Agora’ cinofila. Proposta di legge – a cura di Francesco Polidori

Agora’ cinofila. Proposta di legge

Proposta di Legge di iniziativa Popolare
a tutela dei cani e della loro relazione con i cittadini

a cura di Francesco Polidori

Francesco Polidori

Francesco Polidori

Francesco Polidori su Facebook:

https://www.facebook.com/francesco.polidori.5036

PREMESSA

Nonostante le ultime leggi approvate abbiano modificato la visione del cane ritenendolo soggetto senziente e cognitivo, molto riteniamo sia ancora da fare.
Il cane è un individuo e pertanto un soggetto unico e irripetibile che deve essere inserito nella società rispettando le sue diversità, potenziando le sue capacità cognitive assicurandogli benessere durante ogni fase del suo percorso educativo.
Lo sviluppo dell’intelligenza del cane in tutte le sue forme contribuisce in modo importante al suo vivere felice nell’ambito umano. Ottenendo questi risultati e unendovi un’adeguata e importante diffusione della vera cultura cinofila otterremo una valida ed equilibrata relazione fra cani e cittadini contribuendo in maniera sostanziale alla scomparsa di fenomeni come l’abbandono, crudeltà ingiustificate, eventi pericolosi per l’uomo…

agorà cinofila

agorà cinofila

Proposta di legge agorà cinofila

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in NOTIZIE, notizie italia, società e costume e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a Agora’ cinofila. Proposta di legge – a cura di Francesco Polidori

  1. orofiorentino ha detto:

    Da che son nata ho sempre avuto cani e gatti. Li ho educati con la pazienza necessaria ad un neonato. Mai picchiati. Basta fargli capire cosa si fa e cosa no. Li ho sempre presi al Canile o raccolti per la strada abbandonati. Li ho sempre considerati come dei fratelli pelosi.
    Trovo questa legge molto giusta ma sono ben poco convinta che la maggior parte delle persone abbia voglia di prendere il patentino e peggio ancora fare il corso d’addestramento.
    Molte persone amano i loro cani ma non sarebbero in grado di fare cose del genere, anche perchè: molti sono anziani e di scarsa cultura.
    Non trattiamo l’argomento vivisezione se no divento una bestia inferocita.

    Buona notte caro Beppe

    Giovanna

    Mi piace

  2. cinzia stregaccia ha detto:

    Questa iniziativa nasce dal comune intento e impegno dei 4 amministratori di Agorà cinofila anch’io (Rinaldo Glavina,Francesco Polidori,Luna Blue e la sottoscritta che fa del suo meglio per dare un contributo non essendo un’ esperta cinofila come chi precedentemente nominato) Ci teniamo molto anche se sappiamo che sarà “una guerra” lunga e piena di ostacoli.Crediamo fermamente che l’obbligatorietà del patentino (pre affido cane sia dal canile che da allevamento) e quanto altro riportato nella legge sia basilare per la felicità del cane,per combattere il randagismo,e per rendere migliore sia in ambito familiare che in ambito sociale la convivenza fra cane e uomo.Per rendere realmente piena e felice la vita di un cane non basta non picchiarli,fargli capire cosa si fa e cosa no e amarli ( anche se sicuramente son cose importanti ,ciao Giovanna :))) )bisogna imparare a conoscerli profondamente in tutti i sensi .Questa è una bozza nel senso che stiamo cercando sempre di migliorarla anche con il contributo di chi desidera farlo in modo proprio che tutti ..possano trarne giovamento un domani, certo mettendoci impegno,chi non vorrà metterci impegno non è adatto ad avere un cane.
    Grazie Beppe veramente grazie di cuore
    cinzia

    Mi piace

  3. vanessa ha detto:

    Quella di Agorà è una proposta che mi piace molto.
    Il mio cagnetto alcool sta bene, è capace di produrre segmenti lunghissimi in giardino e per questo piglia randellate con la scopa…per il resto ,ha eseguito un corso di addestramento da appena svezzato, lui capisce quando sono felice e quando lo sono meno, ride e sorride, porta gli occhiali da sole e il berretto quando è freddo ora si è innamorato della cagnetta di mia sorella che si chiama sughetta perché è abbastanza disordinata, ma ha avuto altri amori, tipo cora la cagnetta del vicino grande e grossa il triplo di lui
    Il mio cane convive con due bei micetti mercurio e tiffany, giocano spesso insieme e per me sono tutti felici…

    1 bacetto a te, e a cinzia
    ♥ vany

    Mi piace

  4. orofiorentino ha detto:

    Dimenticavo…prima delle bestiole bisogna ADDESTRARE i padroni !!! Le bestioline sono compagni di vita. Loro ci comprendono senza bisogno di corsi psicologici. Ci amano SEMPRE, si affidano a noi con tutto il cuore senza chiedere nulla in cambio.
    Si può dire altrettanto della razza umana?
    Buona domenica Beppe

    Giovanna

    Mi piace

  5. cinzia stregaccia ha detto:

