testamento contro, XXIX (al di là del muro) | di Iannozzi Giuseppe aka King Lear

testamento contro XXIX

di iannozzi giuseppe aka king lear

XXIV.

Togliamoci i sassolini dalle scarpe,
ognuno di noi lo sapeva
che c’erano orecchie per sentire
al di là del muro
Siamo andati incontro al fallimento
perché in fondo nostro desiderio era d’affondare
con baracca e burattini
Dovremmo mettere le carte in tavola

Adesso che non possiamo tornare indietro
i lupi hanno zanne e occhi rossi di sangue
Dovremmo fare il punto, fermarci un momento
e alzare lo sguardo al di là del muro

Andiamo pure a piedi nudi, arrestandoci
un momento a raccogliere le forze:
c’è così tanto da fare, c’è un intero branco
che fiuta le nostra carni sottovento

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, poesia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a testamento contro, XXIX (al di là del muro) | di Iannozzi Giuseppe aka King Lear

  1. orofiorentino ha detto:

    Quanta verità in questo tuo scritto. Bellisismo
    Un bacione
    Giovanna

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    In fondo è un po’ la morale che è nel Gattopardo, si cambia per non cambiare.

    Grazie infinite.

    Un bacione a te

    beppe

    Mi piace

  3. romanticavany ha detto:

    Ehhhhhh, è proprio così dopo gli errori bisogna trovare il rimedio e non sempre è facilissimo.
    Dolce serata cuoricino di burro.
    ♥ vany

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Son qui che aspetto un raggio di sole
    Aspetto che un angelo spieghi le sue ali
    per scendere quaggiù ad aprirmi il cuore
    E’ una vita intera che aspetto,
    ma vuoi più bene al tuo micio che a me 😀

    BiancaVaNY ♥ ♥ ♥, SVEGLIAAA…

    orsetto romantico di VaNY

    Mi piace

  5. cinzia stregaccia ha detto:

    si cambia per non cambiare..mai fu più giusto..Mi è piaciuto molto.
    cinzia

    Mi piace

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Si fa riferimento al crollo del muro di Berlino: è cambiato qualcosa? NO. Credo che l’attuale situazione europea metta in evidenza bene che si cambia per non cambiare.

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.