Amy Winehouse assassinata da Burroughs | di Iannozzi Giuseppe

Amy Winehouse assassinata da Burroughs

di Iannozzi Giuseppe

Amy Winehouse, tormentata interprete R’n’B, è stata assassinata dal noto scrittore Burroughs.
William S. Burroughs, noto anche per la sua dichiarata omosessualità, si sposò negli anni quaranta con un’amica, Joan Vollmer, che come l’allora giovane scrittore amava l’uso-abuso di droghe. Una volta a Città del Messico lo scrittore, nel tentativo di replicare l’impresa di Guglielmo Tell, con una pistola in mano, sparò e uccise la moglie. Si dice che sia stato un tragico sbaglio e null’altro. Ma oggi il non più giovane Burroughs, con un fucile, ha sparato dritto in fronte ad Amy Winehouse, grande interprente R’n’B, Jazz e Soul, che in capo a cinque anni aveva raggiunto una popolarità notevole non disgiunta da un innato talento.

La Winehouse è stata più volte in bilico fra la vita e la morte a causa dei suoi eccessi: droghe e superalcolici. Animo tormentato, la Winehouse sarebbe dovuta tornare alla ribalta con un nuovo album nel 2009, Lost Roads. Il terzo album in studio non potrà essere accompagnato da nessun tour promozionale. Ieri la tragedia: Burroughs ha incontrato la cantante dichiarandosi un suo accanito fan e senza pensarci su due volte le ha sparato in fronte, a bruciapelo. L’anziano scrittore è stato subito fermato dalla polizia, che purtroppo non ha potuto far altro che constatare il decesso della Winehouse. Rimane un mistero come l’anziano scrittore, più che novantenne, sia riuscito ad avvicinare la cantante con un fucile in mano senza farsi notare da nessuno.

Quando la polizia è arrivata sul luogo del delitto Burroughs stava seduto su una vecchia sedia in legno con il fucile ancora in mano: “Era tormentata dai fantasmi. Ho dovuto liberarla. Entrambi non avevamo più nulla da perdere.” Queste le sibilline parole dello scrittore subito dopo esser stato ammanettato. E’ già stata disposta una autopsia sul cadavere della Winehouse per evidenziare se quando è stata uccisa fosse sotto l’effetto di qualche droga o allucinogeno.


A breve ANGELI CADUTI di Beppe Iannozzi per Cicorivolta edizioni. Preparatevi dunque a veder realizzati i vostri migliori e peggiori incubi. Non abbiate paura di entrare in contatto con gli ANGELI CADUTI: hanno storie da raccontarvi, per poter essere forse un giorno liberi dalle loro ossessioni. Ascoltate le voci degli angeli e cercate di comprendere le loro ragioni, anche se non poche volte vi sembreranno assurde, illogiche, fuori dal mondo.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, Beppe Iannozzi, cultura, fiction, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, narrativa, racconti, segnalazioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Amy Winehouse assassinata da Burroughs | di Iannozzi Giuseppe

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    forte…..io so qui pronta basta tu dia il via 🙂
    cinzia

    "Mi piace"

  2. orofiorentino ha detto:

    Si davvero forte…resto in attesa
    Bacio

    Giovanna 🙂

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Il via è quasi al via. 😉 Pazientare ancora un po’, nell’intanto vi diletto con alcune chicche e spargo la voce che sono sceso in campo, sperando nel passaparola degli amici. E anche dei nemici.

    bacione

    beppe

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Bene bene… in atteva e ben vivi, mi raccomando. Non fatevi prendere dagli incubi già da adesso. ^__*

    bacio

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.