    Giovanna noi non vogliamo addestrare nessuno!!!!!! educare.. è molto moto diverso credimi partendo proprio dalla razza umana e non è vero che gli animali non chiedono nulla non siamo nel libro cuore ma nella vita reale nella quale amare significa rispettare e per rispettare bisogna imparare e aconoscere le diversità e le reali necessità di chi abbiamo accanto.
    cinzia

    Mi piace

  6. orofiorentino ha detto:

    Cara Cinzia, scusa se mi sono espressa male. Ma resto dell’Idea che prima bisogna educare l’uomo a prendersi cura delle bestioline come giustamente dici tu.
    Prendersene cura, per me significa: Amarlo, portarlo dal veterinario tutte le vole necessarie ( ogni volta che sono partita per viaggi molto lunghi, prima portavo la Giada dal veterinario per vedere se stava bene e non avrebbe sofferto per il viaggio). E’ stata operata varie volte, le ho fatto fare la gastroscopia. Quando ha avuto disturbi di cuore ha fatto l’ecodoppler e le hanno trovato la pressione alta. Medicine, controlli una volta al mese. Ecc. Ecc. E così ho sempre fatto per tutte le bestioline che ho avuto.
    Avere cani o gatti significa spendere soldi, avere o trovare il tempo per portarli fuori : sole, vento, pioggia, neve. Giocare con loro.
    Bisogna capire che NON è un sacrificio ma un piacere e dovere.
    Non sono giocattoli ma nostri compagni di vita.
    Quello che posso dirti è che da loro non sono mai stata tradita…dagli Umani tante volte e gratis.
    Che tu sia povero o ricco loro ti amano lo stesso, con la stessa intensità.
    Secondo me dovrebbero già nelle scuole insegnare a RISPETTARE le bestioline. Per fortuna, ora, tanti posti accettano anche i cani…se no: NIENTE FERIE. Ma vai a farlo capire a tanta gente.
    Il rispetto è anche rinuncia…quanti lo sanno fare?
    Io sono assistente a gli anziani e ho visto situazioni terribili. Li ho visti trattare, dai figli, peggio dei cani…per questo ti dico il RISPETTO è anche rinuncia.
    Scusami mi sono dilungata troppo ma spero di averti fatto capire che non è questione di Libro Cuore ma di una profonda sensibilità.

    Un carissimo saluto Giovanna

    Mi piace

  7. cinzia stregaccia ha detto:

    Giovanna le “cose ” di cui tu parli dovrebbero far parte del bagaglio di tutti coloro che decidono di avere accanto un animale e su questo siamo pienamente d’accordo Pensa io manco le chiamo rinunce ma semplicemente scelte d’amore.Non ho mai vissuto senza un cane accanto nella mia vita,mentre mia madre mi partoriva nella stanza accanto mi aspettava il mio primo cane.Quindi non parlo tanto per parlare. tutte queste cose basilari e importanti di cui scrivi non bastano per endere realmente felice e completa la vita di un cane. Il cane è molto di più . Comunque il nostro scopo è cercare che i cani non vadano più in mano a persone che poi magari non sono in grado di gestirli e al primo problema se ne liberano perchè sai non tutti i cani sono bacini bacini coccole coccole…Ogni cane è un individuo a parte come noi.
    Un carissimo slauto a te Giovanna 🙂
    Cinzia

    Mi piace

  8. annamaria49 ha detto:

    Io non possiedo animali quindi non possono esprimermi in riguardo all’allevamento, ma credo che un padrone sensibile ed educato alleverà allo stesso modo la sua bestiola, in fondo in fondo sono come i bambini: sono lo specchio delle famiglie d’appartenenza. Ben venga una legge giusta a tutela degli animali, creature speciali.
    buona domenica
    un abbraccio
    annamaria

    Mi piace

  9. orofiorentino ha detto:

    Cara Cinzia, permettimi di dirti cara perchè fra Amanti delle bestiole credo ci si voglia bene anche se poi ci sono diverse visioni delle cose.
    Hai perfettamente ragione nel sostenere che ogni cane ha il suo carattere, come noi umani, e dobbiamo capirlo e rispettarlo adeguandoci alle sue necessità.
    Ogni razza ha delle peculiarità diverse di base.
    Quello che non trovo giusto è che si vada a mode. Quando andava di moda Il dalmata…tutti a prendere il dalmata, se va di moda il Rotvailer ( piuttosto complesso da gestire) tutti o quasi a prendere quello: ritrovandosi poi un cane che da secoli ( facendo parte dei Molossi ) è stato abituato in modo aggressivo. Tu ben sai che già gli antichi romani usavano i molossi nell’accompagnare le legioni per poi usarli da difesa o da attacco.
    Quindi torno sempre a bomba è l’uomo a dover essere educato alla scelta del cane.
    Allora: ben venga questa legge ma che sia capita bene da chi diventerà padrone di cane.

