Lo ho fatto apposta di rovinare il tuo libro dall’inizio alla fine. Gargamella l’Editor – Giuseppe Iannozzi

Lo ho fatto apposta di rovinare
il tuo libro dall’Inizio alla Fine.

Gargamella l’Editor

Gargamella l'editor

by Giuseppe Iannozzi

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, satira e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Lo ho fatto apposta di rovinare il tuo libro dall’inizio alla fine. Gargamella l’Editor – Giuseppe Iannozzi

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    non ho capito..
    cinzia

    "Mi piace"

  2. annamaria49 ha detto:

    Sai anch’io non ho capito: mi aspettavo di leggere il post e compare solo il titolo.
    un bacione
    annamaria

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Lo so che non hai capito. 😉 Lo possono capire solo ‘gli addetti editoriali’. 😉
    Come ben sai, sono contro l’editing selvaggio da parte degli editor che prendono il lavoro di un autore e lo stravolgono dalla prima all’ultima pagina: caso emblematico Raymond Carver, che quand’era in vita Gordon Lish, suo editor, praticamente riscrisse tutti i romanzi snaturandoli. Solo da pochi anni, dopo tante proteste da parte della vedova Carver, i libri del marito Raymond Carver sono stati ristampati o sono in corso di ristampa nella loro versione originale, prima che Gordon Lish ci mettesse su le sue mani.

    Questo è un caso emblematico, ma anche qui in Italia gli autori vengono stravolti: gli editor, perlopiù, sono dei Gargamella che acchiappano gli autori manco fossero dei Puffi, prendono i loro romanzi e li stravolgono per uniformarli a una linea editoriale: ecco così che ci troviamo di fronte a romanzi seriali, ovvero tutti uguali.

    Su un lit-blog che non segnalo, qualcuno di mia conoscenza ha scritto qualcosa a proposito dell’editing e degli editor: chi tiene questo lit-blog lamenta che una delle scuse degli autori è di dire “l’ho fatto apposta”, ovvero che quello segnalato dall’editor non è un errore ma una loro trovata artistica. A volte è vero, altre no. Ma c’è un ‘ma’ grande e grosso come una casa: gli editor, la maggior parte, hanno il brutto vizio di stravolgere il lavoro originale dell’autore per uniformarlo, per trasformarlo in un prodotto seriale, da catena di montaggio per intenderci. Poi ci si lamenta che i libri non vendono: grazie al cavolo, sono tutti uguali, cambiano i nomi dei personaggi e basta, ma il plot è sempre lo stesso, lo stile è sempre lo stesso, quello da catena di montaggio. Un bravo editor si dovrebbe limitare a correggere solamente gli errori grammaticali, dovrebbe interagire con l’autore, rispettarne lo stile e intervenire solamente se ci sono dei periodi un po’ circonvoluti. Il problema è che la maggior parte degli editor riscrive il romanzo, lo uniforma, lo trasforma in un prodotto da catena di montaggio e non accetta repliche da parte dell’autore, perché se questi dovesse muovere delle repliche, allora lo manda al diavolo e il libro non viene pubblicato. Ecco, gli editor sono dei Gargamella. Non dico tutti, ma la maggior parte non rispettano il lavoro dell’autore.

    Ora credo ti sia più chiaro. 😉

    Bacione

    beppe

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Cara Annamaria, onde evitar di ripetermi, leggi la risposta che ho dato a Cinzia e capirai immediatamente. 😉

    Un bacione a te

    beppe

    "Mi piace"

  5. cinzia stregaccia ha detto:

    ora è chiarissimo Beppaccio Grazie 🙂
    cinzia

    "Mi piace"

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Credo bene che ora è chiaro. Prima lo capivano solo gli ‘addetti ai lavori’. 😉

    Beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.