Mario Monti contro i poveri per risanare le casse dello Stato?

Mario Monti contro i poveri
per risanare le casse dello Stato?

di Iannozzi Giuseppe

Mario Monti starebbe pensando a: tassa alla francese sulla casa, Ici, patrimoniale, taglio pensioni di anzianità, stretta sull’uso del contante ovvero tracciabilità dei pagamenti superiori a 200-300 euro, etc. etc.

Se queste voci dovessero trovare conferma, Monti inizierebbe molto molto male il suo mandato di premier. E se gli italiani non sono stupidi faranno finire questo governo (tecnico-stalinista) a gambe all’aria senza né sema.

A Mario Monti occorre forse ricordare che è al Governo, ma grazie a un sì con riserva.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in editoriale, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, NOTIZIE, opinionismo, politica, politici, riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Mario Monti contro i poveri per risanare le casse dello Stato?

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    scordatelo Beppe questo “governo” finirà in ogni caso a fine legislatura…era chiarissimo ieri nelle “mezze parole” di Napolitano già…ste voci giravano anche ieri te lo avevo scritto nei comm che sono spariti su fb,e questo sarà niente……vedrai come gongoleranno le banche…e tutti loro (i politici) tanto a loro nulla verrà levato,Monti con i sui bei 25ooo euro mensili “rubati” dato che non si capisce a che titolo sia diventato all’improvviso senatore a vita e tutti i suoi pupilli che porterà nel governo….Sia chiaro Beppe io vorrei tanto sbagliarmi ma tanto tanto…credimi.
    ciao
    cinzia

    "Mi piace"

  2. cinzia stregaccia ha detto:

    ma perchè non fa tagli reali veri alla classe politica tutta?perchè non taglia i privilegi? ok patrimoniale dato pare oltre un milione e mezzo,i soldi che vuole prendere sulla prima casa perchè non li mette su chi ha la fortuna di avere la casa al mare o due appartamenti in città invece di penalizzare i poveri cristi che lottano ogni mese per pagare mutuo della prima penalizzando oltretutto i giovani.? ci sarbbero mille modi onesti..per sanare il debito…e poi ho sentito anche una gran brutta cosa sul lavoro….va beh basta mi sto incavolando sul serio. Come vorrebbe fare lui son capaci tutti non serviva il genio di turno….superpagato.. Vedremo.speriamo di sbagliarci.
    cinzia

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Dunque se questa è la linea programmatica di Monti, che a questo punto mi par essere confermata, inizierebbe davvero molto molto male. Non sono i 25.000 euro del suo incarico a scandalizzarmi. E’ invece che chi come me, o te, o chiunque altro, faccia un movimento di denaro di 200 euro si vede tassato: a fronte di che? Che il sabato vado a fare la spesa per tutta la settimana? O che mi permetto di fare un regalino per il Natale alla mia ragazza? Su questo dovrei pagare la tassa? E la patrimoniale: su quali patrimoni? Vada a toccare chi ha centomila euro e più in banca, non i poveri disgraziati con mille euro messi in banca a fatica, o con 10.000 euro risparmi di tutta una vita. Vada a tassare le mostruose ville dei nababbi che dichiarano di guadagnare meno d’un operaio fiat, e non chi c’ha un alloggio comperato dopo 56 anni di sacrifici e fame, così come è per i miei genitori. Vada a toccare le pensioni, i vitalizi, di senatori, parlamentari, etc. etc. e non le pensioni di quei poveracci che non sbarcano nemmeno il lunario. Siamo ancora in se, ma se applicherà queste misure, allora Monti finirà a gambe all’aria peggio di Berlusconi. Spero che siano solo voci di corridoio, solo voci: ma se questo è il programma per il risanamento dello Stato, bene, io non ci sto. Ho detto contro Berlusconi. Ma non dirò mai e poi mai di sì a queste misure che sono di mero stampo stalinista.

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Per il momento ne sappiamo poco. Voci? Potrebbero essere voci, punto e basta. Ma non credo: le mazzate arriveranno e pesanti. Mi auguro a questo punto che Monti punti non solo sui poveri cristi, ma soprattutto su i tanti evasori fiscali, su i veri ricchi, su quella casta che ha prosciugato le casse dello Stato rubando a destra e a manca.

