Napolitano vuole che governo vada avanti

In Italia niente cambierà mai

di Iannozzi Giuseppe

Roma, 14 dicembre 2010 – Scontri fra forze dell’ordine e cittadini dopo il al Senato. 314 favorevoli contro 311 contrari e 2 astenuti. Lungo le strade di Roma è guerriglia. Berlusconi: “Mia vittoria politica. Napolitano vuole che governo vada avanti e sia solido”. Ci provi a governarla questa Italia. Ci provi. In ogni caso se di tradimento  si deve parlare questo è venuto soprattutto dalla sedicente sinistra, che anche in questa occasione ha dimostrato di non essere compatta.  E Giorgio Napolitano ha dettato l’epitaffio per questa nostra italietta di mezze calzette.

– È meglio un male sperimentato che un bene ignoto.

– Finché c’è morte c’è speranza.

– La facoltà di ingannare se stesso, questo requisito essenziale per chi voglia guidare gli altri.

– Nelle persone del carattere e della classe di don Fabrizio la facoltà di essere divertiti costituisce i quattro quinti dell’affetto.

– Noi fummo i Gattopardi, i Leoni: chi ci sostituirà saranno gli sciacalletti, le iene; e tutti quanti, gattopardi, sciacalli e pecore, continueremo a crederci il sale della terra.

– Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi.

Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in Iannozzi Giuseppe, politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.