Il cimitero dei froci

Il cimitero dei froci

di Iannozzi Giuseppe

contenuti espliciti1mo frocio: Dobbiamo aver cura di…

2ndo frocio: Sì, ma non così in fretta. Le cose vanno fatte con lentezza.

1mo frocio: Perché mai?

2ndo frocio: Lavorare stanca.

1mo frocio: Sarà anche come dici tu…

Rubens - Sodoma

2ndo frocio: Non sei convinto. Non preoccuparti, abbiamo tutto il tempo del mondo. E’ da quando Sodoma e Gomorra sono cadute che ci prepariamo per il grande giorno.

1mo frocio: Me lo hai ripetuto non so nemmeno io più quante volte.

2ndo frocio: Non essere impaziente. A Paolo l’hanno ammazzato, e sai perché? Ha peccato.

1mo frocio: Anche questo me lo ripeti ogni cazzo di giorno.

2ndo frocio: Ed allora dovresti averlo capito che la fretta ammazza. Vuoi forse mandare tutto a puttane per finire in prima pagina cadavere? Pasolini è stato un coglione, si è fidato dei ragazzetti di periferia… per questo gli hanno fatto la festa, mica per quel suo J’accuse.

1mo frocio: Ce l’hai con te?

2ndo frocio: Come no! E’ tutto qui.

1mo frocio: Con questo documento…

2ndo frocio: Non parlare così forte.

1mo frocio: Non ci sente nessuno, siamo in un cazzo di cimitero.

2ndo frocio: Non fidarti mai, nemmeno dei morti.

1mo frocio: Farnetichi.

2ndo frocio: Guarda queste diavolo di lapidi! Che ci vedi?

1mo frocio: Niente.

2ndo frocio: Niente un cazzo. Se sono morti ci sarà un perché. Chiedigli perché sono finiti sottoterra e ti risponderanno che hanno detto una parola di troppo.

1mo frocio: D’accordo, non t’incazzare. Ho capito.

2ndo frocio: Siamo forti, non abbastanza però.

1mo frocio: Tutti dovrebbero venire allo scoperto.

2ndo frocio: Dàgli tempo.

1mo frocio: Tempo, sempre tempo.

2ndo frocio: Dopo la Chiesa e la Comunità ebraica, la nostra lobby è la più forte. Dobbiamo solo pazientare e al momento giusto la Restaurazione sarà cosa fatta.

1mo frocio: Io dico che dovremmo agire subito. Tu dici di no. Sei tu che comandi.

2ndo frocio: Ti sbagli, qui nessuno è passivo. Siamo noi, noi che comandiamo. Poco a poco glielo metteremo in culo. Dobbiamo solo non ripetere l’errore di Paolo. E di Vittorio anche. E’ colpa di Tondelli e di quelli come lui se l’opinione pubblica ha detto che l’Aids è una malattia di noi gay.

1mo frocio: Forse è così.

2ndo frocio: Non è questo il punto.

1mo frocio: Abbiamo dovuto scoparci delle donne, ti rendi conto lo schifo?

2ndo frocio: E’ stato necessario. Quando è esplosa la bomba hanno detto che la colpa era nostra e nostra soltanto. Quando poi se lo sono beccato anche le donne degli etero hanno dovuto fare dietrofront. I drogati ce li ha mandati il Cielo con le loro cazzo di siringhe infette. Sono peggio delle scimmie, per un ago si vendono non solo il culo. Non possiamo rovinare tutto per la fretta, non a questo punto.

1mo frocio: E’ solo che vorrei non dover aspettare…

2ndo frocio: Siamo quasi pronti. Lo gridano forte drogati e fascisti che Dio è gay. Fanno il nostro gioco. Credono di essere dei provocatori ed invece perorano la nostra causa.

1mo frocio: Giurami che è così.

2ndo frocio: Te lo giuro.

1mo frocio: Dimmi la verità, mi trovi… mi trovi ingrassata? E’ per questo che non mi tocchi più come una volta, lo so.

2ndo frocio: Non fare l’isterica adesso. E’ che il sesso in questo momento non rientra nelle mie

penetrazioni, cioè preoccupazioni. Ho altro…

1mo frocio: Ecco, lo sapevo, sono ingrassata. Pensi ad altro. Ti faccio schifo.

2ndo frocio: Non dire scemenze, sei sempre tu la mia Queen.

1mo frocio: Perché allora non mi fai sentire una donna come un tempo? Non c’era sera che non me lo sbattessi in culo per tre volte almeno. Non eri mai sazio. Adesso invece ti ficchi nel letto, mi dai la schiena e dormi come un sasso. Le mie lacrime non le vedi né le senti.

