Angeli caduti. Sinossi dei racconti – Beppe Iannozzi (Giuseppe Iannozzi) – Cicorivolta edizioni

Angeli caduti. Sinossi dei racconti

ANGELI CADUTI - BEPPE IANNOZZI - ISBN 9788897424567

ANGELI CADUTI – BEPPE IANNOZZI – ISBN 9788897424567

di Beppe Iannozzi (Giuseppe Iannozzi)


Angeli Caduti - Beppe Iannozzi - Cicorivolta edizioniAngeli caduti
Beppe Iannozzi
Cicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-56-7
pagine: 230
© 2012
prezzo: € 13,00

Cicorivolta librerie di fiducia


ordina i libri Cicorivolta nelle librerie Feltrinelli

Angeli cadtui di Beppe Iannozzi nelle Librerie Feltrinelli di Torino

Per i residenti in Torino e provincia: da venerdì 17 agosto potrete trovare Angeli Caduti di Beppe Iannozzi presso le librerie Feltrinelli (senza bisogno di ordinarlo):

la Feltrinelli Libri e Musica
piazza C.L.N., 251 – 10123 Torino TO

la pagina web de la Feltrinelli Libri e Musica

Librerie Feltrinelli Srl
Piazza Castello, 19 10123 Torino

la pagina web de la Feltrinelli librerie Srl


IBS INTERNET BOOKSHOP LIBRERIAUNIVERSITARIA

amazon.it

Deastore.com WEBSTER.IT



guarda il booktrailer

con preghiera di diffusione


primo tempo

1. Amen: Una sorta di soliloquio-vaneggiamento. Protagonista è un clochard che interpreta con cinico disappunto l’umanità che gli scorre davanti agli occhi. Il senzatetto osserva i passanti e per ognuno di essi ne indica i difetti, portando avanti una preghiera affinché l’umanità tutta si consumi per l’eternità. Particolarità del racconto è di esser stato scritto alla maniera della beat generation.

2. Amore ostinato: Ritratto di una coppia che non è mai riuscita a comunicare. Il loro rapporto è fumo di una sigaretta, null’altro che questo.

3. Bevi il sangue di Cristo: Un ragazzo senza un futuro che ama i Clash. La sua vita è quella del tipico borderline, che rifiuta di stare (di essere) sotto padrone. Disegno di una sconfitta sociale, in questa storia breve viene evidenziato il divario socioculturale esistente fra vecchia e nuova generazione.

4. Due ragazzi (prima esperienza): Due giovani, ancor meno che adolescenti, trascorrono le vacanze insieme. E scoprono il sesso, l’attrazione che l’uno per l’altro sentono. Diventano purtroppo adulti, e qualcosa per loro cambia in peggio. Diventano dei conformisti negando sé stessi.

5. Vendetta senza futuro: Un corpo fascista uccide brutalmente la figlia di due poveri genitori. Il padre decide di vendicarsi. Sa che per riuscirci dovrà morire nell’impresa, ma questa è l’ultima cosa che lo preoccupa.

6. Kurt: Guardando al personaggio che fu Kurt Cobain, si analizza la vita di un comune borghese, che per gli stessi motivi del vocalist dei Nirvana – motivi che a dire il vero non sono stati mai del tutto chiariti –, decide di punto in bianco di togliersi la vita.

7. Nato fascista: La storia è ambientata in un non-dove, ma la guerra imperversa: da una parte gli interventisti fascisti, dall’altra chi combatte il fascismo. Charlie perde una gamba nel corso di una missione. Gli viene amputata. Tuttavia vive in un perenne stato allucinatorio, per cui crede che la sua gamba sia ancora al suo posto. In un crescendo di allucinazioni, Charlie ripercorre i luoghi che l’hanno visto crescere e maturare, per far infine ritorno a casa. L’amara sorpresa sarà quella di scoprire che il mondo è caduto in pezzi e che lui è l’ultimo sopravvissuto di una guerra che ha fatto fuori l’intera umanità.

