Filmare la morte. Il cinema horror e thriller di Lucio Fulci – As Chianese, Gordiano Lupi – Il Foglio letterario edizioni

Filmare la morte

Il cinema horror e thriller di Lucio Fulci

Filmare_la_morte

As Chianese & Gordiano Lupi

Il Foglio letterario – collana Cinema
ISBN 978-88-7606-101-0 – Pag. 150 – € 12,00

Un libro sul cinema horror e thriller di Lucio Fulci che esce a dieci anni dalla morte di uno dei nostri registi più importanti e meno considerati dalla critica ufficiale. Chianese e Lupi lo hanno scritto da cinefagi più che da cinefili e la loro critica è supportata da altre critiche, per fornire una visione completa dell’iter fulciano del brivido. Lucio Fulci è un cineasta completo che ha lasciato un segno indelebile nel cinema di genere italiano, affrontando ogni tipo di pellicola senza pregiudizi e con la massima professionalità, lottando sempre con budget ristretti e con produttori taccagni. Dalle sceneggiature per Steno e i primi film con Totò, alla saga di Franco e Ciccio, ai film erotico-maliziosi, per finire ai rinomati thriller e horror, il tratto distintivo è un’originalità che salta all’occhio persino del profano. Filmare la morte si occupa soltanto del cinema de paura di Fulci e solo marginalmente affronta il discorso erotico, comico e apocalittico.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, cinema, comunicati stampa, consigli letterari, critica, critica letteraria, cultura, editoria, gialli noir thriller, horror, Iannozzi Giuseppe consiglia, letteratura, libri, promo culturale, saggistica, segnalazioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Filmare la morte. Il cinema horror e thriller di Lucio Fulci – As Chianese, Gordiano Lupi – Il Foglio letterario edizioni

  1. orofiorentino ha detto:

    Devo ammettere la mia più profonda ignoranza: non conosco questo nostro registra che da quello che leggo è stato un vero Grande. Come sempre i più bravi devono accettare anche lavori non del tutto adatti alla loro genialità. Ma quando si lavora con la massima cura tutto diviene Arte.

    Ciao, buona notte

    Giovanna

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Cara Giovanna, be’, dovresti approfondire la materia. Il cinema horror italiano non è del solo Dario Argento, che è venuto molto dopo. Ad esempio, Quella casa vicino al cimitero è un classico dell’horror, geniale.

    Di questo saggio di Chianese e Lupi dedicato al grande cinema di Lucio Fulci parlerò a breve, tanto più che l’horror è un genere che amo molto, a partire proprio dagli inizi, dal più classico Edgar Allan Poe, Henry James… sino ad arrivare Richard Matheson, Chuck Palahniuk, e lo straordinario Tom Spanbauer.

    Un caro saluto e un abbraccio

    beppe

    Mi piace

  3. orofiorentino ha detto:

    Approfondirò molto volentieri, ti ringrazio per ciò che ogni volta i tuoi scritti fanno scattare nel mio cervello.
    Curiosità e riflessioni.

    Buona notte Beppe

    Giovanna

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E’ un gran bel saggio quello che hanno scritto a 4 mani Lupi e Chianese sul cinema di Lucio Fulci.

    Se riesco a scatenare una scintilla, seppur minima di curiosità, in chi mi legge, bene, allora il mio lavoro non sarà invano.

    Grazie a te di leggermi con così tanta attenzione.

    Dolce serata

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.