Comprerò tutti i giocattoli di Dio

Comprerò tutti i giocattoli di Dio

di RomanticaVany & Iannozzi Giuseppe

Dedicata…

di RomanticaVany

Luccicano le vetrine, le piazze
per il Natale di luci vestite
e a me prende la malinconia.
Nella luce fioca
mi lecco i baffi
se penso ai giorni
passati davanti
a zuppe di latte,
a tazze orlate di miele;
annego così i tristi pensieri…
Che peccato questa solitudine,
questo scriver versi
pensandomi un giorno
senza di voi.
Come un soffio di luna,
la brezza mi troverà impreparata;
di già una lacrima scende piano…
Comprerò
tutti i giocattoli di Dio
ma io non voglio perdervi mai,
Mamma e Papà.

Sempre gattina indifesa

di Iannozzi Giuseppe

Lo so che fa freddo
che fa tanto tanto freddo
e che dispettose le nuvole
invadono cielo e sole
ma tu mia Gattina indifesa
ti devi ora alzare
e a passetti piccoli piccoli
in cucina sgattaiolare
trovare la ciotolina
e il latte fresco leccare;
devi poi anche miagolare,
far dispettini a destra
e a manca, e nella stanza
del tuo amore saltare,
prender a leccargli il viso
ancor sporco di barba
tentar di graffiarlo sul vivo
saltandogli sulla pancia
Vedrai che infine si sveglierà
Non farai in tempo
a lanciar un miagolio
ché lui ti avrà già raccolta
tenendoti ben stretta
con delicatezza fra le mani
ridendo e baciandoti
ormai ricco di felicità

Lampi di Luce

di RomanticaVany & Iannozzi Giuseppe

Al mare ti ho conosciuto,
tra la spuma delle onde
spumeggianti e altissime
ti esaltavi per un pesce
a mani nude pescato.

Tra i cavalloni ti movevi,
forte e sicuro al pari di Nettuno
faraglioni e scogli non temevi.

Veloci capriole e colpi di reni,
da questa immagine inebriata
ti spiavo io dal bagnasciuga.
Con le gote infocate seguendo
con gl’occhi il movimento
dei tuoi fianchi infine portati
sulla sabbia infocata
della spiaggia invano ho cercato
di farmi piccola piccola, un po’
vergognosa per averti desiderato.

Ma presto un mai provato
languore m’avvolse
e l’alma mia fu sottomessa;
ancor dir non so se il sole fu
a portar nel cor mio vano turbamento
o se di te cotta di brutto sol ploravo
perché il silenzio d’attorno venisse
per sempre rotto dalla voce tua.

In braccio alla notte

di RomanticaVany & Iannozzi Giuseppe

Fredda luce quella che appare
sulla brina nel primo mattino
d’inverno.

Tra i rami in braccio alla notte
ha dormito il vento scotendoli
un poco appena, e il paesaggio
d’intorno ha ricamato di bianco.

Nascosto il sole in penombra giace
tra declivi e nevosi anfratti;
il sorriso di tanto in tanto scioglie,
ma presto scompare
dalle ombre boschive inghiottito.

S’inarca su di me la notte fonda
per in inutili pensieri di tormento;
ed io sol chiedo che sia l’amor mio
a scaldarmi il core.

Arrivi infine tu, così, per caso
e per caso le chiavi le lasci
al segreto dei giorni dell’inverno,
alla sua Casa di Ghiaccio.

Al pari di Nettuno

di RomanticaVany & Iannozzi Giuseppe

Stare sveglia
chiedendomi
se questa notte trascorsa
a vagare tra luminose stelle
potrà mai portare
il pensier mio a te.

Dormire
sperando che un sogno
mi lasci al mattino
il sapore del miele;
sognare carezze leggere
che durino il tempo d’un giorno;
e poi di nuovo notte,
per un altro sogno
che inondi la mente
con quel caldo stupore
che il soffio del vento soffia.
Esser vicini,
lontani mai veramente.

Nelle confuse mie notti
ti guardo svanire
tra lampi di luci
dentro al Natale
mentre il cuore promuove
battiti a mille all’ora
che nell’anima mia
di bimba piccina
niente perdono in vitalità.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in amicizia, amore, arte e cultura, Iannozzi Giuseppe, poesia, Viola Corallo e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Comprerò tutti i giocattoli di Dio

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    sono tutte molto belle,per motivi diversi ma mi piace particolarmente In braccio alla notte
    ciao ragazzi 🙂
    cinzia

    "Mi piace"

  2. vanessa ha detto:

    Ho tanti di quei parenti che non posso stare nemmeno 1 momento davanti al Pc.
    Non vedo l’ora che sia sera. Io in fondo non chiederei nulla dalla vita se non di stare in babbucce davanti alla Tv,oppure sotto le coperte a leggere 1 libro, salutare gli amici, ma non si può debbo aiutare a sparecchiare e a fare le faccende, e le cene.
    Uffa eppure io mi nutrirei solo di banane, mandaranci e verdura.
    Dentro me sto covando rabbia, m’infilo il cappotto e scappo a vedere i negozio e l’ipercop.
    Se penso che avrei tante cose mie da fare , mi scuote la rabbia.UFFYYYYYYY
    Ciao ♥ vany

    "Mi piace"

  3. Egle Spano' ha detto:

    Complimenti davvero!

    "Mi piace"

  4. vanessa ha detto:

    Nell’ambiente che viviamo vi è sempre un spunto poetico che trascina la nostra fantasia ad abbellire la realtà. E’, così la poesia diventa il ritmo della nostra vita, la cadenza dei nostri ricordi e delle nostre speranze. Un abbraccio e saluto caloroso.

