Berlusconi in un delirio senza fine. Ma gli risponde la figlia Barbara – Il fascismo berlusconiano illustrato dal suo discorso e da una foto satirica

Berlusconi in un delirio senza fine
Ma gli risponde la figlia Barbara

Il fascismo berlusconiano

a cura di Iannozzi Giuseppe

“L’alleanza tra Pdl e Lega è l’unica in grado di esprimere un governo stabile e credibile. Non c’è nessuna possibilità di una maggioranza alternativa alla nostra… come si vede nel capoluogo lombardo, prevalgono solo gli estremisti violenti e comunisti. Il dato di Milano ci dice che i milanesi non hanno premiato né il Pd né il terzo polo: il risultato vero è che il Pdl resta il primo partito in Italia e che alleanza Pdl-Lega e l’unica in grado di esprimere governo stabile e credibile. A sinistra predominano gli estremisti che vogliono fare di Milano una città islamica e dare la libertà di costruzione di baraccopoli agli zingari; dunque non c’è nessuna possibilità che esista una maggioranza alternativa alla nostra. Non possiamo immaginare che un grande Paese occidentale come l’Italia si faccia governare da Di Pietro, Vendola e Grillo”.

“Per questo sono in campo come cittadino. Anche perché i cittadini sono turbati dalla presenza di manifesti con la Falce e Martello. L’Expo è il futuro di Milano, eppure all’interno della sinistra ci sono i comitati del no, questo significa che se vincesse Pisapia, l’Expo sarebbe a rischio, ha sottolineato il premier. Sono convinto che tanti milanesi come me sono rimasti turbati dalle bandiere rosse dei centri sociali che hanno festeggiato il risultato del primo turno a Milano. Sono convinto che i milanesi non vogliono che Milano vada in mano agli estremisti della sinistra. Da milanese dico che i miei concittadini sono persone molto concrete e sapranno scegliere tra quanto fatto e garantire di fare la giunta Moratti contro il rischioso programma della sinistra. La giunta Moratti sta portando avanti un piano per 30mila nuovi alloggi a condizioni di favore per i ceti più deboli e realizzerà tre milioni di metri quadrati di verde in più senza costi per la collettività. Senza contare due linee della metro in più, osteggiate dai comitati di sinistra. La storia di Milano non può finire nelle mani della sinistra estrema che punta solo ad aprire moschee e campi rom, che vuole permettere la costruzione ovunque di baracche degli zingari, invece di pensare ai problemi veri della città.
Spiegheremo ai milanesi il programma di un sindaco sostenuto dalla sinistra estrema e integralista, un programma incompatibile non solo con l’Expo 2015 ma dannoso per famiglie ed imprese perchè prevede più tasse, un grande centro islamico, il voto amministrativo agli immigrati, il blocco degli sgomberi dei rom e il riconoscimento agli zingari della possibilità di autocostruzione. A Milano, la sinistra vuole fare la Stalingrado d’Italia”.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in dichiarazioni, Iannozzi Giuseppe, NOTIZIE, politica, politici, satira e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.