Qualcuno sta barando, Wikileaks o Hillary Clinton? Questo è il dilemma

Qualcuno sta barando,
Wikileaks o la Clinton?
Questo è il dilemma

di Iannozzi Giuseppe

All’indomani degli scandali sollevati da Wikileaks, Hillary Clinton dichiara: “Non abbiamo amico migliore di Silvio Berlusconi che ha sostenuto sempre con la stessa coerenza le Amministrazioni Clinton, Bush e Obama”.

Si è così espresso il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, al termine di un bilaterale con il premier italiano a margine del vertice del’Osce ad Astana, in Kazakhstan.

Dopo la tempesta causata dai giudizi degli Usa pubblicati da Wikileaks, Hillary Clinton ha sottolineato il “sostegno generoso” dell’Italia in Afghanistan e ha affermato che “tanto le Amministrazioni repubblicane quanto quelle democratiche sanno che possono contare sull’Italia e su Berlusconi per realizzare e sostenere i valori che condividiamo”. La dichiarazione della Clinton è a dir poco allarmante, evidenzia infatti che gli USA giustificherebbero la politica del Cavaliere.

Ma il giudizio dell’incaricata d’affari americana a Roma Elizabeth Dibble sul presidente del Consiglio Silvio Berlusconi: “Incapace, portavoce di Putin. Vanitoso e inefficace come leader europeo moderno… fisicamente e politicamente debole le cui frequenti lunghe nottate e l’inclinazione ai party significano che non si riposa a sufficienza”. Il segretario di Stato americano, Hillary Clinton, ha anche chiesto specifiche informazioni su eventuali “investimenti personali del premier e di Vladimir Putin” di cui Berlusconi sembra essere “il portavoce europeo”. Preoccupazione viene espressa per eventuali investimenti che “possano condizionare le politiche estere o economiche dei rispettivi paesi”, soprattutto per l’intesa tra Eni e Gazprom su Southstream, il mega-gasdotto che collegherà Russia e Ue.

Qualcuno mente sapendo. Qualcuno sta barando, Wikileaks o Hillary Clinton? Questo è il dilemma.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in dichiarazioni, Iannozzi Giuseppe, politica, politici, querelle e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.