Lorenza Ghinelli. Letteratura sbiadita | recensione di Alex Totti

Lorenza Ghinelli. Letteratura sbiadita

di Alex Totti

Pubblico condividendo appieno la critica di Alex Totti, non avrei saputo infatti dir meglio su questo scartafaccio che è lontano mille anni luce dall’essere un romanzo compiuto. Siamo purtroppo di fronte a della non-letteratura. – Giuseppe Iannozzi

Tempi bui i tempi letterari nostrani se ’La colpa’ entra a far parte della serata zuccherosa e televisivamente tediosa del Premio Strega. Tempi bui i tempi letterari nostrani se ’La colpa’ entra e s’accomoda e si gingilla guardandosi intorno sì da ricevere i complimenti di chi – lontano – i complimenti li faceva a Flaiano, a Gadda, a Savinio ed a Manganelli, Sciascia, Soldati. In effetti il romanzo di Lorenza Ghinelli è l’esposizione mal riuscita di tentativi e tentativi e tentativi: senza risultato apprezzabile. Il tema, già trattato (ma qual tema non è già stato detto?), è quello delle paure fanciulle, dei terrori che fanno fremere i dolci bambini. Bene. Anzi: male, giacché la Ghinelli – con evidente superficialità di prosatura – propone una questua di stereotipi umani (i genitori assenti e colpevoli; le bambine intristite; i ragazzi violenti e cattivi; gli orchi; le famiglie come covo di vipere) e di stereotipi da casellario si scrittura (il noir, l’horror, la letteratura gialla, la letteratura rosa, la letteratura bianca ovvero sbiadita di qualità) e produce un’opera che va avanti ed ancora avanti per singole scene, per piccoli drammi, per lacerti immaginativi privi davvero d’unione. Non un romanzo, dunque, ma un insieme distinto di scenette già viste con frasi già dette (“I fantasmi non basta ucciderli una volta” o “La luce è un colpo di rasoio”).

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, critica, critica letteraria, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe sconsiglia, non letteratura, NOTIZIE, rassegna stampa, recensioni, società e costume, stroncature e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Lorenza Ghinelli. Letteratura sbiadita | recensione di Alex Totti

  1. Pingback: Da dimenticare. 10 cattivi libri di cui possiamo fare a meno | Iannozzi Giuseppe aka King Lear

I commenti sono chiusi.