televisione una balla? @___@
    Ti prego, spiegati!

    beppe

    "Mi piace"

  3. Furbylla ha detto:

    scusa ma è chiaro …prima urla che in tv non ci va..poi sbandiera ai 4 venti invece che ci va su sky poi all’ultimo momento annulla tutto …i motivi er me sono quelli che ho detto sopra oltre ad un comportamento estremamente scorretto.
    Buongiorno Beppaccio ma che è quella cosa strana che appare sotto il “mi piace” non si vedono più gli avatr mmmhhhhh mica mi soddisfa tanto 🙂
    cinzia

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Non ci vedo nessuna scorrettezxa. Ha annullato, ci ha ripensato: più che libero di farlo. Ha spiegato anche il perché. Ed allora?
    Diciamoci la verità: destra e sinistra e centro hanno paura, molta paura dei grillini, che, poco ma sicuro, entreranno in parlamento e in grandi forze anche.
    Non è obbligatorio passare in tv.

    Buongiorno a te.
    Non noto nulla di strano. Mi sa che il problema di visualizzazione, tanto per cambiare, è tuo. Ma che razza di Mac hai? AH AH AH

    Bacione

    beppaccio

    P.S.: Leggiti l’intervista a Celeste Bruno https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2013/02/18/celeste-bruno-autore-di-ti-sparo-cicorivolta-intervista-allautore-di-giuseppe-iannozzi/

    E lascia un commento, se vuoi. E’ una cosa da leccarsi i baffi.
    Peraltro hai tanti tantissimi arretrati da leggere. 😉
    E stasera metterò online la nuova puntata di Lino, per cui… ^__*

    "Mi piace"

  5. Furbylla ha detto:

    è vero non è obbligatorio passare in tv ma dovrebbe essere obbligatorio rispettare gli impegni presi non mi piace chi dice una cosa e poi non la fa ma manco un pò …se tu sei uno che cambi idea dopo aver preso un impegno che fiducia posso avere in te??? parlo di grillo ovvio..

    dai dai quindi domani mattina leggerò di Lino? 🙂 ok ora passo a leggere intervista
    un bacione a domani
    cinzia

    "Mi piace"

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ha detto che sarebbe passato in tv. Ha cambiato idea. Non ha preso però alcun impegno di passare in tv. Non ha firmato alcunché, perlomeno che io sappia, ragion per cui liberissimo di cambiare idea, ma non ha cambiato il suo modo di vedere la società e la politica di oggi: è questo che conta e non di certo perché non è apparso in tv.

    A me Grillo piace e oramai credo sia il mio uomo. 😉
    Avevo detto per Ingroia, ma alcuni passaggi e controversie dell’ultimo periodo non mi sono state gradite.
    Ho ascoltato Grillo, anche in P.zza Castello a Torino, e mi ha convinto.
    Ho cambiato idea, anch’io. Ero o per Ingroia all’inizio.
    Merito la fucilazione adesso? 😉

    Sì, domani leggerai Lino. Tranquilla.

    Bacione

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.