    "Mi piace"

  5. cinzia stregaccia ha detto:

    ora io mi dico,aspetto contestazioni,dato che si è preso la nomina a senatore a vita con relativo compenso niente male….. e questa mica può essere revocata..come si permette di dire che il “suo” governo DEVE durare fino a fine legislaturase no non se ne fa niente?
    cinzia

    "Mi piace"

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Cinzietta, calma. Or come ora avere un governo instabile è peggio d’un terremoto. Hai letto gli indici di borsa? Ecco, neanche l’effetto Monti è servito. Tu pensa se domani i mercati dovessero vedere nell’Italia un paese che non riesce neanche a tenersi un governo tecnico: finiremmo peggio della Grecia.

    Monti non mi piace. Avrei preferito qualcun altro al suo posto, decisamente. Chiaramente non Alfano o Letta o altri del centrodestra.

    Non ha ancora iniziato.
    Lasciamo che lavori e staremo a vedere.

    E’ il compenso per chiunque assuma la carica di Premier, né più né meno. Lo stesso compenso di Berlusconi, per cui non ti far il sangue amaro su questo. D’altro canto ha delle responsabilità immani adesso. Berlusconi non l’ha mai capito ed ecco a che punto ci ritroviamo.

    beppe

    "Mi piace"

  7. cinzia stregaccia ha detto:

    ma che dici????????????????????? berlusconi mica è senatore a vita!!!!!!!!! ma possibile che confondiate i 25000 presi come senatore vita e lo stipendio che PRENDERA’ IN PIU’ come premier???????????????????????????
    mah..
    cinzia

    "Mi piace"

  8. cinzia stregaccia ha detto:

    25000 euro al mese più stpendio da premier alla faccia del risparmio caro ci costa sto Monti..sai come la chiamo io questa improvvisa “nomina a senatore a vita”? no…non posso dirtelo.
    cinzia

    "Mi piace"

  9. cinzia stregaccia ha detto:

    non vi rendete conto che schifo c’è sotto..siamo stati, noi cittadini poveri cristi, consegnati in un piatto d’oro non d’argento alle banche e ai poteri forti…ricordati quello che ti sto dicendo….chiuso se no mi arriva la pressione a 300
    notte Beppe
    cinzia

    "Mi piace"

  10. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Prenderà come senatore a vita e come Premier.
    Non credo che Berlusconi prendesse meno.
    In ogni caso non li so i conti della politica, né di Berlusconi né di altri.
    So che Monti ha detto che si dovrà cominciare con il tagliare i costi della politica: speriamo sia così.

    Non mi piace Monti.
    Ma mi sarebbero piaciuti ancor meno Letta o Alfano. Cioè zero.

    Siamo in ballo. Balliamo.
    Anche la Francia che ieri rideva oggi si vede messa alle strette.

    beppe

    "Mi piace"

  11. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    I tagli e le tasse dovranno esser per tutti, ma soprattutto per CHI HA DI PIU’, alttrimenti saremmo di fronte a un atto di ingiustizia sociale prima che politica.
    Il problema è che tutti hanno mangiato e rubato, tutti ma proprio tutti: adesso gli effetti della globalizzazione e della liberalizzazione selvaggia si fanno sentire. A pagare saremo noi poveri cristi.

    Non ti credere, non è che i tagli ai politici saranno chissà quanto: sono politici non a caso e non ci tengono affatto a tagliarsi le gambe per spirito di sacrificio. I politici italiani poi uno peggio dell’altro.
    Noi siamo messi molto male, molto molto male, più vicini alla Grecia che non all’Ue. Ma questo lo dobbiamo a 17 anni di berlusconismo. Diciamo le cose come stanno. Ora inutile piangere sul passato. Vediamo di dimenticare il berluska, e stringiamo la cinghia purché lacrime e sangue siano per tutti, e non solo per i poveri cristi.

    Cinzietta, staremo a vedere.

