Un Natale senza Duce – Giuseppe + A Natale regalati gli Angeli caduti di Beppe Iannozzi (Giuseppe Iannozzi) e D’Amore 4 di Romantica Vany e Giuseppe Iannozzi

Un Natale senza Duce

Giuseppe Iannozzi

metti nel carrellometti nel carrello

angeli_caduti_giuseppe-iannozziAngeli caduti
Beppe Iannozzi
Cicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-56-7
pagine: 230
© 2012
prezzo: € 13,00

acquista dall'editore ''Angeli caduti'' di Beppe Iannozzi (Giuseppe Iannozzi)


D'Amore 4 - Romantica Vany e Giuseppe IannozziD’amore 4
Romantica Vany e Giuseppe Iannozzi
su Lulu.com qui
ISBN 9781291228212
pagine: 122
© 2012
prezzo: € 10,00

acquista online "D'Amore 4" di Romantica Vany e Giuseppe Iannozzi su Lulu.com

con preghiera di diffusione

Mussolini

Mussolini

Passeggio lungo le strade del Centro, senza una mèta ben precisa in testa.
Mi preoccupo solamente di ripararmi dal freddo pungente che mi sferza la faccia. Schiaffi gelidi si abbattono sul mio viso facendomi lacrimare gli occhi.
La gente passeggia sotto i portici. I più par che non accusino il freddo, forse perché troppo impegnati a gettar l’occhio avido alle vetrine. Tutti guardano la merce esposta ma soltanto rare mosche bianche comprano. La crisi che ha investito l’Italia si fa sentire, ed è più forte di qualsiasi gelo invernale.

Continuo a passeggiare respirando noia, quando all’improvviso la mia attenzione, ben sotto lo zero, viene risvegliata da una vetrina di una libreria. E’ tappezzata dei diari di Mussolini. Dozzinali addobbi natalizi sparano lucette rosse, simili a colpi di cecchini nascosti nel vischio di plastica.
Mi fermo davanti alla libreria.

Per un momento mi voglio illudere d’esser vittima d’un’allucinazione. In vetrina c’è il Duce, i suoi diari, o meglio i suoi presunti diari. Mio malgrado fiamme di rabbia e disgusto m’invadono il viso riscaldandomi. Il mio sdegno è grande e sarebbe stato altrettanto grande se avessi trovato i libri di Stalin a oltraggiare il Natale. Mi dico che è il segno della decadenza e del populismo più becero trovare una libreria – forse non la sola – che, di punto in bianco, decide di sua spontanea volontà (!) di far pubblicità al Duce. Sebbene consapevole che la società è vittima di un ritorno di odio fascista stalinista e populista in un periodo storico davvero infelice, mi rendo pure conto che la decadenza non spiega perché la società ha scelto di prostituirsi senza opporre resistenza alcuna. Fascismo e stalinismo stanno minacciando di nuovo la democrazia, ma forse è più vero che nel corso degli ultimi decenni l’uomo si è fatto più cinico, abbandonandosi di sua volontà agli istinti belluini della sua condizione, quella di appartenere a una specie mortale.

Comincia a fioccare la neve. Presto il pavé diventa un tappeto bianco. Ma solo i bambini, i più piccoli, gioiscono. Gli adulti sbottano, la neve non gli piace. Esco dal riparo dei portici, e con passo il più possibile felpato prendo a camminare sulla neve godendo delle garrule risa dei pargoli innocenti ringraziando un ipotetico dio, convinto che se c’è una possibilità di redenzione per noi tutti questa è nel cuore delle generazioni che verranno.


Promo culturale

Angeli caduti
Beppe Iannozzi
Cicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-56-7
pagine: 230
© 2012
prezzo: € 13,00

Cicorivolta librerie di fiducia


ordina i libri Cicorivolta nelle librerie Feltrinelli

Angeli cadtui di Beppe Iannozzi nelle Librerie Feltrinelli di Torino

Per i residenti in Torino e provincia: da venerdì 17 agosto potrete trovare Angeli Caduti di Beppe Iannozzi presso le librerie Feltrinelli (senza bisogno di ordinarlo):

la Feltrinelli Libri e Musica
piazza C.L.N., 251 – 10123 Torino TO

la pagina web de la Feltrinelli Libri e Musica

Librerie Feltrinelli Srl
Piazza Castello, 19 10123 Torino

la pagina web de la Feltrinelli librerie Srl


IBS INTERNET BOOKSHOP LIBRERIAUNIVERSITARIA

amazon.it

Deastore.com WEBSTER.IT

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, biogiannozzi & RomanticaVany, casi letterari, consigli letterari, cultura, editoria, i miei romanzi su Lulu, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, libri, libri di racconti, narrativa, promo culturale, racconti, racconti semi-autobiografici, romanzi, segnalazioni, società e costume, Viola Corallo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Un Natale senza Duce – Giuseppe + A Natale regalati gli Angeli caduti di Beppe Iannozzi (Giuseppe Iannozzi) e D’Amore 4 di Romantica Vany e Giuseppe Iannozzi

  1. tuA ha detto:

    dozzinali addobbi…. sparano lucette rosse…simili a cecchini…
    aaaaaaaaaaaa fantastico!!!!!!!! sei il mio Vate

    "Mi piace"

  2. cinzia stregaccia ha detto:

    decisamente bello nell sua “falsa” pacatezza,nella sua rabbia e dolore quasi trattenuti. nel suo non voler cedere rinunciando alla speranza Condivido.
    un bacio
    cinzia

    "Mi piace"

  3. tuA ha detto:

    siete unici per me voi tutti
    mi mancate così tanto a volte che mi sembra di soffocare
    vi amo

    "Mi piace"

  4. romanticavany ha detto:

    Bello quel fioccare di neve addolcisce tutta la rabbia di queste pagine.

    Buonanotte e cremosi sogni.
    ♥ vany

    "Mi piace"

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    In fondo, alla fine è meglio lasciarsi le brutture alle spalle e sperare che le nuove generazioni, che i bambini costruiranno un mondo migliore, più giusto, più bianco e vergine di quello che purtroppo noi delle vecchie generazioni gli lasceremo in eredità.

    ♥ ♥ ♥

    Bacetti e lekkatine nevose, Mya Gattyna Indyfesa

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Addirittura! ^__^ Dài, cara tuA, siamo sempre qui.

    Bacione

    beppe

    "Mi piace"

  7. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Eh sì, perché quelle lucette rosse in mezzo ai libri del duce sembravano proprio degli spari. Una vera tristezza di vetrina.
    Poesia, forse sì, poesia che riflette la tristezza che l’uomo sa mettere in piedi.

    beppe

    "Mi piace"

  8. tuA ha detto:

    che bello il tuo albero Vany

    "Mi piace"

  9. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    C’è in effetti una falsa pacatezza, falsa nel senso che il protagonista, nonostante tutto, cerca di rattenere la rabbia e il dolore che lo invade. Gli basta però sentire le garrule risa dei bambini, gli basta vedere la neve dagli adulti ignorata o bestemmiata, per tornare a vivere la speranza.

    Grazie infinite, Cinzietta.

    Bacione

    beppe

    "Mi piace"

  10. orofiorentino ha detto:

    Caro Beppe, hai avuto occasione di notare che ne gli ultimi due anni i calendari dedicati a Mussolini riempiono i giornalai? E li vendono !!!
    Questo mi sembra ancora peggio.
    Un abbraccio Giovanna

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.