Tirannia (poesie dark) – Giuseppe Iannozzi + ”Angeli caduti” di Beppe Iannozzi (Cicorivolta)

Tirannia

Giuseppe Iannozzi

Gaius Caesar Caligula

Gaius Caesar Caligula


Angeli Caduti - Giuseppe IannozziAngeli caduti
Beppe Iannozzi
Cicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-56-7
pagine: 230
© 2012
prezzo: € 13,00

Cicorivolta librerie di fiducia


ordina i libri Cicorivolta nelle librerie Feltrinelli

Angeli cadtui di Beppe Iannozzi nelle Librerie Feltrinelli di Torino

Per i residenti in Torino e provincia: da venerdì 17 agosto potrete trovare Angeli Caduti di Beppe Iannozzi presso le librerie Feltrinelli (senza bisogno di ordinarlo):

la Feltrinelli Libri e Musica
piazza C.L.N., 251 – 10123 Torino TO

la pagina web de la Feltrinelli Libri e Musica

Librerie Feltrinelli Srl
Piazza Castello, 19 10123 Torino

la pagina web de la Feltrinelli librerie Srl


IBS INTERNET BOOKSHOP LIBRERIAUNIVERSITARIA

amazon.it

Deastore.com WEBSTER.IT



guarda il booktrailer


IMPLACABILE LA TIRANNIA

un brivido nasce lungo la schiena
per morire dentro di sé, dentro
l’affondo che implacabile è

CONTRABBANDIERE

Rimaniamo appesi
al calendario,
alle stelle
che con passo
contrabbandiere
piano
scivolano
attraverso il cielo

SCARPE IN MANO

m’hai lasciato
con le mie povere scarpe in mano
m’hai lasciato
a guardare questo cielo di pioggia
così solo mi domando
quando avrà termine tutta la solitudine
che sento in te, nel ricordo che io amo

ROSSO FLUENTE

Tra il rosso fluente
che profuma le labbra,
in quest’estate
che si fa focosa,
la mia alma qui lascio
deposta insieme alla tua
perché tu la possa sfiorire
con un bacio o una lagrima
silente

BLANDIZIE

Soprattutto
abituato
alle blandizie
plateali
siano esse
vero o no

Soprattutto
comandato
a menare
in pubblico
il bastone
sul groppone
delle lingue
biforcute

In ogni caso
soprattutto
destinato
a castigare
ogni essere
vivente
o morente
alla stessa
maniera

CORPO ANIMA

Volevo
vedere
il corpo
nudo
vestito
soltanto
dei tuoi
occhi
per
capire
la tua
anima

INVERNO

In un
momento
sfiorita
come
bambina
rapita
da freddo
presto
inverno

SPIRITI

Non mi verrai a dire
che stai ancora digerendo
fantasie e spirti vagabondi
di dimenticate catacombe
sotto i verdi colli romani,
per tutti i dèmoni!

CLAUSTROFOBIA

Si vede
ma in lontananza
una, una sola
singola
uscita
Che sia
di sicurezza
anche?
C’è questo giallo
che è tanto,
che è invasivo,
che ti mette
nello stomaco claustrofobia
Fa presto a commuoversi,
a macinar panico la mente
colle budella attorcigliate
Quasi subito
sopravvengono conati
di chiusa libertà:
risalgono la strozza
come serpenti
e avvelenano la bocca
aperta
in semplice mutezza

IMPLACABILE LA TIRANNIA
(reprise)

resistiamo
sotto
le faville
del vulcano
come
necessaria
tentazione,
come
tenero
palloncino
pronto
a esplodere

perché si vive
d’implacabile
tirannia soltanto

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, casi letterari, consigli letterari, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, librerie, libri, libri di racconti, narrativa, poesia, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Tirannia (poesie dark) – Giuseppe Iannozzi + ”Angeli caduti” di Beppe Iannozzi (Cicorivolta)

  1. romanticavany ha detto:

    Trame di parole intessute in pagine arcuate che si orizzontano verso correnti letterarie sicuramente differenti oserei dire che hanno forma di nubi, nubi…grige, nere, giganti, tormentate…e… appunto tiranniche.

    Dolcissimi sogni.
    Bacetto 😉 ♥ vany

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    In pratica nubi nere son le mie poesie. ^__^ E ci hai preso in pieno, MYA REGYNA VANY. ♥ ♥ ♥

    Dài, pensa a qualche cosa di dolce per la nostra 4mani, così spazziamo via tutto questo dark. 😉

    Stasera vieni a ballare con me?
    Sono un orsetto un po’ goffo, ma quando ballo mi scateno. 😀

    LeKKatine cioccolatose, Dolcissima MYA BYMBA

    orsetto di VaNY

    Mi piace

  3. cinzia stregaccia ha detto:

    in ognuna però vi è un cenno di ribellione..
    buongiorno beppe ciao Vany
    cinzia

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Come in tutte o quasi le poesie dark. Non sono per quel dark autodistruttivo. Meglio la ribellione. 😉

    bacione, Mamma Orsa

    beppaccio

    Mi piace

  5. Nì Ghail ha detto:

    … Perché si Vive solamente di ciò che si può respirare, nel Buio e nella parola lenta … la quale s’inabissa a se stessa, nella dolcezza del buio.

    Di questi piccoli Canti ho apprezzato l’Ingordigia nel voler divorare la Vita, l’Attesa, la Pioggia, il Freddo dei Ricordi … e pare sfuggire anche il Senso di ciò che, disperatamente, si cerca di serrare nella mano.
    Non l’Oscurità
    Non la violenza della realtà
    Non le ferite o l’assenza di dolore.

    Semplicemente continuare ad “Essere” nonostante Tutto.

    I Miei Rispetti
    Ni’Ghail

    Slàn

    Mi piace

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Continuare ad essere nonostante tutto, perché ognuno di noi è in parte di Luce e in parte di Tenebre, ed entrambe le parti servono a fare dell’uomo qualcosa di più d’un semplice burattino o mostro da Bestiario.

    Grazie, cara Ni’Ghail. A te i miei omaggi e i miei baci più luminosi augurandoti una felice domenica

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.