Sostieni il manifesto, non lasciare che chiuda. Dustin Hoffman lo sostiene, e tu?

Sostieni il manifesto
Non lasciare che chiuda

Dustin Hoffman lo sostiene, e tu?

a cura di Iannozzi Giuseppe aka King Lear

Tagli all’editoria. L’attuale governo (che vede Mario Monti premier di un governo fintamente tecnico) ha deciso di ridurre del 50% i contributi pubblici all’editoria, per cui il manifesto oggi rischia di chiudere.

In un paese che si proclama libero e democratico non è tollerabile che una voce rischi di spegnersi.

Il comunicato de il manifesto:

«Non è un allarme. E’ una constatazione. E’ il momento più difficile della storia quarantennale de “il manifesto”. All’inizio di febbraio il ministero dello Sviluppo economico ha firmato la liquidazione coatta amministrativa della nostra cooperativa.
Se vuoi coltivare questa radice della sinistra, difenderla dall’arroganza di un potere politico che cancella i fondi dell’editoria, nega la pubblicità e lascia vivere solo i grandi editori allora devi fare tre cose.

1. impegnati ad acquistare il giornale tutti i giorni.

2. iscriviti alla nostra pagina facebook (http://www.facebook.com/ilmanifesto). Se non lo trovi, segnalaci se possibile l’edicola in cui ti servi abitualmente in modo da rifornirla meglio.

3. Se invece sei già un nostro lettore/lettrice abituale ti preghiamo, per un mese, di
comprarne due copie. Regala il giornale a chi ancora non lo conosce, informa altri media e associazioni di questa iniziativa, fallo leggere a chi ha smesso di farlo, lascialo sull’autobus, in fabbrica, in ufficio o al bar prima di andare al lavoro.

Non sono richieste impossibili: si tratta di un gesto politico forte e di affetto per il nostro vostro giornale. Solo un referendum dal basso potrà decidere il futuro di questa testata e della sua storia. Il 28 aprile vogliamo festeggiare insieme non il nostro funerale ma il nostro quarantunesimo compleanno.

il collettivo del manifesto»

Benedetto Vecchi, membro del comitato di redazione, al Corriere della Sera: “La messa in liquidazione coatta è una procedura obbligata, ma non staremo a guardare. Nonostante la ristrutturazione operata e i tagli al personale, non riusciamo ad andare avanti senza una parte costitutiva del nostro bilancio, i fondi per l’editoria”.
Il direttore Valentino Parlato: “Dobbiamo collaborare con il commissario per cercare di incrementare le vendite prima dello scioglimento della cooperativa”.

www.ilmanifesto.it

Videoeditoriale di Norma Rangeri


Su Nazione Indiana

Sostenere il manifesto

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, copia e diffondi, editoria, giornalismo, Iannozzi Giuseppe consiglia, NOTIZIE, notizie italia, video e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Sostieni il manifesto, non lasciare che chiuda. Dustin Hoffman lo sostiene, e tu?

  1. romanticavany ha detto:

    Sostengo!!!!!!!!
    ‘Notte ♥ vany

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Grazie, Ciccina. La libertà d’informazione non puo’ morire, nessuna liberta’. ♥ ♥ ♥

    Bacetti e LeKKatine orsine

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

  3. cinzia stregaccia ha detto:

    perdonami Beppe pur condivdendo il concetto questa è la terza crisi se non sbaglio di questo giornale e sempre se non sbaglio nel 2009 ha raccolto ben 2 milioni di euro per uscirne..ora che il difetto sia nel manico??? forse non sanno fare informazione ,forse quel che scrivono alla gente poco interessa se non lo acquistano,forse forse forse…possiamo anche salvarlo ma fra due anni saremo di nuovo qui….
    cinzia

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Io non sono Dio e solo Dio potrebbe perdonare.
    Io posso solo prender atto di quella che è la tua posizione e dire che non la condivido affatto.

