Parentopoli per Alemanno

Parentopoli per Alemanno

a cura di Iannozzi Giuseppe

L’amministrazione comunale con a capo Gianni Alemanno nel pieno della bufera: spunta parentopoli. Le polemiche nascono dalla divulgazione delle notizie che hanno portato il capo della scorta del sindaco, Giancarlo Marinelli, a rimettere l’incarico in seguito ai riferimenti della stampa relativi all’assunzione dei figli, con chiamata diretta, rispettivamente all’Atac, Giorgio, ed all’Ama, Ilaria.

Giancarlo Marinelli, 53 anni, amante della boxe, che anche il figlio ha praticato per diversi anni sino a diventare campione europeo di categoria, è ora tornato in polizia bello bello, come se tornare in polizia risolvesse l’inevitabile scandalo.

Il primo cittadino di Roma Gianni Alemanno ribatte secco: «Non mi occupo di assunzioni e poi non mi ricordavo neanche che quell’ agente di polizia avesse una figlia».

Dopo la prima vicenda relativa al figlio, Marinelli ha rimesso l’incarico in via precauzionale per evitare che sull’accaduto si facessero speculazioni.

Dall’opposizione l’attacco è affidato ad Athos De Luca che dichiara: «Questa volta non sarà facile per il sindaco convincere i romani che non c’entra con l’assunzione di tutti e due i figli del suo caposcorta in Ama e Atac, le due aziende prese d’assalto dal centrodestra e ridotte alla crisi. Una cosa è certa: fare la scorta al Sindaco sotto il basso impero di Alemanno è come vincere un terno al lotto! Del resto il sindaco ha messo a capo di Ama un suo fedelissimo, Panzironi, il quale, dopo aver sistemato se stesso e tutta la famiglia, dal genero al figlio, è normale che si debba preoccupare anche di risolvere qualche problema delle famiglie degli amici politici, come il caposcorta del sindaco o la compagna dell’ex capogruppo del popolo della libertà in Campidoglio».

Il capogruppo del Pdl in Campidoglio Luca Gramazio tenta una difesa: «L’affannosa ricerca di qualche nome famoso o presunto tale fa parte di una estetica che né condividiamo né possiamo accettare anche quando viene da casa nostra. Dispiace che alcuni colleghi per giustificare la loro esistenza di fronte alla città di Roma conoscano esclusivamente questo modo di fare politica. Ama ha assunto dall’inizio del mandato del sindaco Alemanno 871 operatori a fronte di 75 impiegati, privilegiando con serietà la logica di fornire un servizio migliore alla città. Questo dato, assieme ai positivi dati di bilancio di questa gestione, rappresenta la massima garanzia di quanto bene stia lavorando l’Amministrazione comunale e il management Ama».

Ma è già pieno scandalo per il primo cittadino, ed uscirne con tutte le ossa intere è più che mai impossibile.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in Iannozzi Giuseppe, politica, politici, querelle e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.