Giovanni Vantaggiato, il killer di Brindisi che ha ucciso Melissa Bassi e ferito degli studenti | a cura di Iannozzi Giuseppe

Giovanni Vantaggiato, il killer di Brindisi
che ha ucciso Melissa Bassi e ferito degli studenti

a cura di Iannozzi Giuseppe

Giovanni Vantaggiato

Giovanni Vantaggiato

Giovanni Vantaggiato, il killer di Brindisi: “Ho fatto tutto da solo, non so perché. Ho fatto esplodere la bomba di giorno, perché di notte non c’era nessuno. Ho avuto un colpo di testa, che volete fare?”. Il procuratore della Dda di Lecce, Cataldo Motta, ha anche sottolineato le “finalità terroristiche del gesto” ammesse dallo stesso killer, Giovanni Vantaggiato. “Perché lo scopo di gettare nel terrore l’Italia intera, lo ha perfettamente raggiunto.”

Secondo il procuratore Motta “se ci fermassimo qui sarebbe un’indagine zoppa. Ma sicuramente Vantaggiato non è organico a organizzazioni. I risultati sono stati tempestivi, ma non esaustivi”. Il procuratore ha fatto sapere che l’uomo è il titolare di un deposito di carburanti ed ha spiegato: “Ha accennato a problemi economici, ma non si capisce come questo sia collegabile a un gesto talmente eclatante. Vantaggiato ha raccontato di avercela con il mondo, vediamo se si tratta di quello giudiziario”.

Vantaggiato avrebbe dichiarato: “La bomba l’ho fabbricata io nel deposito. Ho comprato fuochi d’artificio e li ho svuotati mettendo dieci chili di polvere pirica in ciascuna bombola. Le bombole le ho portate la sera prima con la Fiat Punto sul luogo dell’attentato. La mattina dopo sono andato lì con la Hyundai (l’altra auto è intestata alla moglie, ndr) e ho pigiato il telecomando”. Vantaggiato “ha decritto l’ordigno e come era composto… Ha reso un interrogatorio che non ha carattere di completezza. Non sappiamo perché l’ha fatto.”

Il procuratore Motta spiega: “Vantaggiato ha competenze elettrotecniche più che elettroniche, ha una condanna per truffa per piccoli episodi, risalenti nel tempo… non si può escludere la presenza di un complice”. Ed ancora: “E’ lui l’autore dell’ordigno, ed è capace di intendere e volere. Ora si trova in una casa circondariale. L’indagine è a un punto di partenza, cosa che ci permette di andare in una determinata direzione. Ora abbiamo una pista privilegiata e continuiamo su questa strada.”

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in cronaca, cronaca nera, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, NOTIZIE, notizie italia, violenza e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Giovanni Vantaggiato, il killer di Brindisi che ha ucciso Melissa Bassi e ferito degli studenti | a cura di Iannozzi Giuseppe

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    mah…
    cinzia

    Mi piace

  2. orofiorentino ha detto:

    Cosa dire? E’ tutto così folle. Dicono che è in grado di intendere e di volere allora a questo punto ci deve essere un perchè.
    Ciao Beppe

    Mi piace

  3. vanessa ha detto:

    Complimenti alle forze dell’ordine per il lavoro fatto, sperando che la giustizia faccia veramente il suo corso.
    Lui questo signore un povero scemo frustrato,a quanto saputo ha lucidamente organizzato una vendetta contro il tribunale. Lucidamente e con conoscenza ha costruito una bomba.
    Mi domando ma i suoi famigliari non si sono accorti di nulla?
    Poi incomprensibilmente sbaglia il luogo dove la posiziona la bomba. Tranquillamente poi si fa riprendere dalle telecamere ed aziona il l’innesco proprio mentre passano innocenti povere ragazzine.
    CRIMINALE !!
    Ma aveva l’intenzione di colpire il tribunale. ………… o no?
    ASSURDO!!
    Fatto sta che ha rovinato troppe vite Che bruttissima cosa.

    Buonanotte King
    ♥ vany

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Agnellina, non si sa quale fosse il suo intento principale né il movente. Gli investigatori, da quanto si è appreso, non sono convinti. Di certo c’è solo che è stato lui, tanto più che ha confessato.

    Un atto terroristico?
    E perché alla scuola per colpire degli studenti?

    E’ una bruttissima storia con molti punti oscuri eccetto uno: la certezza che è stato lui, però non si sa ancora se con dei complici o per conto di chi. Si farà luce nei prossimi giorni.

    Ergastolo a vita, ma sarebbe comunque una minima pena per uno che ha sulle spalle già 68 anni. In Italia non c’è la pena di morte.

    Buongiorno, Dolcezza ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

    Mi piace

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ha confessato. Che c’è da fare “mah…”?

    beppe

    Mi piace

  6. cinzia stregaccia ha detto:

    lo so che ha confessato ma continua ad esserci qualcosa che mi sfugge magari sbaglio.Vedremo
    cinzia

    Mi piace

  7. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Certo che sì, nasconde qualcosa, almeno anche a parer mio. E mia modesta opinione è che nasconda anche qualche cosa di grosso, probabilmente qualcuno. In ogni caso lui è implicato direttamente. Gli investigatori non hanno dubbi sul fatto che l’uomo nel video è lui e soltanto lui, colui che ha innescato la bomba mortale.

    buongiorno

    beppe

    Mi piace

  8. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Non ci sarebbe solo lui dietro questo fattaccio che ha ucciso e ferito degli studenti innocenti. Il perché ancora non lo so si sa, ci stanno lavorando su gli investigatori. Dicono che nasconde qualcuno.

    Buongiorno

    beppe

    Mi piace

  9. orofiorentino ha detto:

    Penso che in effetti non sia solo in questa storia. Cia Giuseppe, buon sabato…un abbraccio Giovanna

    Mi piace

  10. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Penso che l’accusato stia mentendo su molti punti. Adesso piange e dice si voler scrivere ai genitori di Melissa.
    Non convince.

    beppe

    Mi piace

  11. orofiorentino ha detto:

    Piange….ma per favore !!!!! I coccodrilli stanno bene allo zoo. Un abbraccio Beppe

    Mi piace

  12. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Piange per far scena. La prima cosa che ha chiesto è stato quanto tempo avrebbe dovuto passare in prigione.

    Un abbraccio a te

    beppe

    Mi piace

  13. orofiorentino ha detto:

    Si, ho sentito. Roba da chiodi…quanto deve stare in galera? Tutto il tempo che quella povera figlia sarà all’altro mondo ed è ancora poco.

    Ciaoooooo Giovanna

    Mi piace

I commenti sono chiusi.