Vino

Vino

di Iannozzi Giuseppe

“Passami il vino!”
Lei lo guardò in tralice: “Hai bevuto abbastanza.”
“Ti sbagli. Devo essere ben ubriaco per sopportare la tua castità a letto, ogni maledetta notte.”
Lei allora gli passò la bottiglia.
“Ecco, brava! Così almeno non divorziamo.”
Si riempì l’ennesimo bicchiere, un prosit levato alto davanti al volto smunto e bianco della moglie; e poi giù nel gargarozzo, d’un sol fiato.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in arte, arte e cultura, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, narrativa, racconti, racconti brevi e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Vino

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    la resa difronte alla vita..
    cinzia

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Sì, direi di sì. A volte ci si arrende perché andare avanti sarebbe peggio della resa.

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.