    ‘notte

    beppe

    "Mi piace"

  12. cinzia stregaccia ha detto:

    tu non capisci….sta crisi è tutta un’altra cosa..son altri che hanno manovrato…è un gioco talmente sporco che va oltre addirittura a berlusconi…va beh amen
    notte
    cinzia

    "Mi piace"

  13. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Che va oltre addirittura non c’è dubbio alcuno. Il problema è che nessun economista, oggi come oggi, saprebbe dirti quali manovre sono state fatte perché si arrivasse a questo punto sì tanto disastroso.

    beppe

    "Mi piace"

  14. cinzia stregaccia ha detto:

    io invece sono proprio convinta del contrario un grande economista con le mani in pasta …e non parlo solo di Monti sa benisssimo cosa,come,chi e da dove è partita questa enorme speculazione. Il vero fatto è… chi è sacrificabile ? indovina…
    cinzia

    "Mi piace"

  15. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Se qualcuno sapesse come e dove questo disastro economico è iniziato, sta pur certa che ci porrebbe riparo. La crisi, forse lo dimentichi, non è un fatto squisitamente italiano, bensì a livello mondiale. Indubbio è però che l’Italia ne risente più di altri paesi dell’Ue. In ogni modo nessun economista, neanche il più trucido, avrebbe interesse a far cadere il paese nel baratro, perché ciò significherebbe anche la “sua” fine.

    Chiaro che a pagare saranno i più poveri: a chi ha 1.000 euro di pensione, gliene togli 100, cazzo e doppio cazzo. A uno che guadagna 25.000 euro gli togli 1.000 euro, chiaro che manco se ne accorge. Una manovra che tocchi tutti e in maniera omogenea vorrebbe che chi quadagna, diciamo 25.000 euro al mese, abbia un taglio uguale a 5.000 euro. Ma, chiaramente, stiamo fantasticando, perché non accadrà mai, né con un governo di destra, né con uno di sinistra (ma di quale sinistra? la sinistra è morta da tanto di quel tempo che nessuno sa più che cosa essa ha rappresentato…), o con uno di centro e tanto meno con un governo tecnico.

    beppe

    "Mi piace"

  16. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Leggi questo:

    «Sbagliato brindare: Monti peggio del Cav»
    Marco Ferrando è il leader del Partito comunista dei lavoratori. Ma a Monti non brinda neppure lui, anzi…

    http://www.ilgiornale.it/interni/sbagliato_brindare_monti_peggio_cav/15-11-2011/articolo-id=556956-page=0-comments=1

    "Mi piace"

  17. cinzia stregaccia ha detto:

    l’ho appena letto da te su fb…non sono l’unica vedi?banche e poteri forti..direttamente al potere..che poi dietro ci siano sempre loro è un dato di fatto ma così è uno schifo immenso…..l’ho detto subito appena ho sentito il suo nome e vista “la mossa” di Napolitano… e non possiamo certo dire di avere idee politicamente simili..io e sto Ferrando Guarda Beppe ricordi? il tutto partì con l’affermazione di un governo transitorio di pochi mesi…ora ,appena messo lì, governo fino a fine legislatura. Parlavate prima di dittatura? vedrete ora….
    un bacio grande
    cinzia

    "Mi piace"

  18. cinzia stregaccia ha detto:

    ma Beppe ma allora tu sei un grande ingenuo!!! La crisi è stata provocata!!!! e naturalmente non parlo solo di quella italiana possibile non entri in testa!!!!!!! e chi deve sapere sa benisssimo da dove è iniziata! Tipiace il ministro per lo sviluppo?…..
    ciao
    cinzia

    "Mi piace"

  19. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E’ stata provocata nel senso che i mercati sono collassati a seguito delle tantissime porcherie fatte da banche e multinazionali nel nome della globalizzazione e del profitto facile, annichilendo i lavoratori e i consumatori. Ma questo è il risultato di anni e anni, che si è ripercorsso in tutto il globo creando nuovi finti ricchi e nuovi poveri. Perché anche la Cina a breve seguirà il destino dei mercati mondiali, se non si cambierà rotta.

    Non mi piace Monti, l’ho già detto.
    Ma non sono drastico: come Marco Ferrando. Il fatto è che bisogna cominciare a lavorare e sul serio: con le utopie non ci fai la politica né ci risani un bilancio di uno stato. Idealmente sono con Marco Ferrando, ma sono anche pratico, per cui che ci piaccia o no dovremmo stringer la cinghia. Come ho già detto mi auguro che le “lacrime e sangue” siano tanto per i ricchi e commisurate per i poveri che più di un tanto non possono davvero dare. Mi auguro dunque che l’economista, adesso Premier, Monti vada a toccarre soprattutto le classi privilegiate.

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.