Whisky

Whisky

di Iannozzi Giuseppe

“E’ una cosa difficile da spiegare.”
“Quanto?”
“Abbastanza.”
“Allora non mi spiegare e versami da bere.”
Gli versò da bere, una generosa dose di whisky.
“Mia moglie mi tradisce.”
”Ne sei sicuro?”
”Sì. Me l’ha detto lei.”
“E perché mai te l’avrebbe detto?”
“Perché lo sapeva fin dall’inizio che avrei sputato il rospo, stando seduto qui con te a questo tavolo.”
Silenzio.
“Alla fine è stato facile. Non era poi così difficile come mi avevi fatto credere.”

“Facile un corno! Ma tua moglie non ti ha detto nulla?”
Si guardarono negli occhi. Entrambi si irrigidirono.
“Non aggiungere…”, non sapeva che dire di preciso. Sospirò. “Questo tavolo è rotondo. Dimmi che è così?”
”Sì, è rotondo.”
“E noi siamo seduti a questo tavolo, giusto?”
”Sì.”
“Come due sopravvissuti, come due Cavalieri della Tavola Rotonda.”
“E chi di noi due dovrebbe essere Lancillotto?”
“Entrambi. Dimentichiamo tutto. Facciamo finta di non sapere. Cerchiamo di evitare di approfondire come è iniziato tutto questo.”
“Facile a dirsi! Io mica mi sento rilassato.”
“Neppure io.”
“Vuoi fare a pugni?”
“I denti mi servono.”
“Pure a me.”
“Gliele darai di santa ragione a tua moglie?”
“No, non lo farò. Però mi devi promettere che tu non pesterai la tua.”
“Te lo prometto.”
“E’ comunque difficile da digerire.”
“Non più di questo whisky. Io direi di cambiare bar. Direi che è proprio il caso.”
“Mi sa che hai ragione. E questa volta il nostro tavolo sarà rigorosamente quadrato. Non più rotondo.”
“Sì, mi trovi d’accordo. Basta con i tavolini rotondi!”

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, cultura, fiction, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, narrativa, racconti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Whisky

  1. vanessa ha detto:

    Praticamente due amici al bar che si facevano le moglie le une dell’altro.
    Anche queste cose possono capitare, ma non dev’essere proprio come gustarsi ogni giorno della propria vita …o forse sì.
    No, non voglio nemmeno pensarci.
    Buon pranzo orsetto di vany ♥

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Sì, proprio così. Una bella tavola rotonda con tanto di lancillotto e artù, ma molto molto proletari e meno tragici, perché alla fine capiscono che sono stati dei gran fessi entrambi. 😉

    ♥ ♥ ♥ Orsetto di VaNY che ti LoVVa tanto tanto tanto

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.