Culetto bello. Una poesia sexy per invitarvi a leggere ”Angeli caduti” di Beppe Iannozzi edito da Cicorivolta edizioni

Culetto bello

Giuseppe Iannozzi


ANGELI CADUTIAngeli caduti
Beppe Iannozzi
Cicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-56-7
pagine: 230
© 2012
prezzo: € 13,00

Cicorivolta librerie di fiducia


ordina i libri Cicorivolta nelle librerie Feltrinelli

Angeli cadtui di Beppe Iannozzi nelle Librerie Feltrinelli di Torino

Per i residenti in Torino e provincia: da venerdì 17 agosto potrete trovare Angeli Caduti di Beppe Iannozzi presso le librerie Feltrinelli (senza bisogno di ordinarlo):

la Feltrinelli Libri e Musica
piazza C.L.N., 251 – 10123 Torino TO

la pagina web de la Feltrinelli Libri e Musica

Librerie Feltrinelli Srl
Piazza Castello, 19 10123 Torino

la pagina web de la Feltrinelli librerie Srl


IBS INTERNET BOOKSHOP LIBRERIAUNIVERSITARIA

amazon.it

Deastore.com WEBSTER.IT



guarda il booktrailer

con preghiera di diffusione


culetto

culetto

Sarò sincero, quando ti vedo sculettare
lungo le strade luccicanti di Nuova York
mi viene duro

Sarò sincero con te, non amo la spiritualità
Sono un tipo più alla mano e non un coso
né carne né pesce

Sarò duro ma la sincerità e l’unico capitale
che ho; di Marx non ho mai capito una sega
e la poesia non so cosa sia

Ho imparato una cosa battendo oggi qui
domani là ed è che democratici e repubblicani
non ti possono dare il paradiso

 

Ho capito che quando a uno gli viene duro
per una bella fica ha trovato la sacra patria
per cui niente è mai abbastanza

Ti sembrerò dannato immorale e volgare
E’ questo che mi fa eccitare, vederti arrossire
e portarti poi via

I miei occhi però sono sempre incollati al tuo culo
perché ce l’ho duro, questo lo puoi capire
Il profumo che ti lasci dietro non si dimentica così
Il sesso che sei non si consuma così su due piedi

Non sono quel che si dice un buon partito
Le ragazze non si mettono in fila indiana
per portarmi a cuccia
Non ho protettori, un diavolo di finocchio
che mi caccia la lingua in un orecchio
spacciandosi per comunista e talent scout
Non me la faccio con nani giganti e trampolieri
che promettono di far di me una primadonna
Non sono una delle menti più brillanti del paese
e nemmeno Cenerentola
Non me la faccio con nani e protestanti,
fondamentalisti e assessori all’ultimo grido
Sono giusto una scarpa sì e l’altra no,
il vento che libero accarezza campi e valli,
il brivido che ti corre lungo la schiena
appena voltato l’angolo
Mamma ti direbbe che non sono un angelo

Mamma ha l’occhio lungo, lei sa ogni cosa,
la sa prima che cominci a farsi largo nella tua testolina
Mamma ti direbbe di non darmi spago o te ne pentirai
Mamma ti darebbe in pasto a quello che parla fine
perché il padre è sotto inchiesta ma di sicuro innocente
Ed è questo che vuoi, che vuoi sul serio?

Le amiche, fra una Barbie e una Madonna,
sicuro che ti metterebbero sull’avviso,
“Quello no, non ha cervello per gli stornelli
né per il rap… proprio uno scemo patentato”

Voglio essere sincero sino in fondo con te
Non m’interessa se pensi e che cosa
Io so solo che ti vedo e mi viene duro
C’è forse bisogno di altro per capire?

C’è forse bisogno di altro per amare?
Te lo dico chiaro e tondo, chiaro e tondo, sì
Con te vorrei andare in buca sul serio
colpo dopo colpo, fare un gran casino
fra le lenzuola, come in un filmaccio porno

Rinunceresti davvero a tutto questo
per stare con uno che non sa farti ridere?
che non scivola mai su una buccia di banana?

Sarò sincero con te, non amo i preliminari
Non sono uno né carne né pesce, un cervello
in acqua che se lo fa è per puro miracolo

Quando ti vedo sculettare, quando ti vedo
non c’è santo che tenga, mi viene duro
Mi viene duro, mi viene duro… un chiodo…
un chiodo fisso che fa un male boia

Tutto quello che voglio è fare sesso
Tutto quello che voglio è sesso duro
E’ tutto quello, tutto quello che so fare
E’ tutto quello, tutto quello che so fare

Sesso duro, sesso duro, sesso duro
E’ proprio tutto quello che ti voglio fare
E’ proprio tutto quello che ti voglio fare
E’ proprio tutto quello che ti voglio fare

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, Beppe Iannozzi, casi letterari, consigli letterari, cultura, editoria, eros, explicit content, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, libri, NOTIZIE, poesia, promo culturale, romanzi, segnalazioni, sexy, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Culetto bello. Una poesia sexy per invitarvi a leggere ”Angeli caduti” di Beppe Iannozzi edito da Cicorivolta edizioni

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    più che sexy mi ricorda una di quelle canzoni dissacranti…ha ritmo.
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Cinzietta, ma allora ci sei. ♥ ♥ ♥

    Potrebbe essere in effetti un testo per una canzone punk, proprio per il piglio “contro” e “dissacrante”. Un po’ ti ritmo ce l’ha. 😉

    Bacione grande grande

    beppe

    "Mi piace"

  3. cinzia stregaccia ha detto:

    ci sono…a rate …però senza interessi e senza scadenze fisse ahaha No no secondo me ne ha parecchio di ritmo..
    cinzia

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    A rate, d’accordo. 😉 Fortuna che non ci sono gli interessi. ^__^ Ma a te, e solo a te, quand’anche ci fossero stati gli interessi li avrei pagati ben volentieri.

    L’ho riletta: in effetti un suo ritmo ce l’ha, molto punk, ma ce l’ha. Chissà, magari potrebbe diventare un brano musicale con i giusti accordi, pochi però, perché parliamo pur sempre di musica punk.

    bacione

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.