Di Pietro: ”Monti ha i suicidi sulla coscienza… continuita’ con Berlusconi… e’ complicita’ di reato”. Di Pietro è l’unico ad avere coraggio in un paese di politicanti interessati al loro benessere e basta

Di Pietro: ”Monti ha i suicidi sulla coscienza…
continuita’ con Berlusconi… è complicita’ di reato”.

Di Pietro è l’unico ad avere coraggio in un paese
di politicanti interessati al loro benessere e basta

di Iannozzi Giuseppe aka King Lear

Antonio Di Pietro

Antonio Di Pietro

Antonio Di Pietro è l’unico, proprio l’unico – è il caso di sottolinearlo e con decisa forza – a dire la verità: “La gente non arriva a fine mese, molti si stanno suicidando. Lei questi suicidi ce li ha sulla coscienza… Mentre il presidente Monti dice le bugie sulla crisi che sarebbe finita, ci sono persone che si suicidano. Quelle persone che si suicidano il presidente Monti le ha sulla coscienza. I problemi del Paese non si risolvono con l’articolo 18, ma con una nuova legge elettorale che cambi questa platea che indegnamente compone il nostro Parlamento”. Di Pietro ha anche parlato di scelte drammatiche: “…scelte drammatiche del governo, solo per far vedere che state facendo quadrare i conti. Ma non è vero nemmeno questo perché fate due pesi e due misure. Sono stati stabilizzati 767 dirigenti senza averne i titoli. Questa è complicità nel reato. State facendo pagare l’Imu agli ospizi. C’è una scelta di continuità con Berlusconi. Monti non viene in Parlamento, ma va a raccontare bugie ai giornali”.

Intervenendo in Aula alla Camera, Di Pietro, leader Idv, ha lanciato giusto strale contro Monti, che sino ad oggi non ha sprecato una parola una per i suicidi: “Ci sono persone che non ce la fanno ad arrivare a fine mese e si stanno suicidando. Lei ce l’ha sulla coscienza quei suicidi”. Monti non era in Aula, e così Di Pietro, giustamente, lo ha definito “latitante che non c’è”, specificando che il governo sta “mettendo in ginocchio il Paese, perché state facendo scelte ingiuste come il medico che dice: operazione perfettamente riuscita, il paziente è morto. Voi state uccidendo il Paese”.

Il leader dell’Idv non ha paura, dà pane al pane e vino al vino: “Voi pensate solo alle lobby, alla casta e a fare favori, non siete buoni padri di famiglia, ma dei ladri di Stato. Berlusconi lo criticavamo sul piano umano, pensava solo al bunga bunga. A voi contestiamo la politica che state facendo”.

Il problema è uno solo: quanti italiani sono oggi coscienti che il sedicente governo tecnico di Mario Monti, fortemente voluto da Giorgio Napolitano, è un governo iniquo, il peggiore che l’Italia abbia mai avuto? Sui giornali non si parla più di bunga bunga, si deve invece purtroppo parlare di poveri cristi che si vedono la loro misera pensione decurtata di almeno 200 Euro. Quanti altri innocenti il governo Monti intende portare sull’orlo della disperazione, perché alla fine scelgano loro malgrado di farla finita piuttosto che finire in strada a chiedere l’elemosina?

L’ultraliberista Presidente Monti ricordi sempre che il popolo italiano non lo ha votato.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in controinformazione, dichiarazioni, economia, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, NOTIZIE, notizie italia, politica, politici, querelle e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Di Pietro: ”Monti ha i suicidi sulla coscienza… continuita’ con Berlusconi… e’ complicita’ di reato”. Di Pietro è l’unico ad avere coraggio in un paese di politicanti interessati al loro benessere e basta

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    il mio pensiero lo conosci e quindi stavolta non posso che essere pienamente d’accordo con quello che afferma Di Pietro.
    Intanto….

    http://www3.lastampa.it/politica/sezioni/articolo/lstp/449057/

    http://online.wsj.com/article/SB10001424052702304023504577321200213474194.html?mod=ITP_pageone_0

    cinzia

    "Mi piace"

  2. Alessandra Bianchi ha detto:

    Sono d’accordissimo!
    Un abbracccio*

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ero certo che saresti stata d’accordo.
    Ma come vedi a Monti e al suo governo non gliene frega niente.
    Non usano neanche delle minime ipocrite parole di circostanza. Tacciono e vanno avanti.

    Questo governo non mi rappresenta. Io non l’ho votato. Come può rappresentarmi un governo che io libero cittadino non ho mai scelto?

    beppe

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Il problema è che sulla carta tutti sembriamo d’accordo, ma poi non è così, perche’ questo governo continua a mietere vittime e i giornali continuano a sostenerlo.

    beppe

    "Mi piace"

  5. Alessandra Bianchi ha detto:

    Io no di certo, caro Beppe!

    "Mi piace"

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Forse tu no. Forse io no. E forse anche qualcun altro no.
    Ma guardiamo in faccia la realtà: Pdl e Pd appoggiano Monti, e i sindacati hanno calato le braghe ma questo lo si sapeva sin dall’inizio.

    Tutto era stato deciso prima, all’inizio: credo d’averlo detto da Lord Ninni. Non mi sbagliavo. Ho sperato di sbagliarmi e non è servito.