    Però puoi sempre continuare, in piena libertà, a guardare Giuliana Ferrara e comperare il *, sono affari tuoi e io non entro nel merito.

    beppe

    "Mi piace"

  5. cinzia stregaccia ha detto:

    Uno ti prego di rileggere il mio comm senza giramenti di scatole… due ho detto che condivido il concetto poi ho fatto un esame della situazione dal mio punto di vista..credo sia un mio diritto e non ci sia nulla di male.Io non compro proprio nulla ti sbaglii di grosso..non sai quanto..tu ne stai facendo un oroblema di ideologia politica cosa che a me non è passato manco per la testa..
    in realtà sono io prendo atto.del tuo comm…
    cinzia .

    "Mi piace"

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Il tuo punto di vista è evidente che non è mio.
    Ma non ho nessun giramento di scatole. Figurati. Sapevo benissimo, sin dall’inizio, che non avresti appoggiato niente né te l’ho chiesto.

    Non sono comunista. Non sono capitalista né liberale e nemmeno socialista o anarchico. Chissà quante volte dovrò ripeterlo.
    Ho detto solamente che la democrazia si basa sul pluralismo e quando questo viene a mancare c’è un problema sociopolitico.

    Non comperi nessun quotidiano? Vabbe’, se lo dici tu.

    beppe

    "Mi piace"

  7. cinzia stregaccia ha detto:

    senti beppe tu nei miei comm leggi quello che ti pare quindi è inutile che io scriva questa tua risposta non c’entra un cavolo inoltre se non credi a quello che dico mi riferisco al fatto che io acquisti i giornali,in particolar modo quelli da te citati è inutile che io sprechi il mio tempo con uno che non crede alle mie affermazioni. Sei stato molto maleducato perchè le opinioni possono anche essere diverse ma io non mi sono permessa mai di mettere in dubbio quello che tu dici,tu lo hai fatto. Stai tranquillo che prima di commentare qualcosa di diverso dai tuoi racconti ci penserò molto bene non mi piace neanche un pò mi si dia della bugiarda.
    cinzia paltenghi

    "Mi piace"

  8. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ho fatto solo una osservazione: “Non comperi nessun quotidiano? Vabbe’, se lo dici tu”. A casa mia questo non significa dar del bugiardo a qualcuno.

    Io non ho citato alcun giornale. Me ne sono ben guardato. Dove avrei citato una testata?

    Lasciamo perdere.

    beppe

    "Mi piace"

  9. cinzia stregaccia ha detto:

    Buongiorno.
    Prima di lasciar perdere perchè mi sembra decisamente il caso ti riporto due frasi di Rossana Rossandra che dimostra quanto il mio primo comm non fosse “offensivo” o supponente ma solo un’analisi di chi si pone domande :
    “In questo ribollire di bisogni e nella loro incapacità di trovare un dialogo, il manifesto non è riuscito a suscitare più interesse ma meno. ”

    “Io insisto perché nel chiedere solidarietà facciamo anche un esame di noi stessi. O pensiamo che la storia sia finita e che “io speriamo che me la cavo” sia divenato il solo slogan veramente popolare?”

    questo il link :
    http://www.ilmanifesto.it/area-abbonati/argomenti/manip2n1/20120218/manip2pz/318221/?tx_maniabbonatimvc_pi2%5Bsezione%5D=PRIMA&cHash=c691a668bc310f19d782f136142db2bb.

    E con questo chiudo definitivamente.
    Buona domenica
    cinzia

    "Mi piace"

  10. cinzia stregaccia ha detto:

    l’articolo l’ho trovato stamattina mentre cercavo elenco di testate che stanno chiudendo pare siano un centinaio…..non solo il Manifesto..
    cinzia

    "Mi piace"

  11. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Grazie, Cinzietta. Il manifesto comunque ce l’ho. 😉
    Sicuramente ci sono state delle mancanze, ma credo che questo accada in qualsiasi giornale.
    Ieri si era in 30.000 circa a leggere il manifesto. Oggi la metà o forse meno. Perché?
    Le cause sono tante, alcune le spiegò a modo suo mirabilmente Umberto Eco.
    Forse il manifesto ha più mancanze rispetto ad altri quotidiani?
    Non lo so. Forse ha solo meno soldi, molto meno soldi rispetto ad altre testate.

    Bacione

    beppaccio

    "Mi piace"

  12. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Sì, all’interno de il manifesto se ne parla, a pagina 3, dove si evidenzia che anche il Secolo d’Italia è con l’acqua alla gola. E Monti se ne sbatte.

    beppaccio

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.