    Ti faccio una veloce carrellata dei cani che ho avuto. Considera che ho 62 anni. Ne ho avuti anche tre insieme.

    ALLORA:

    2 Alani
    1 Setter Gordon
    1 Pastore Bergamasco
    Ho perso il conto di quanti Meticci ( me li ricordo tutti benissimo )
    1 Boxer
    1 Pastore Maremmano
    2 Pechinesi.

    Ora, cara, puoi mandarmi tranquillamente al diavolo.

    Un abbraccio grande e mille auguroni Giovanna

    Mi piace

  10. cinzia stregaccia ha detto:

    Io non mando al diavolo nessuno non ne vedo proprio il motivo. Solo mi chiedo se hai letto con attenzione quello che c’è scritto nella proposta. Forse ti è sfuggito qualche passaggio se no non mi scriveresti ciò .
    un abbraccio grande a te e buon pranzo 🙂
    cinzia

    Mi piace

  11. orofiorentino ha detto:

    Scusami allora…riparto da capo, vedo che dico cavolate a raffica. Un abbraccio e scusami Giovanna

    Mi piace

  12. cinzia stregaccia ha detto:

    ma no forse solo non ci capiamo 🙂
    cinzia

    Mi piace

  13. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Vedo che qui si sta sviluppando una lunga discussione, anche con qualche incomprensione: ma di questo ero certo. 😉

    Non sbranatevi però, ragazze. 😉

    beppe

    Mi piace

  14. orofiorentino ha detto:

    Ma no….e chi si sbrana? Al massimo non ci capiamo ma è bello anche avere dibattito.
    Comunque la maggiore incomprensione è da parte mia. Chiedo venia e torno a leggere
    Un abbraccio carissimi Giovanna

    Mi piace

  15. cinzia stregaccia ha detto:

    Giovanna che vuoi farci Beppaccio non ha mai
    avuto cani non sa riconoscere due cagnoline ben socializzate ed educate ;))))
    Buon pranzo a tutti!
    cinzia

    Mi piace

  16. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Io non ho avuto cani, è vero, Cinzietta. Ma come accennavo su Fb ho molti amici che hanno amici a 4 zampe. Sì, lo so, è un po’ diverso, non è che mi prenda cura di loro, ma in ogni caso gioco con loro all’occasione ed è un vero spasso. Mi riempiono sempre di leccatine e annusatine. ^__^

    bacione

    Mi piace

  17. orofiorentino ha detto:

    Non preoccuparti Cinzia…siamo delle cagnoline a modino. Mi togli una curiosità? Come fai a mettere le faccine? Io non ci riesco.
    Ti abbraccio Giovanna

    Mi piace

  18. cinzia stregaccia ha detto:

    Io non sono affatto preoccupata mi sa che Beppe lo è un pò ahahah
    allora:
    due punti parentesi tonda chiusa 🙂
    punto e virgola parentesi tonda chiusa 😉
    due punti parentesi tonda aperta 😦

    ciao!
    cinzia

    Mi piace

  19. orofiorentino ha detto:

    Grazie….ora provo…come sei gentile…..quasi quasi ti scodinzolo la coda ! :()

    Mi piace

  20. orofiorentino ha detto:

    No…..ho sbagliato…allora per la faccina che ride:)

    e per mettere le immagini? Scusami ma non so come si fa….quanto sono tonta. Un abbraccio Giovanna….dimenticavo: GRAZIEEEEEEEEEEEE

    Mi piace

  21. cinzia stregaccia ha detto:

    ricordati che devi dare uno spazio dalla parola prima di mettere i simboli per faccina se no non appare per mettere immagini basta scrivi link poi Beppe provvederà a renderla visibile
    notte 🙂
    cinzia

    Mi piace

  22. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Mettere le faccine è semplice. Basta che lascia uno spazio dopo l’ultima parola e poi, se vuoi mettere, ad esempio, una risata, allora scrivi : fai seguire un trattino e poi la D maiuscola. Il risultato è questo 😀

    Per le immagini è un po’ diverso. Devi avere la url della immagine e poi metterla tra i tag come SEGNO DI MINORE img src=”url immagine” SEGNO DI MAGGIORE. Ma quando lasci un commento con una immagine, lascia solo l’url, perché poi per far apparire l’immagine, dal lato amministrativo del tuo blog, devi inserire i tag che ti ho indicati.

    Mi piace

  23. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Io preoccupato?
    Sì.
    Quando si parla di cani, devo stare molto attento, perché loro di sicuro non mi farebbero niente, ma tu, Cinzietta, se sbaglio anche solo un approccio saresti capace di sbranarmi. 😀

    bacione

    beppe

    Mi piace

  24. cinzia stregaccia ha detto:

    ognuno ha le sue faccine ahahahahahah
    cinzia

    Mi piace

  25. cinzia stregaccia ha detto:

    contaci 😉
    bacione
    cinzia

    Mi piace

  26. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ma perché io devo sempre finire sbranato a morsi dalla Stregaccia? 😀

    bacione

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.