solo un uomo (poesie d’amore) – Giuseppe Iannozzi + ”Angeli caduti” di Beppe Iannozzi (Cicorivolta)

solo un uomo

giuseppe iannozzi

solo un uomo

solo un uomo


Angeli Caduti - Giuseppe IannozziAngeli caduti
Beppe Iannozzi
Cicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-56-7
pagine: 230
© 2012
prezzo: € 13,00

Cicorivolta librerie di fiducia


ordina i libri Cicorivolta nelle librerie Feltrinelli

Angeli cadtui di Beppe Iannozzi nelle Librerie Feltrinelli di Torino

Per i residenti in Torino e provincia: da venerdì 17 agosto potrete trovare Angeli Caduti di Beppe Iannozzi presso le librerie Feltrinelli (senza bisogno di ordinarlo):

la Feltrinelli Libri e Musica
piazza C.L.N., 251 – 10123 Torino TO

la pagina web de la Feltrinelli Libri e Musica

Librerie Feltrinelli Srl
Piazza Castello, 19 10123 Torino

la pagina web de la Feltrinelli librerie Srl


IBS INTERNET BOOKSHOP LIBRERIAUNIVERSITARIA

amazon.it

Deastore.com WEBSTER.IT



guarda il booktrailer

con preghiera di diffusione


BACI

Baci, quanti ne ho dati,
quanti ne ho perduti
Tornati indietro
alcuni lontani ricordi
uguali a brividi,
a pentimenti
– note di blues
e dolori di whisky

Baci, quanti! A piangerli tutti
non son oggi capace
Eppure sempre rimango rapace
di labbra pizzicate,
stuzzicate come corde di violino
per sentirne il sussulto vicino
proprio accanto alla smorfia
che mi disegna il labbro pendulo
incredulo davanti alla Fine
dell’amore, del nostro amore!

VERO

Vero!
Son io il Pagliaccio di Corte,
il segretario degli Affari Interni
Son il diavolo e l’acqua santa
Son quello che in verità si dice
sia una bandiera al vento
sol commossa da uno strillo
di tromba jazz

Una testa pazza – di cazzo –
che del rimpianto non conosce
né il morso né l’infame nudità

SE TI SEGUISSI

Se nel sogno ti seguissi
tu lo rispetteresti
o mi diresti del mal di testa
per non lasciarmi
cadere in amore?

Nell’estate vive il seme
d’un’orgia di nere nuvole:
occhi di diavolo spiano
quanto forte la depravazione
e la bava
alla mia bocca legate
– una quasi santità impazzita
che dilania

Che mi dilania
pensandoti addormentata
in una culla tenuta d’occhio
da Ciclope

NON SEI FELICE

Non sei felice
Nessuno lo è
Ma qualcuno sorride
per accondiscendere
all’imperativo bisogno
d’aver un sogno
seppur di falso conio

Ti lascio il mio naso
da pagliaccio e il cerone:
ma non la parrucca
che mi gratto
con quell’unghia rossa
che m’hai pitturata

PER AMARTI

Ho solo baci
Niente perle
Ho solo baci
e pelo di barba
per amarti

LATTE MATERNO

Se il mondo fosse a immagine tua
non verrebbero su guerre o strazi d’autore,
né rosari e ossari da sgranare
Solo dominerebbe l’amore, il tenero latte
addormenterebbe degli uomini gli spasmi

RAGGIO DI SOLE

Sei tutto quel che ho
Al mattino, all’alba
sogno che ci sei
Mi sveglio e sogno
a occhi aperti un raggio
di sole, uno solo
che la fronte mi bacia
Sei tutto quel che sogno
E i giorni passano via,
ma profumo d’incenso nell’aria,
e in strada le chiese in viola

Sei tutta la fede che so
Ho paura, sai
Ma sei tutto, tutto quello
che io egoista oggi amo,
sentire il vento che soffia,
che i capelli d’oro ti commuove

SENZA TE ACCANTO

Un amore più grande del mio
t’ha rapita al mio cuore
fragile di petali di rose
Un cuore più forte del mio
t’ha portata lontano lontano
dove nemmeno dio può osare
uno sguardo o una maledizione

Tutte le stelle, tutte le luci
che in cielo brillavano,
perché son diventate di nebbia,
d’improvvisi collassi?

