piccola principessa – strano 1mo maggio – di Iannozzi Giuseppe

– festa a Roma per Karol Wojtyla santo –

piccola principessa

Iannozzi Giuseppe

Piccola principessa

a Vany, l’unica principessa
che ama uno spiantato

Avanti, non far la timida,
non nasconderti da me
Fuggi veloce dalla stalla
del bambin Gesù,
le stelle in cielo son via
e alto risplende il sole;
nei prati in fiore il pigolio
di uccellini e bambini
ti ricorda che è primavera

Con l’alma colma di preghiera
il ruscello veloce scorre;
dal bosco le creature di Dio
escono per bere
a pelo d’acqua
un sorso di freschezza

Coraggio, piccola principessa
Non è che troppa tenerezza
ti ha spinta a vita di sola poesia?
Esci e vieni a vedere
quanti sono i colori;
tra valli e prati i boccioli novi
non li conti manco
con l’immaginazione

Sveglia la santa bellezza
che così bene ti dona,
e dammi presto un bacio indecente

Bionda ballerina sul filo

a Chatterly
che non perde mai il filo del discorso

In punta di piedi sul filo del rasoio
La città di suicidi e gas di scarico
riposa in basso e di niente si cura

Il giovane marinaio promette alla sua bella
che da lei farà ritorno, ma l’assicuratore
punta l’indice, dovrà prima imparare
a stare a galla come un pesce morto nell’età del jazz
Nell’intanto la bella nutre speranze e amanti

Te l’ho mai detto
che ho un debole per le bionde ballerine?
Te l’ho mai detto che piango sempre
quando il Lago dei Cigni spenge le sue ultime note?

Ma tu sul filo, tu bella ballerina
che ne sai di Caruso tenore dei tenori
Hai mai provato il brivido di un acuto
tanto forte da spezzarti la schiena?

Si scioglie in lacrime la Barbie
che m’hai regalato per il compleanno,
e volano via i volti disfatti dalle cornici
per una crisi uterina giù a Wall Street
Ma in un non troppo lontano manicomio
un deforme batte a morte sul tamburo di latta

In punta di piedi sulle nuvole
hai sognato un filo al di sopra di noi
Non mi resta che imparare a crescere
Non mi resta che imparare a scrivere
questa buffa storia prima che il TImes
mi costringa ad abortirla dal naso

La strega cattiva

a Cinzia,
una strega di tutto punto

La strega cattiva stamattina
giù dal letto m’ha buttato
con un unico preciso colpo di scopa

Sul legno duro del pavimento
battendo il capo ripetutamente
un urlo solamente ho sputato
ché tosto son piombato
in altro sonno senza scopo;
e però nero più del nero

Infine riavuto il senno indietro
ma ben bene incaprettato,
da capo a piedi mi guatava
la strega divertita
cachinnando con eco di cornacchia,
come sol chi i natali
gliel’ha dati l’Inferno
chissà quanti anni addietro
Seppur non scevro di coraggio
ammetto d’aver a vuoto ingoiato;
la mia bocca un deserto edace
e l’alma mia senza pace
Davvero non sapeva io
a qual santo dimandar aita,
e soprattutto contezza non c’era
se un angelo dal suo limpido cielo
sarebbe in mio soccorso
presto sceso

Colla Fede già pronta a farsi bestemmia
d’improvviso una luce abbagliante,
e in un men che non si dica io slegato
libero uccel di bosco in una landa fiorita
tra virginali agnelli e angeli ancor più belli
Della cattiva strega manco più l’ombra,
solo una debole eco straziata ma lontana,
così alla mia bella Angela abbracciato
a lei il mio sorriso


Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte e cultura, i miei romanzi su Lulu, Iannozzi Giuseppe, libri, poesia, promo culturale, RomanticaVany, segnalazioni e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a piccola principessa – strano 1mo maggio – di Iannozzi Giuseppe

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    una strega fra due angeli…mi ci trovo perfettamente a mio agio
    Buona domenica Beppaccio anche a Vany e a Chatterly :))
    cinzia

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Direi che non ti è poi andata male: come hai ben evidenziato sei in mezzo a due angeli, la “mia” Vany e la cara Chatterly, per cui non ti lamentare. Se sarai troppo stregaccia ci penseranno loro a darti una calmata con una bella innaffiata di spirito santo. 😉

    beppaccio

    Mi piace

  3. cinzia stregaccia ha detto:

    per carità…..nessun esorcismo….lasciatemi essere quel che sono mai desiderato essere un angelo..;))))

    cinzia

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Tanto più che non potresti davvero mai essere un angelo. AH AH AH
    Non ti preoccupare però, io potrò sempre e solo essere il beppaccio. AH AH AH

    Siamo messi bene entrambi. 😉

    beppaccio

    Mi piace

  5. vanessa ha detto:

    Caro King
    tu hai il dono di regalare alle parole la tua anima, ed a volte sai scrivere
    come se tutto per te fosse gioco ed emozione e lo fai mescolando ed ammucchiando le sillabe in modo così armonioso che è traboccante la soddisfazione di leggerti.
    GRAZIE.
    LeKKatina ♥ vany

    Mi piace

I commenti sono chiusi.