    Un abbraccio *

    beppe

    "Mi piace"

  7. whatsgoingon2 ha detto:

    caro signor iannozzi, forse non si rende conto che questo governo è la diretta conseguenza di un fenomeno “globale” che non c’entra nulla con quello che possiamo o non possiamo votare. dire che questo governo non ci rappresenta è come dire che le nuvole ci fanno incazzare perché fanno piovere quando gli pare a loro. i legami di monti sono bene evidenti a tutti, eppure gli idioti della sinistra quando ci è stato imposto questo emissario di goldman sachs non hanno saputo fare altro che gongolare come beoti in stato di ebbrezza. monti è stato mandato qui per fare il deserto, e lo hanno chiamato santo e salvatore della patria. hanno preparato il terreno con una campagna micidiale contro quel minus habens di berlusconi, uno che faceva comodo giusto per dire “peggio di così non si può andare, fidatevi di sto monti che mette a posto lui le cose”. certo, monti non fa il bunga bunga, non ha i processi per corruzione, e magari paga pure i contributi alla governante, il problema è che non ha neppure quella coscienza di cui ciancia di pietro per metterci i morti sopra. ripeto, è un inviato, uno che è venuto qui a fare un lavoro, e lo farà,

    "Mi piace"

  8. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Io non ho plaudito Monti né ieri né oggi. Purtroppo è vero che la sinistra (quale sinistra? quella di quel fungo prataiolo che risponde al nome di Bersani?) ha voluto e sostenuto subitissimo Monti insieme al Pdl tutto. Tutti lo hanno detto il salvatore: ma non lo è né lo sarà mai. E’ peggio di Berlusconi, è peggio di Prodi, è il peggio del peggio, perché non ha una coscienza e quand’anche ce l’avesse in un angolo ben riposto del suo essere l’ha ammazzata con le sue proprie mani tanti anni or sono. Piove? Bene, apro l’ombrello o mi metto al riparo. Con Monti non posso aprire un ombrello né mettermi al riparo, perché i soldi per l’ombrello se li prende lui e i ripari che eppur ci sarebbero sono sotto controllo, privatizzati, globalizzati: guardiamo ad esempio agli anziani in nosocomio che dovranno pagare comunque l’Imu. Io non ho votato Monti né mai voterei un personaggio del genere per nessuna ragione al mondo.

    I parlamentari? Hanno gettato la spugna. Era nei loro progetti, di questo sedicente governo tecnico che tiene a mantenere vivi e di più tutti i privilegi dell’era Berlusconi, Prodi, D’Alema. Un governo tecnico che guarda ai suoi interessi, o meglio che guarda all’Italia perché se l’Italia sprofonda spronderebbero anche i presunti tecnici i parlamentari che il popolo sostiene di tasca sua: e che fa Monti? Spreme dai più poveri, sempre dai più poveri e sempre da quelli. Crediamo forse che la Chiesa pagherà l’Imu? Non accadrà mai, perché le è stato accordato un anno di tempo per… per riconvertire le sue attività in luogo di culto o farle passare per tali.

    Non dubito che lo farà il lavoro, un lavoro sporco che solo un uomo senz’anima potrebbe portare avanti. Lo farà però non per gli italiani bensì contro il popolo italiano, affinché rimangano vive tutte le caste che hanno resistito sino ad oggi.

    "Mi piace"

  9. Alessandra Bianchi ha detto:

    E’ chiaro che la “sinistra” (?) ha gravi colpe. E’ andata due volte al governo per poi cadere per sua stessa mano. Berlusconi ha fatto molte promesse a vanvera. Ma ora stiamo toccando il fondo! A prescindere dalla dubbia moralità di elementi come Passera – a Como lo ucciderebbero – Monti sembra un boia! Per fare la sua manovra io ci avrei messo cinque minuti: aumentare la benzina, ridurre le pensioni, etc.
    E come si fa a rilanciare il Paese così?
    Avrà studiato Keynes?
    Bacio a Beppe.

    "Mi piace"

  10. domenica luise ha detto:

    Una vecchietta si è suicidata buttandosi dal balcone perché la sua pensione di 600 euro mensili era stata decurtata a 400. Mi vergogno di essere umana.Sicuramente non era quello il modo di “rilanciare” l’Italia, hanno soltanto salvato momentaneamente se stessi. Si riempiono tanto la bocca di nuove assunzioni per i giovani( e qualcosa dovranno pur farla in questo senso o prima o poi gli sparano una schioppettata) solo perché intendono schiavizzare oltre misura i più anziani. Così la gente vivrà per lavorare, dopo entrerà subito nella tomba. Vergogna. Ma quale democrazia, finiamola. Sono tutti miserevolmente d’accordo. Io spero soltanto che non sia una delusione anche Di Pietro.

    "Mi piace"

  11. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E non è la sola. Tanti piccoli imprenditori sono con l’acqua alla gola, tanti si sono già suicidati. Tantissimi pensionati non arrivano a fine mese e rovistano nei cassetti dell’immondizia dopo una vita di lavoro, di onestà, di sacrifici.

    Ai poveri cristi non viene chiesto un sacrificio, viene chiesto il sangue: gli si toglie il pane di bocca.

    Le attività continuano a chiudere a ritmo vertiginoso per fallimento. Com’è possibile che si creino dei posti di lavoro? E’ a mio avviso praticamente impossibile.

    Di Pietro è purtroppo il solo in trincea a combattere e a dire le cose come realmente stanno. Sino ad oggi non si è tirato indietro una sola volta e ha redarguito prima il governo Berlusconi e adesso questo sedicente governo tecnico. Né il centro né la sinistra (ma quale sinistra?) né la destra amano Di Pietro: è per loro personaggio scomodo perché dice quello che tutti gli altri non dicono.

    beppe

    "Mi piace"

  12. Franca Maria Bagnoli ha detto:

    Sono completamente d’ accordo con Di Pietro. Il governo Monti deve cadere.

    "Mi piace"

  13. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    D’accordo anch’io.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.