    LeKKatine scintillanti ♥ vany

    "Mi piace"

  5. vanessa ha detto:

    Mario Luzi diceva che “la poesia è la vita e se oggi la vita ci chiama a prove difficili e drammatiche, la poesia non può eluderle. Anzi non deve. La poesia non è serva di nessuno, serve solo la verità ed è o dovrebbe essere la più alta testimonianza del tempo in cui si vive”. La poesia è capace di disincagliare l’uomo dal suo mormorio, dall’abitudine ‘mortale’ del consumo, dall’inquietudine. E’ capace di traversare limiti e confini, di farsi veicolo di valori e di comportamenti, di fare sintonie, e aggiungeva : affabulatori di consenso che dimenticano il valore della parola che sviliscono ogni energia …. Tu caro King ne hai di parole, di paroline, di paroliSSime.

    Buonanotte panino di Burro. 😉 vany

    "Mi piace"

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Per fortuna che ti piacciono, altrimenti mi sarei messo a piangere. E anche Vany, perché queste poesie sono proprio tutte a quattro mani o quasi, c’è una di Vany tutta sua e una tutta mia, il resto è a 4mani.

    Smaaackkk

    beppaccio

    "Mi piace"

  7. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Gattina indifesa, sei riuscita a fuggire e a fare shopping in santa pace? 😉

    Non mi dire che a quest'ora stai ancora lavando i piatti come una povera Cenerentola senza principe azzurro! 😀

    ♥ ♥ ♥ Milioni di bacetti e di leKKatine, piccola dolce peste ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

  8. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Grazie infinite. 😉 Ma il merito ho da dividerlo con Vany.

    Visto che bello il blog? Altro che stare su FB. 😉

    Un bacione e torna più spesso, più spesso perché io sto sul blog, pochissimo su FB.

    beppe

    "Mi piace"

  9. vanessa ha detto:

    Zukkerosi Sogni..

    😉 vany

    "Mi piace"

  10. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Io ho solo delle parole che talvolta s’incastrano bene nel marasma che io stesso creo e che è di confusione. 😉
    Questa raccolta “Comprerò tutti i giocattoli di Dio”, che sono parole della poesia d’apertura sono le tue parole. Ho voluto che ad aprire questo post fosse la tua poesia, semplice, proprio come l’anima d’una bambina che incontra il primo timido dolore. E tu, Vany, hai una anima-bambina.
    Come ben ti sarai resa conto quando scrivo senza il tuo aiuto sono molto più fosco e crudo. Ma quando incontro te allora viene fuori il lato più dolce, forse bambino di me.

    Credo che si possano trarre molti spunti dall’intorno: un poeta è soprattutto una persona la cui sensibilità lo porta a non trascurare né un fiore né un un topo, perché per lui in entrambi c’è della bellezza o della bruttura che ha da essere evidenziata. La poesia ha molte facce, questo penso.

    Ora, Agnellina, vedi di dormire e di coprirti bene: fa un freddo ma un freddo. Mi toccherà riscaldarti. 😉 ♥ ♥ ♥

    ♥ ♥ ♥ BacettiSSimi e leKKatine libidinosiSSime, Agnellina Vany

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

  11. vanessa ha detto:

    Ma non è giusto la befana già in giro, tu anticipi le cose.
    Sono indissolubilmente legata alle tradizioni della nostra cultura e alla storia di esse.
    E’ proprio quando il freddo dell’inverno o quello delle sensazioni tristi e malinconiche che ti portano in questi giorni, che attanagliano il nostro corpo e la nostra mente, ritrovo la sicurezza negli affetti cari e fra questi ci sei anche tu 🙂

    Grazie King,
    sei un caro orsetto!

    Vany

    "Mi piace"

  12. vanessa ha detto:

    LeKKatina 😉 vany

    "Mi piace"

  13. vanessa ha detto:

    LeKKatina 😉 vany

    "Mi piace"

  14. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E’ vero, anticipo sempre un po’, ma perché so che poi… le poste fanno come vogliono loro e di questi tempi funzionano da far ridere, insomma portano ritardi madornali.

    Lo so bene che tu ci tieni tanto alle tradizioni. Però tu non sei una befana, semmai sei una fatina buona e bella, non una befana. Befana lo è Cinzietta. 😀

    Ma sei io ti voglio tanto tanto bene tu quanto ne vuoi a me?

    Quanto posto occupo nel tuo cuoricino? ♥ ♥ ♥

    Dormi, Piccolina. Domani è l'ultimo giorno del 2010 e dovrai star sveglia fino alla mezzanotte. ^__^ Già ti vedo che alle 10 o giù di lì mi crolli dal sonno. ^___^

    SMAAACKKK

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

  15. cinzia stregaccia ha detto:

    Buon Anno nuovo Beppaccio,ti auguro tutto il meglio che il bene che ti voglio spera per te 🙂
    cinzia

    "Mi piace"

  16. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Sì, è così, è così, è così che sei. ^___* Sei la mia Stregaccia preferita, lo sai? ♥

    Mi posso scaccolare? ^___^
    Sono solo un orsetto, dài. E poi è il 31 dicembre. 😉

    Stregaccia, Nanni sta per arrivare, preparati. E mi raccomando, non ci ballare troppo sopra. 😀

    Un bacione enorme e l'augurio che il 2011 sia davvero migliore per tutti noi

    beppaccio

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.