8. La morte di Bocca di Rosa: Un racconto pulp sulla violenza domestica. Vittima è una donna che subisce dal marito una lenta e raccapricciante macellazione, prima di poter spirare. La sua colpa, se mai tale è possibile definirla, quella d’aver cercato un briciolo di amore fra le braccia di un uomo romantico che la rispetta. Un racconto contro tutte le violenze perpetrate a solo danno delle donne.

9. Istantanea: La Fabbrica è il luogo deputato dove tutto ha inizio e fine. La Fabbrica conduce il gioco e manovra gli operai, perché la Fabbrica è un essere pensante, una orribile creatura partorita dal niccianesimo. Friedrich, operaio che si ribella allo strapotere della Fabbrica, verrà prima umiliato e malmenato dalla polizia, e infine sarà costretto a boxare contro sé stesso, contro il suo stesso corpo di carne e sangue.

10. La morte con i tuoi occhi: Max è un ragazzo convinto che i suoi genitori l’abbiano generato per puro sbaglio. La sua esistenza, sempre ai margini della società, fa di Max un disadattato, un eterno ragazzo incapace di entrare nel mondo degli adulti. Non riesce ad avere rapporti con le donne, pur provandoci: semplicemente non riesce a stabilire con loro un legame. E’ un violento e un romantico allo stesso tempo. Non ama la sorella, e in una disgraziata situazione poco manca che la violenti.

11. Come in un film: Un amore incontrastato, troppo bello per esser vero, così tanto da essere uguale alla trama di un film: peccato che la pellicola, una volta finita, lasci i protagonisti più soli che mai di fronte ai titoli di coda.

12. Pollicino e l’amica trans: Storia tra una trans e un poco di buono, che a dispetto delle apparenze un cuore ce l’ha. Racconto bukowskiano, ma soprattutto di denuncia contro il facile razzismo filofascista nei confronti di chi la società indica come ‘diverso’.

secondo tempo

13. Anima meccanica: In una società dove il lavoro non è più un diritto, le multinazionali si sono sostituite ai governi. Così è in tutto il mondo. Dick, protagonista di questo racconto, senza una giusta causa viene licenziato. Non accetta di finire in strada, per diventare un tossicomane o peggio. Tuttavia non ha speranze di rientrare in fabbrica, nel comunque oppressivo ciclo lavorativo. Dalla sua ha soltanto una forte ostinazione di combattere il sistema. Decide così di combattere e di rischiare il tutto per tutto incontrando fisicamente il suo datore di lavoro. Quello che Dick non sa è di essere parte integrante di un mostruoso progetto, che intende privare l’uomo della sua anima per renderlo totalmente animale, privo di qualsivoglia coscienza.

14. Frate Tiresia il Peccatore: Storia di un uomo di Chiesa, ma anche di un genitore. In un ipotetico futuro, Tiresia riesce a reggersi in piedi grazie a un esoscheletro: afflitto da un tumore osseo, si trova faccia a faccia con la figlia, una bambina che però non è innocente. Tutt’altro. Daisy non è cattiva, ma non è un angelo. E’ questo un racconto che evidenzia come la natura umana sia essenzialmente animale, priva di una anima superiore generata da un fantomatico Dio.

15. Giovani per sempre: In una sorta di Metropolis, la società è profondamente divisa: da una parte la casta dei patrizi, dall’altra quella di chi ha poco o nulla. Come Giulietta e Romeo, due giovani si scoprono innamorati, ma lei è una ragazza di alto lignaggio mentre lui no. Il loro rapporto viene contrastato dalle famiglie, difatti se i due convolassero a nozze si verrebbe a creare un pericoloso precedente: l’abbattimento delle caste. La religione, la fede in un Dio superiore, la speranza, sono idee che i patrizi non tollerano in quanto per loro pericolose, rivoluzionarie. I due giovani dovranno combattere contro le proprie famiglie, fuggendo dai sicari che si sono lanciati loro contro per eliminarli fisicamente. E fuggendo incontrano una sorta di prete itinerante, che racconterà loro di come un tempo si viveva, di come si fosse liberi di credere in una civiltà senza barriere sociali.

