Il postino suona sempre due volte… e anche Iannozzi Giuseppe!

Il postino suona sempre due volte…

e anche Iannozzi Giuseppe!

Il trailer qui

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in Iannozzi Giuseppe e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il postino suona sempre due volte… e anche Iannozzi Giuseppe!

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    io questa non l’ho capita me la spiegherai 🙂
    notte dolce dolce Beppaccio
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ricordi il libro di James M. Cain? O il film con Jack Nicholson?
    Ecco, mi sento sfigato come Frank Chambers.

    E ho bisogno d’esser consolato, altrimenti piango qui sul ciglio della strada. 🙂

    beppaccio Chambers 😀

    "Mi piace"

  3. cinzia stregaccia ha detto:

    si si conosco entrambi mhhhhh son stata qualche secondo immobile ad immaginarti così sfigato che piangi sul ciglio della strada….Beppaccio ma manco se ti vedo con i miei occhi ci crederei ahahahahaha
    bacione
    !!!
    cinzia

    "Mi piace"

  4. cinzia stregaccia ha detto:

    se ti vedessi è meno cinziese ahahaha
    cinzia

    "Mi piace"

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Tu sei cattiva. Credi che non abbia un cuore delicato anch’io anche se sono un po’ vagabondo con le pezze al culo? 🙂
    E’ vero, non piango, non piango mai. Un uomo non deve piangere. Non puo’ piangere. Non puo’ permetterselo. Un uomo non è credibile se piange. Un uomo soffre in silenzio ma non piange. Se gli tagliano una gamba maledice e cristona, ma non piange.
    Ma c’è un ma: per una donna un uomo puo’ piangere e non è vergogna né debolezza.

    beppaccio Chambers

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.