E io qui a dannarmi l’anima
in attesa d’un miracolo
che so mai verrà

Ma ti amo lo stesso
per quel che m’hai dato
in un giorno ch’era un sorriso
più immenso del dio
che invano ancor in sogno
io cerco senza te accanto

OH SPERGIURO!

Oh spergiuro, ‘l nero Inferno
tosto ti prenderà nel pozzo
del suo cinismo per darti
alle fiamme della verità
E transumanza il belare stanco
dell’afflitta insolente tua alma

Non prender su fretta
Aspetta! Il foco si spenge
e non una goccia di sangue
resta nella gola oramai secca
a dar boce a chi soltanto ieri
vita nutrì in petto credendola
non vana ma eterna destinata

CUCCIOLA DI FEMMINA
(reprise)

Arrivi in ritardo, Cucciola
Ti avevo dedicata
una poesia per povera
ch’era, su binari d’amore
in rivolta
Te l’avevo data
col cuore alimentandola
col nero carbone
preso da mille rosse fiamme
Ed è lì che ancor t’attende,
Cucciola di Femmina

Cucciola di Femmina
che segui il filo rosso
dei tuoi fragili pensieri
Che poi bevi un po’ di rosso
perché più belle siano le gote
nel dì di festa e in quello
che forse domani sarà di tempesta

C’è la mia gelosia
e la mia povera libertà
da dar a te, Cucciola
C’è che ti voglio un po’ ubriaca
– un po’ matta, come una donna
che si può amare perché lo sa
quale il sacro peso dell’amore

SUL RING

Quasi stretto all’angolo
come un angelo
caduto,
e la spugna non la getto:
il gong non suonerà
né ora né domani
E’ una ripresa eterna
I pugni volano, come zanzare:
non c’è di che aver paura,
basta un buon gioco di gambe
per non lasciare al tappeto
il sangue
Basta continuare a picchiare,
fare la faccia da duro
e tenere nel petto un cuore
tenero ma non troppo:
il nemico ci assomiglia di già

QUI BATTE IL SOLE

qui batte il sole
manca la campagna
il prete tiene messa
io faccio sesso
quando posso
in un androne
o su una scala
temporeggio
ho un sacco di pensieri
ho una bocca per baciare
e una per la primavera
e un’altra per dire il ieri
uguale all’oggi

le donne vanno in giro
saltando a piè pari
le pozzanghere deserte
di raggi di sole
hanno su gonne pazzesche
mi stuzzicano l’anima
me la fanno andare in corto circuito

fa caldo, non sono abituato,
non distinguo il bene dal male
e faccio a botte con i miraggi
poi m’abbraccio a un lampione ubriaco
e mando affanculo i santoni
che predicano un futuro oscuro

qui batte il sole
manca la campagna
manca la montagna la neve
e un nano da prendere
a calci in culo per pura cattiveria

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte e cultura, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, casi letterari, consigli letterari, cultura, editoria, eros, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, libri, libri di racconti, narrativa, poesia, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a solo un uomo (poesie d’amore) – Giuseppe Iannozzi + ”Angeli caduti” di Beppe Iannozzi (Cicorivolta)

  1. romanticavany ha detto:

    Ho letto, dovresti armarti di colori, di pennelli, di spartiti e di congegni musicali,per dipingere ogni tua poesia; stasera non sei il solito paroloso complicato e intricato, stranamente ho letto un pò di romanticismo. Si perché di solito non sei ottimista e ti si legge faticosamente, forse perchè è tardi ma complimenti alcune ode che non sto a elencare sono proprio zukkerose!! BraviSSimo!

    DolciSSimi lekkatinne di sogni
    ♥ vany

    "Mi piace"

  2. orofiorentino ha detto:

    Non mi ripeto……….. 🙂

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    😉

    Presto leggerai la bellissima recensione critica di Lord Ninni.

    beppe

    "Mi piace"

  4. orofiorentino ha detto:

    Già letta caro Beppe…già letta poi ne parliamo. Lord Ninni è una persona di una profondità umana assolutamente unica.
    Buona notte e sogni d’oro
    Un abbraccio Giovanna

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.