Di Pietro VS Napolitano per il 2 giugno

Di Pietro VS Napolitano per il 2 giugno

a cura di Iannozzi Giuseppe

Per Napolitano “la partecipazione popolare è stata tale da dimostrare che c’era un consenso larghissimo sulla necessità di manifestare tutta la nostra vicinanza alla popolazione dei terremotati”. Oggi, 2 giugno 2012, Antonio Di Pietro dell’Italia dei Valori, ha definito i festeggiamenti “sagra degli sprechi”. Napolitano gli ha risposto: “Non sa di che parla”. Napolitano ha anche detto: “Ci sono state molte polemiche, in parte vecchie posizioni negatrici del ruolo delle forze armate e delle parate militari, che hanno usato strumentalmente il terremoto”. Antonio Di Pietro non ci sta: “Criticando me, il presidente della Repubblica ha offeso milioni di italiani che non la pensano come lui e che si stanno ribellando in Rete e nelle piazze denunciando questo inutile e costoso sfarzo della Casta. Napolitano non solo non sa quel che fa, ma addirittura non se ne rende proprio conto”.

“Smettiamola con le polemiche. Ci sono uomini politici che vogliono rifarsi una verginità non venendo oggi qui”, ha scritto su Twitter il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini. E Antonio Di Pietro gli ribatte duro: “E’ una sagra dello spreco e dell’insensibilità sociale”.

Informazioni su Giuseppe Iannozzi

Iannozzi Giuseppe, detto Beppe Iannozzi o anche King Lear. Chi è Giuseppe Iannozzi? Un giornalista, uno scrittore e un critico letterario Ma nessuno sconto a nessuno: la critica ha bisogno di severità e non di mafiosa elasticità.
Questa voce è stata pubblicata in dichiarazioni, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, NOTIZIE, notizie italia, politica, politici, querelle e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Di Pietro VS Napolitano per il 2 giugno

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    è stata solo una gran pagliacciata raffazzonata per cercare di tenere il piede in due staffe come sempre…..Ho letto che è stata aperta con la banda (ne ho visto anche l’entrata al tg )però gli uomini a cavallo son stati eliminati dalla parata (si vede troppo allegri) ripeto una misera triste pagliacciata che indipendentemente dal pensiero di ognuno di noi (sai il mio) sulla opportunità della parata e della megagalattica cena di venerdì…..ha calpestato la dignità italiana..quella poca rimasta..Di Pietro dice giuste parole che condivido in pieno ma non mi fido più di nessuno..Casini che essere….
    Buona domenica Beppe
    cinzia

    • Iannozzi Giuseppe ha detto:

      E’ stata una parata senza senso alla quale hanno partecipato pochi politici spendendo però milioni di euro. Tipico di un certo governo italiano che invita la cittadinanza alla sobrietà affinché pochi politici possano darsi ai bagordi. Né mi è sembrato che ci sia stata questa grande participazione da parte del popolo italiano alla parata. Ho visto invece manifestazioni di solidarietà e di contestazione contro questo 2 giugno.

      Casini non mi è mai piaciuto, ma sono tantissimi oramai a non piacermi: una vecchia classe politica di cui purtroppo non siamo riusciti ancora a liberarci e che continua a fare i propri comodi.

      Di Pietro ha avuto un bel coraggio, devi riconoscerlo questo: non è da tutti polemizzare in maniera sì tanto forte con il Capo dello Stato. Non ho visto né sentito altri politici che abbiano avuto il coraggio di dirgli certe cose a muso duro. Tanto di cappello, per quanto mi riguarda.

      Mi consolo sapendo che a breve, se non altro, Napolitano andrà a casetta sua. Magra consolazione, ma pur sempre meglio di niente.

      Buona domenica a te, Cinzietta

      beppe

  2. romanticavany ha detto:

    Stra quoto il pensiero di cinzia e aggiungo ,forse cinzia pensi o volevi dire che Casini è un essere spregevole falso e ipocrita ?.
    Io lo penso così.
    Buongiorno! ♥ vany

  3. romanticavany ha detto:

    E aggiungo milioni di euro sprecati,buttati,ma il presidente lo sa cosa significa non avere casa stare in una tenda con estranei sentire i loro fetori non avere servizi igienici,non avere più nulla, sprechi e sprechi come queste manifestazioni che tutti riconosciamo il simbolo della data ma che era inopportuno celebrare con party e cene per i soliti mangiatutto citandone alcun ifamosi: Fini,Schifani,Rutelli, d’Alema,Casini e relative consorti, tutta gente che prende gran soldi per rovinare l’italia.

