Il Vaticano crede negli UFO! Parla il direttore della Specola Vaticana, padre Josè Gabriel Funes – Giuseppe Iannozzi

Il Vaticano crede negli UFO!

Parla il direttore della Specola Vaticana,
padre Josè Gabriel Funes

di Giuseppe Iannozzi

pianeta alienoFinalmente il Vaticano si rinnova, o meglio scende in campo insieme a Mulder ed Scully, celebri personaggi della serie televisiva X-Files. Dopo tanti anni, dopo aver bruciato in Campo dei Fiori Giordano Bruno il Nolano, dopo aver attaccato senza pietà alcuna l’ingenua e divertente fiction di Dan Brown, oggi gli UFO cominciano a girare intorno al Vaticano.
Sì, avete capito bene.
Non è da escludere a priori che gli UFO siano diventati d’attualità per la Chiesa.

“E’ possibile credere in Dio e negli extraterrestri” e “si può ammettere l’esistenza di altri mondi e altre vite, anche più evolute della nostra, senza per questo mettere in discussione la fede nella creazione, nell’incarnazione e nella redenzione”. Ad emettere la sentenza (di fede?) è il direttore della Specola Vaticana, padre Josè Gabriel Funes, in una intervista apparsa addirittura sulle pagine dell’Osservatore romano. “Anche se molti astronomi non perdono occasione per fare pubblica professione di ateismoo, è un po’ un mito ritenere che l’astronomia favorisca una visione atea del mondo. Mi sembra che proprio chi lavora alla Specola offra la testimonianza migliore di come sia possibile credere in Dio e fare scienza in modo serio”. Ed ancora, con accento sempre più convinto, come solo un direttore tanto alto può permettersi sulle colonne dell’Osservatore Romano: “Come esiste una molteplicità di creature sulla terra, così potrebbero esserci altri esseri, anche intelligenti, creati da Dio. Questo non contrasta con la nostra fede, perché non possiamo porre limiti alla libertà creatrice di Dio. Per dirla con San Francesco, se consideriamo le creature terrene come ‘fratello’ e ‘sorella’, perché non potremmo parlare anche di un ‘fratello extraterrestre’? Farebbe parte comunque della creazione”.
L’astronomo ha già una sua teoria in merito al concetto di assoluzione per gi extraterrestri: “Se anche esistessero altri esseri intelligenti, non è detto che essi debbano aver bisogno della redenzione. Potrebbero essere rimasti nell’amicizia piena con il loro Creatore”. E se questi extraterrestri fossero peccatori? Per il direttore della Specola Vaticana non c’è problema, ha la risposta pronta in canna, cioè nella Bibbia, pardon!: “Gesù si è incarnato una volta per tutte. L’incarnazione è un evento unico e irripetibile. Comunque sono sicuro che anche loro, in qualche modo, avrebbero la possibilità di godere della misericordia di Dio, così come è stato per noi uomini”.

Well, Girls and Boys, I believe, I want to believe!

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in attualità, cultura, fantascienza, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, NOTIZIE, notizie italia, scienza, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.