1mo maggio festa dei disperati

1mo maggio festa dei disperati 

1mo maggio festa dei disperati

1mo maggio festa dei disperati

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a 1mo maggio festa dei disperati

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    oggi dovrebbe essere un giorno di lutto ma in fondo come dice Monti in grecia se ne son suicidati molti di più quindi di che ci lagnamo..

    "Mi piace"

  2. romanticavany ha detto:

    Un bel cappio al collo e via!!!!!
    Oggi nelle piazze le classiche bandierine rosse ed i classici concerti del 1° Maggio che lasciano il posto, in questo 2012, allo s-concerto per la festa (che dovrebbe essere) del lavoratore.
    Troppi morti in questi ultimi tempi,troppi poveri imprenditori che non recepiscono cassa integrazione o stipendi per il non lavoro,pagano solo tasse.
    Trasformare la merda che c’è in giro in oro, è l’augurio che ci dobbiamo fare e oggi concediamoci il lusso di rotolare felici nei prati.

    Buona festa, lavoratore a te caro King e a coloro che passano qui.
    Oggi è il 1° Maggio ricordati di fare un fioretto alla Madonnina.
    1 Bacio ♥ vany

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Oh, ma non ti preoccupare, in Grecia è successo di peggio a sentire il nostro premier supertecnico. Non ci preoccupiamo, una corda non sarà negata a nessuno.

    beppe

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Sai, ieri ci si metteva la cravatta per far bella figura in società. Ma i tempi cambiano e le mode passano: oggi c’è il cappio. Certo non si puo’ dire che non sia una moda che porti dritto alla tomba, ma la moda è la moda come la legge è la legge.

    C’è chi ha troppo e chi ha proprio niente. Temo che questo stato di cose continuerà ancora e più andremo avanti più verrà sottolineato il baratro fra povertà assoluta e ricchezza spropositata a favori di pochi.

    Credo andrò a fare una pennichella. Non ne posso più di queste bandiere che non servono a niente.
    O magari potrei andare in qualche prato a grattarmi la schiena contro un albero così come dovrebbe fare ogni bravo orso. 😉

    ♥ ♥ ♥ Buon 1mo Maggio, Dottoressa Agnellino ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.