Il Gladiatore

Il Gladiatore

Sei venuta in sogno a me un dì lontano,
mi hai detto questo sarà il tuo futuro,
e giustizia sarà fatta per tua mano
contro un figlio spietato e corrotto.
Un comandante si ritroverà schiavo,
e uno schiavo diventerà un gladiatore.
E attraversando le terre e il dolore
sfiderà anche l’imperatore.

Morir per te
è il mio destino.
Roma la bella dea
per me ha deciso.

Nel silenzio ma con l’anima forte
sento che il tempo mi trascina alla morte.
Ho visto troppo scempio e il cuore mio langue.
Vendicherò i miei fratelli col sangue.
Questo prometto a te.

Morir per te…

Giuro per sempre a te
di viver, morire per te.
Se tu sarai con me lo so,
Dea Roma, vincerò.

E la vittoria sarà la mia.
Dea Roma, vincerò.
Io vincerò.

Massimo Decimo Meridio: Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell’esercito del Nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell’unico vero imperatore Marco Aurelio. Padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa… e avrò la mia vendetta… in questa vita o nell’altra.

Commodo: Massimo, Massimo, Massimo, ti acclamano. Il generale che diventò uno schiavo, lo schiavo che diventò un gladiatore, il gladiatore che sfidò un imperatore, una storia che colpisce e adesso il popolo vuole sapere come va a finire, soltanto una morte gloriosa li soddisferà e cosa c’è di più glorioso che sfidare l’imperatore in persona nella Grande Arena?
Massimo: Tu combatteresti contro di me?
Commodo: Perché no? Credi che io abbia paura?
Massimo: Credo che tu abbia avuto paura per tutta la vita.
Commodo: A differenza di Massimo l’invincibile, che non conosce paura?
Massimo: Conoscevo un uomo che una volta disse: la morte sorride a tutti, un uomo non può far altro che sorriderle di rimando.
Commodo: Mi chiedo se questo tuo amico ha sorriso alla sua morte.
Massimo: Dovresti saperlo, era tuo padre.
Commodo: Tu amavi mio padre lo so, ma lo amavo anch’io, questo ci rende fratelli non è così? Sorridi per me adesso fratello. [Lo pugnala al costato]

Il Gladiatore

Il Gladiatore

guarda e ascolta qui

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, cinema, cultura, fiction, musica, società e costume, video e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.