Susan Sarandon definisce Ratzinger un nazista. L’attrice ha ragione, ecco perché… – di Iannozzi Giuseppe

Susan Sarandon definisce Ratzinger un nazista
L’attrice ha ragione, ecco perché…

di Iannozzi Giuseppe

Susan Sarandon, una donna che dice finalmente tutta la verità su Papa Benedetto XVI. Nel corso del finesettimana, all’Hampton Fim Festival, l’attrice racconta di aver regalato al Papa una copia del libro Dead man walking, scritto dalla suora Helen Prejean, e dal quale è stato tratto l’omonimo film. L’attrice sottolinea però: «L’altro Papa, Giovanni Paolo II, non il nazista che abbiamo adesso».

La Sarandon sa bene che Papa Benedetto XVI a 14 anni militava nella gioventù hitleriana. Bill Donohue, presidente della Lega Catolica, ribatte: “Al contrario di molti altri, Ratzinger si è rifiutato di partecipare ai meeting obbligatori. Ma, in realtà, ha disertato la gioventù hitleriana, ed è per questo che oggi gli ebrei lo considerano un amico e non un nemico”.

Già nel maggio 2009, durante il viaggio di Joseph Ratzinger, in Terra Santa, i giornali parlarono del Papa nella Gioventù hitleriana; e padre Federico Lombardi intervenne asserendo che “il Pontefice era stato iscritto non per sua volontà alla Hitlerjugend insieme agli altri giovani del seminario, ma non ha avuto nessuna partecipazione attiva all’organizzazione. Era un seminarista quando fu arruolato a forza nel corpo degli ausiliari per la difesa aerea, come accadde allora a tutti i giovani tedeschi”.

La Sarandon non ha fatto una gaffe, e sino ad ora non ha ritirato la sua dichiarazione. E preghiamo che mai lo faccia, perché non basta blaterare dal pulpito del Vaticano contro l’antisemitismo, quando ben sappiamo che Ratzinger è l’imputato maggiore, l’uomo di Chiesa che per anni ha occultato i crimini commessi dai preti pedofili e che oggi vorrebbe fare santo un nazifascista, Papa Pio XII, Eugenio Maria Giuseppe Giovanni Pacelli.

approfondimenti:

Ratzinger e Bertone davanti al tribunale dell’Aja? L’accusa è di aver coperto abusi sessuali dalla Chiesa ai danni di minori

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in controinformazione, cronaca, dichiarazioni, esteri, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, NOTIZIE, querelle e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Susan Sarandon definisce Ratzinger un nazista. L’attrice ha ragione, ecco perché… – di Iannozzi Giuseppe

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    ora tu sai quanto io non ami questo papa ma i preti pedofili non sono stati nascosti solo da lui….
    buongiorno 🙂
    cinzia

    "Mi piace"

  2. vanessa ha detto:

    Dal dire all’essere vero io non credo.
    E’ facile parlare delle persone, criticarle e sentirsi su un piedistallo.
    Mi dispiace io non la penso così, penso che il nostro papa sia sottovalutato e sia vittima di tantissime cattiverie.
    E’ inutile paragonare un papa ad un altro, ognuno ha le proprie caratteristiche, i pregi e i difetti come tutti.
    Forse non è carismatico subito, ma io lo stimo .

    Felice mercoledì!! ♥ vany
    .

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Lo so bene, Cinzietta.
    Non è questione di amare o non amare un pontefice, ma Ratzinger più di tutti ha fatto per nascondere i crimini del Vaticano: è la prima volta al mondo e nella storia che un papa viene deferito alla Corte dell’Aja per crimini contro l’umanità.

    Ciò non toglie che Pio XII in primis e anche Paolo II hanno avuto la loro grandissima parte malvagia e nefasta nella storia della Chiesa.

    Buondì,

    beppe beppaccio

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Be’, ci sono dei documenti che incriminano Ratzinger tant’è che per la prima volta nella Storia un papa viene deferito alla Corte dell’Aja per CRIMINI CONTRO L’UMANITA’, cosa che non è mai accaduta, per cui, volendo anche essere generosi, non penso proprio che Ratzinger sia completamente innocente. Tutt’altro, i documenti ci sono e il Papa, volente o nolente, sarà davanti alla Corte Suprema dell’Aja con l’accusa di crimini contro l’umanità per aver nasconto non uno ma decine e decine di preti pedofili, questo quand’era ancora cardinale.

    Il suo passato è tutt’altro che lindo: ha fatto parte della Gioventù Nazista. Questo non lo puo’ cancellare nemmeno Dio e la Chiesa potrà avanzare tutte le scuse possibili e inimmaginabili per tirar l’acqua al suo mulino, ma il fatto resta così come restano i documenti che inchiodano Ratzinger alle sue responsabilità, altrimenti non sarebbe stato portato in giudizio. E’ la prima volta che accade nella Storia, vorrà ben dire qualche cosa, o no?

    Non è una questione di carisma, né di altro: ci si basa su dei fatti e i fatti parlano chiaro, per quanto la Chiesa si adoperi, come sempre, per nascondere le sue nefandezze.
    Con questo non intendo assolutamente dire che la Chiesa sia tutta marcia: ci sono e lo sottolineo tante persone buone che si adoperano veramente per il prossimo arrivando a sacrificare la propria vita, anche con la morte, per difendere i deboli e gli oppressi. Qeusti preti però non vengono mai santificati, chissà perché.

    Adesso dammi una leKKatina, Bimba Bella, te lo ordino o mi faccio diavolo. 😀

    SMAAACKKK

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

  5. cinzia stregaccia ha detto:

    La chiesa rappresentata dai papi ,a parte i preti che danno la loro vita per il vero bene degli altri,è nazista …fa discriminazioni inaccetabili in un mondo che dovrebbe andare avanti e non credere ancora “alle streghe” .
    cinzia

    "Mi piace"

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Pienamente d’accordo. Non posso che sottolineare quanto hai evidenziato: è un Papa retrogrado e nazista. Non è per divertimento che centinaia di persone riunite in associazione lo abbiano denunciato per crimini contro l’umanità. Io non credo in Dio, ma se un Dio c’è quel Dio non avrà pietà alcuna con Ratzinger e con chi come lui ha trasgredito le sue Leggi divine.

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.