Affetti distratti, affetti distrutti – Poesie bonus di Giuseppe Iannozzi per invitarvi a leggere ”Angeli caduti” di Beppe Iannozzi edito da Cicorivolta edizioni

Affetti distratti, affetti distrutti

Giuseppe Iannozzi


angeli_caduti_giuseppe-iannozziAngeli caduti
Beppe Iannozzi
Cicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-56-7
pagine: 230
© 2012
prezzo: € 13,00

Cicorivolta librerie di fiducia


ordina i libri Cicorivolta nelle librerie Feltrinelli

Angeli cadtui di Beppe Iannozzi nelle Librerie Feltrinelli di Torino

Per i residenti in Torino e provincia: da venerdì 17 agosto potrete trovare Angeli Caduti di Beppe Iannozzi presso le librerie Feltrinelli (senza bisogno di ordinarlo):

la Feltrinelli Libri e Musica
piazza C.L.N., 251 – 10123 Torino TO

la pagina web de la Feltrinelli Libri e Musica

Librerie Feltrinelli Srl
Piazza Castello, 19 10123 Torino

la pagina web de la Feltrinelli librerie Srl


IBS INTERNET BOOKSHOP LIBRERIAUNIVERSITARIA

amazon.it

Deastore.com WEBSTER.IT

con preghiera di diffusione



guarda il booktrailer


corpi

PICCOLO MOMENTO

Ho capito, tutto ho capito
Ti sei innamorata
Ti senti sconfitta, triste
come se la vita fosse qui
tutta finita, per amore soltanto
Ho capito che sei caduta
in amore
Così adesso non hai più scampo:
guardi oltre il tramonto
perché le ombre non siano più lunghe del vero
E preghi e speri che lui venga presto

Ho capito, tutto ho capito
Ti sei data allo specchio
cercando di non vedere gli occhi piangenti
Ma per amore soltanto, per amore soltanto

E continui a ripetere a tutte le ombre
che non è giusta una simile sofferenza
Perché sei innamorata, e lui è laggiù
dove il tramonto riposa da sempre
nel rosso sì tanto simile al sangue
disperso invano

Ho capito tutto, e tu di me no
Tu di me non il mio piccolo amore
che è più fragile d’un solo momento

MALICE

Ma se sei sparsa per il mondo
come il polline
che il vento se lo porta lontano
su fiori e prati di cui ignoro
l’esistenza,
Malizia Bella, come pretendi
che io, stanco e brutto
col sole bello o la luna splendente alta,
possa trovarti
in questo sì tanto vasto immenso?

Aiutami, portami la tua mano
Un bacio, e fiorirò per te soltanto
Fiorirò, e forse mi troverai
un poco bello

BACIO AL MATTINO

Un giro di tango, a piedi nudi però
Un bacio rosso, sulle labbra con la lingua
Un bacio che ci lasci senza fiato,
che ci faccia scivolare nella nudità
dell’anima romantica

Un bacio con la lingua
a piedi nudi
mi dà la zingarella stamattina
che sentivo tristezza
infilarsi fra le negre pieghe
del mio petto di cuore e peli
Un bacio così
che mi fa galleggiare nell’aria
come un perfetto ladro d’emozioni

Un giro di tango, a piedi nudi nel fango
Un rosso affetto, stretto al tuo petto
Un abbraccio che ci lasci senza fiato,
che ci faccia scivolare nella nudità
del corpo romantico

SENZA PERCHE’

L’Amore si dà
senza un perché
Si dà e basta,
e non per un ritorno
una grazia una pena
o per chissà quale altro dono
L’amore si dà per donarlo
senza nulla pretendere
in cambio
L’Amore
perfetto nell’ingiustizia
che ogni dì par esso dimostrare
a chi il cuore l’ha chiuso

ROSE PREFERITE

Queste rose rosse rosse
le mie preferite per colore
per ardore per passione
sono per voi, Bimbe Belle
che occhi di cielo avete
e lacrime nascoste

