Follia comunista (tutti zombie) – racconto apocalittico di Giuseppe Iannozzi + promo ”Angeli caduti” (Cicorivolta edizioni) di Beppe Iannozzi

Follia comunista

(tutti zombie)

di Iannozzi Giuseppe

Stalin e Lenin

Stalin e Lenin


angeli_caduti_giuseppe-iannozziAngeli caduti
Beppe Iannozzi
Cicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-56-7
pagine: 230
© 2012
prezzo: € 13,00

Cicorivolta librerie di fiducia


ordina i libri Cicorivolta nelle librerie Feltrinelli

Angeli cadtui di Beppe Iannozzi nelle Librerie Feltrinelli di Torino

Per i residenti in Torino e provincia: da venerdì 17 agosto potrete trovare Angeli Caduti di Beppe Iannozzi presso le librerie Feltrinelli (senza bisogno di ordinarlo):

la Feltrinelli Libri e Musica
piazza C.L.N., 251 – 10123 Torino TO

la pagina web de la Feltrinelli Libri e Musica

Librerie Feltrinelli Srl
Piazza Castello, 19 10123 Torino

la pagina web de la Feltrinelli librerie Srl


IBS INTERNET BOOKSHOP LIBRERIAUNIVERSITARIA

amazon.it

Deastore.com WEBSTER.IT

con preghiera di diffusione


E’ accaduto tutto in poco tempo, come sempre accade nelle tragedie.
Il Virus Stalin è fuoriuscito dai laboratori e si è propagato in lungo e in largo. A nulla sono valse le misure d’emergenza: nel giro di 24 ore l’umanità è stata zombificata.
Il Virus Stalin ha cambiato il volto dell’umanità, per sempre, anche se a onor del vero, per molti la zombificazione è stata inefficace in quanto già vivevano in una condizione di non-morte.
Per strano che possa sembrare qualcuno non è stato infettato, per via d’una qualche sua propria immunità.

Ogni giorno i sopravvissuti devono far fronte alle loro necessità basilari, e non da ultimo devono affrontare gli zombie sparando loro dritto in fronte.
I non-morti sono perlopiù violenti, anarchici e politicizzati. Attaccano gli uomini che non hanno subito il contagio. Loro desiderio è di sbranarli, di ridurli in poltiglia giacché sono immuni al loro morso. Li odiano e sono pronti a tutto pur di cancellare i pochi sani di mente (ma è chiaramente un eufemismo) rimasti sul pianeta.

Vladimir ha appena finito di radersi.
La sua faccia non è cambiata.
Sospira. Gli mancherà non poco scopare una bella donna. Per far fronte alle sue esigenze di maschio è costretto a metterlo dentro a una zombie. Potrebbe farsi uno dei suoi uomini a piede libero, ma non se la sente ancora.
Dopo il rilascio del Virus Stalin i pochi scampati sono tutti di sesso maschile, perlopiù esponenti politici, vecchi simpatizzanti anarchici o stalinisti di tutto punto.
Quando aveva commissionato il virus alla sua équipe di cervelloni, giù nei sotterranei del Cremlino… non aveva previsto che… non gl’era passato proprio per la testa che qualcuno potesse essere immune. Non era però sua la colpa. Colpa della sua équipe, ora zombificata, che aveva fatto un lavoro rappezzato alla maniera d’un Rasputin qualunque.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, casi letterari, consigli letterari, cultura, editoria, fantascienza, fiction, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, libri, libri di racconti, narrativa, promo culturale, racconti, racconti brevi, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Follia comunista (tutti zombie) – racconto apocalittico di Giuseppe Iannozzi + promo ”Angeli caduti” (Cicorivolta edizioni) di Beppe Iannozzi

  1. romanticavany ha detto:

    Un racconto che lascia un sorriso amaro

    Il buongiorno oggi è grigio, ma è bello perché è venerdì.
    Bacino ♥ vany

    "Mi piace"

  2. Alessandra Bianchi ha detto:

    Ah ah ah: fantastico, caro Beppe!

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E’ un racconto che fa un po’ di satira anche, inutile negarlo. 😉

    Ci sono quasi… non ti preoccupare. ^__*

    Un bacione

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.