16. Gli inseminatori di anime: In una società dove niente è più reale e tutto si può comprare, anche l’anima è una merce. Un uomo, dopo una delusione d’amore, decide di togliersi la vita e di gettar via la sua anima soprattutto: ma non sarà così semplice per lui darsi la morte. L’anima che è nel suo corpo gli è stata trapiantata e disfarsene è tutt’altro che un’impresa facile. Al limite dell’impossibile.

17. La ragazza del Poeta: Basato su un racconto breve di W.S. Burroughs, in un futuro distorto e pienamente lisergico, un uomo si reca a un appuntamento credendo di trovare la sua donna. Ma presto scopre che la donna è morta. Ma è realmente morta? Lui la vede, la segue. E si trova all’interno di una impresa di pompe funebri, dove la morte è una entità materiale e non una cosa astratta. Perversioni sessuali e morte si sposano in una formula letale. Roy lo scoprirà a sue spese una volta all’interno delle pompe funebri. E soprattutto scoprirà la vera identità di Eleanor, la donna che lui ama. Che ha creduto di amare quand’era ancora in vita.

18. Simulacri: In un futuro, forse non troppo lontano e ipotetico, il sesso è considerato uno spreco di energie, ma soprattutto un crimine da punire con il massimo della pena. Se poi chi fa sesso lo fa con chi del suo stesso genere, ancor peggio: la società è profondamente omofobica e non ammette eccezioni.

19. L’ultimo giorno sulla Terra: Storia apocalittica che vede il ritorno sulla Terra di due Redentori, uno buono e uno malvagio. Cristo è tornato sulla Terra, dopo che questa è stata sconvolta dalla Terza Guerra Mondiale. Ma ad accompagnarlo c’è il suo gemello, anch’esso figlio di Dio. I due Cristi sono gemelli, uno parteggia per il bene, l’altro per il male.

20. Vincent il Vecchio: Una rivisitazione della pazzia di Vincent Van Gogh. In questo racconto dickiano i piani spazio-temporali cadono a pezzi, e Vincent, seppur pazzo, rifiuta il destino che il Diavolo (o Signore delle Mosche) vorrebbe per lui. Si ribella a sé stesso, alle voci che sente nella sua testa, perché suo ultimo desiderio è quello di vivere una esistenza normale lontana dall’arte e dai mostri che essa genera.

21. La nuova vita di Dorian Gray: Storia dickiana che vede protagonista un Dorian Gray trasposto in un ipotetico futuro. L’artista crea i suoi quadri grazie a degli innesti celebrali che riproducono le morbosità che sono nella sua testa. Per essere artista la regola è di essere il più possibile sporchi, nell’anima. Tuttavia Dorian è in una fase discendente della sua arte, non riesce a creare così come vorrebbe. Per creare ha bisogno di bruciare l’ultimo residuo di umanità che c’è in lui, e quale migliore strada se non quella dell’assassinio?

22. Il Messia nero: Racconto lungo o romanzo breve, vera e propria summa dei temi trattati nei racconti presenti nella raccolta “Angeli caduti”.
Il Messia nero, muovendosi su più piani spazio-temporali, grazie a una forte commistione di elementi leggendari, sociologici, politici, religiosi, traduce il lettore in un mondo futuro (o parallelo) dove la società è nettamente divisa fra derelitti e pochissimi Preti al potere. In un desolato paesaggio postatomico, un po’ à la Richard Matheson, il Messia, l’Unto del Signore è tornato sulla Terra per portare agli uomini la sua Verità, una Verità che è però terribile. Il Messia è un figlio di Dio, questo sì, ma la sua anima è corrotta. Come questo sia potuto accadere è nascosto tra le pieghe del tempo, tra leggenda, storia e fantasia. Cristo è tornato tra gli uomini per soggiogarli. Il suo scopo precipuo è quello di dominare quel poco che è rimasto dell’Umanità.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, casi letterari, comunicati stampa, copia e diffondi, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe consiglia, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, libri, libri di racconti, narrativa, NOTIZIE, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.