DI NUVOLE

Mi hai messo alla porta
quando ho detto due parole
Ragazza, dolce sì e tutta matta,
per i tuoi occhi nei tuoi occhi
ho invocato l’amore e tu,
tu m’hai indicato col dito puntato
come si fa in fretta ad arrivare
all’inferno

Mi hai messo alla porta
Non un complimento
Tutta colpa tua, tutta colpa tua
che ti sei innamorata
quando l’avevi giurato su Dio
che mai più avresti dato
il cuore a un brutto ceffo
come me che dà solo tenerezze
e mai un bello schiaffo
Perché sì, l’avevi promesso
che il prossimo un vero bastardo

Ragazza, dolce sì e tutta matta,
che te ne farai d’uno così? d’un cane
di uno che ti mette le mani addosso,
che ha su una faccia acqua e sapone
ma il ghigno del bastardo maledetto;
di uno che gli basta uno schiaffo
per sputarti a letto senza alcun rispetto?

Ragazza, dolce sì e tutta matta,
non avrei dovuto fiatare
Quelle due parole mi fan male
Ma è oramai tardi per me,
per me che solo so schiaffi di nuvole
Per me che so solo pazze tenerezze

Ragazza, dolce ma pazza, pazza che sei,
io oggi ancor mi domando dove, dove sei

SOTTO DI TE

L’ultima volta passeggiavi sui tacchi alti
e m’hai guardato in modo strano
E da quel momento in poi l’ho capito
che da me volevi una cosa e una sola:
mettermi in ginocchio ai tuoi piedi
per baciarteli meglio, senza fiatare

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte e cultura, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, casi letterari, consigli letterari, cultura, editoria, eros, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, LA LEBBRA, letteratura, librerie, libri, libri di racconti, narrativa, poesia, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Affetti distratti, affetti distrutti – Poesie bonus di Giuseppe Iannozzi per invitarvi a leggere ”Angeli caduti” di Beppe Iannozzi edito da Cicorivolta edizioni

  1. vanessa ha detto:

    Complimenti!!!!!!!! 😉
    Non confuto le tue parole perché sono timida , ma ora che hai descritto con precisione le storie nostro letto vado a letto a sognare e a dissolvere le pene.

    LeKKatine dubbiose ♥ vany

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Erano delle molto vecchie poesie, che ho ripescato nei miei archivi privati: non sono malaccio dopotutto, per cui le ho messe online. 🙂

    Sì, sì, sì, sei timida timida timida. ♥ ♥ ♥ Ma è anche questo che mi piace di te, il fatto che arrossisci subito e arrossendo diventi più bella ancora. ♥ ♥ ♥

    Ti raggiungo nel nostro lettino. 😉

    L’orsetto tuo bastardiSSimo ha bisogno di tante coccole e leKKatine vanYtose

    Dolce notte, Uccellino del Paradiso

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

  3. orofiorentino ha detto:

    Caro Beppe, non so che dire. Sei un poeta nato. Nelle poesie metti un poco più a nudo qualcosina di te. La tua capacità di essere tenero mentre di solito sei un po aggressivo. Forse come fanno le persone timide.
    Ti preferisco di più come poeta o come scrittore? In tutte e due i modi. Sei davvero GRANDE e non è facile.
    Con tutto l’affetto che ho verso di te, ti mando un abbraccio. Giovanna 😉

    "Mi piace"

  4. cinzia stregaccia ha detto:

    te lo avevo già detto in un altro post che mi piacevano anche le tue giovanili poesie mi piace molto piccolo momento
    cinzia

    "Mi piace"

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Vero, me ne ricordo. Io non lo so perché ti piacciono le mie poesie. Ma sta bene così, purché non mi si dica poeta.
    Sono queste delle poesie molto vecchie, non so bene neanch’io di quanti e quanti anni or sono. Il fatto è che non avevo niente da mettere ed allora ho messo queste, ripescandole dall’archivio: mi son detto, sono per il blog, tuttalpiù mi manderanno a stendere com’è giusto che sia. 😉

    Buongiorno, Stregaccia. 😉

    beppaccio

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.