    • Iannozzi Giuseppe ha detto:

      Milioni di euro buttati, presi e buttati direttamente nella tazza del vater. Questo è stato fatto. Soldi che si potevano utilizzare in maniera molto più froficua, aiutando l’Emilia, i tanti che hanno perso la casa e tutto il resto e che ora stanno in una tendopoli. Era inopportuna questa sfilata il 2 giugno dopo il dramma che ancora si sta vivendo in Emilia. Non è il non volere riconoscere il valore delle forze armate, è invece una questione di priorità che sono stato ignorate, nonostante in tutto il paese milioni di italiani abbiano chiesto che la sfilata non si facesse. Siamo di fronte a una classe politica vecchia, vecchia nelle idee e che nel corso degli anni ha saputo portare l’Italia sull’orlo del collasso economico.

      ♥ ♥ ♥ Ma a che ora hai la sveglia, Principessa? Ti alzi prestiSSimo. ;-) Vai a letto prestiSSimo e ti alzi prestiSSimo, proprio come gli agnellini. ♥ ♥ ♥

      orsetto di VaNY

  4. cinzia stregaccia ha detto:

    Vany me ne era venuto in mente un’altro… ma van bene anche quelli detti da te!
    Buongiorno!
    cinzia

    • Iannozzi Giuseppe ha detto:

      Ragazze e Ragazzi,

      discutiamo ma con calma. Forse non lo sapete, ma ci sono in corso indagini della polizia postale:

      E’ stato aperto un fascicolo contro ignoti per “offesa all’onore e al prestigio del Presidente della Repubblica italiana”. La Procura di Nocera ha delegato la polizia postale di Salerno a individuare gli amministratori di siti Internet e blog che hanno consentito di pubblicare frasi offensive nei confronti di Napolitano. I commenti, ritenuti oltraggiosi, riguardano le dichiarazioni del Colle dopo il successo elettorale del Movimento 5 stelle.

      Lo dico solo per, perché poi oltre ad andarci di mezzo io ci andreste di mezzo pure voi.
      Siamo in una Italia così, purtroppo. Non si può più aprire becco.

      Bacioni

      beppe

  5. orofiorentino ha detto:

    Ci sono momenti in cui certe decisioni diventano troppo complesse. Accontenti molti e altrettanti ne scontenti.
    Certo: milioni di euro era bene destinarli all’Emilia. Io, da buona emiliana, concordo in pieno.
    Ma è anche vero che ci sono sprechi quotidiani altrettanto da condannare, solo che sono meno evidenti, coreografici. e pochi ne parlano.
    Mi spiegate per quale motivo la Signora Irene Pivetti, che da anni non fa più politica: deve avere ancora l’auto blu e la scorta? Questa me la devono proprio spiegare bene.

    Ciao Giuseppe Buona domenica

    Giovanna

    • Iannozzi Giuseppe ha detto:

      Lo spreco del 2 giugno è inqualificabile, questa la mia opinione. Ma come bene evidenzi, cara Giovanna, ci sono altri sprechi quotidiani. L’opinione pubblica e qualche accorto politico li denuncia giorno dopo giorno, ma l’attuale governo ahinoi gode dell’appoggio della destra e d’una fantomatica sinistra, per cui alla fine la gerontacrazia politica la fa sempre franca e intasca.

      Sarebbe da chiederlo a lei perché continua ad avere la scorta. Non è la sola. Tanti sono sotto scorta, seppur non più soggetti a minacce. Come per le auto blu, anche le scorte a personaggi pubblici e politici, andrebbero ridimensionate: sono per gli italiani costi elevatissimi, ma par che nessuno se ne voglia realmente render conto.

      Un caro abbraccio,

      beppe

I commenti sono chiusi.