2ndo frocio: Sono stanco.

1mo frocio: Sei sempre stanco di questi tempi. Non ti riconosco più… Se hai un’altra dimmelo.

2ndo frocio: Non ho un’altra e non sei grassa.

1mo frocio: Non ho più il culetto di venti anni fa.

2ndo frocio: Neanche io se è per questo.

1mo frocio: Lo sapevo, sono grassa. Dio, che disgrazia! Che disgrazia…!

2ndo frocio: Non fare l’isterica. Non lo sopporto.

1mo frocio: Ieri ti piacevano i miei gridolini.

2ndo frocio: Ci vuole coraggio a dirli gridolini! Barrisci peggio d’una betoniera arrugginita.

1mo frocio: Cagasse il Cielo, questa non te la perdono

2ndo frocio: Ma che diavolo vuoi, si può mai sapere? Che ti prenda qui nel cimitero, che ti violenti?

1mo frocio: Non sarebbe un’idea così malvagia.

2ndo frocio: Ora che ci siamo chiariti sarebbe il caso di squagliarsi.

1mo frocio: Il documento ce l’hai con te?

2ndo frocio: Sempre. Con questo lo metteremo in culo al mondo.

1mo frocio: Al momento giusto gli faremo vedere di che pasta siamo fatti.

2ndo frocio: Verremo allo scoperto, tutti. La Restaurazione verrà e non dovremo più nasconderci nei cimiteri.

1mo frocio: Come ai bei tempi di Sodoma.

2ndo frocio: Questa volta non saremo noi a fuggire.

1mo frocio: Ben detto. Ma dove diavolo sono i miei pantaloni?

2ndo frocio: Sulla statua della Vergine Maria. Ti dava fastidio che ti guardasse.

1mo frocio: Porca puttana, me ne dà ancora. E’ disgustosa.

2ndo frocio: Presto tutte le Vergini cadranno a pezzi, non ne dubitare, abbi fede.

1mo frocio: Adesso andiamo… strappale i pantaloni di dosso e andiamocene da questo posto maledetto da Dio.

2ndo frocio: Faccio in un attimo.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in attualità, cultura, explicit content, gossip, Iannozzi Giuseppe, narrativa, racconti, satira, VM 18 e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Il cimitero dei froci

  1. vanessa ha detto:

    Malalinguacciccia!! 😉

    Bacino ♥ vany

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Bambolina, ti assicuro che è così anche se sono una malalingua. ;-))) E' in atto una cospirazione, i gay conquisteranno il mondo. Tu che pensi? Che dico fregnacce. Ma vedrai che resteremo soltanto io e te, e così ci toccherà ripopolari il mondo dandogli dei figli etero. Bimba, avremo tanto lavoro da fare. ^__^'''

    Questo che balla con il tutù era come me e te, poi è uscito allo scoperto dopo la conversazione nel cimitero e adesso lo vedi da te. E' allegro come una pasqua ma ha il tutù. Vogliamo che il mondo sia invaso da ometti in tutù? :-DDD

    Dormi, Piccolina. Un milione di baci che illuminino i tuoi sogni ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

    Mi piace

  3. cinzia stregaccia ha detto:

    ??????????????????????????
    cinzia

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Immaginavo non avresti capito.

    Dunque “Il cimitero di Praga” è l’ultimo romanzo di Umberto Eco. Eco mette in scena una finta cospirazione degli Ebrei per conquistare il mondo… diciamola così. Il libro è tutto basato su fatti reali, storici. Chiaramente lo sprovveduto che si trova il libro in mano potrebbe pensare che si tratti di un romanzo inventato e antisemita. Così non è. Solo gli stupidi possono crederlo. Il libro peraltro è stato anche lodato da Moni Ovadia che ha letto dei generosi brani in pubblico. Il romanzo di Eco ha data fastidio al Vaticano, perché Eco mette a nudo tra l’altro le ipocrisie della Chiesa; e non a caso l’Osservatore Romano ha stroncato il romanzo. Stroncatura ridicola di una certa Lucetta al soldo dell’Osservatore, che ha fatto sorridere e null’altro.

    Ora questo dialogo molto ridicolo pieno di stereotipi, di falsità, di ipocrisie, parla di un fantomatico complotto degli omosessuali per conquistare il mondo. ^___^ Se lo leggi bene ti rendi conto che il costrutto è tutto basato su i cliché che gli ipocriti usano per accusare di questo e di quello il mondo gay. In pratica prendo per i fondelli gli omofobi che non hanno argomenti ma solo pregiudizi peraltro attaccando la Fallaci che in “Intervista con sé stessa” si dice contro il matrimonio dei gay.

    Tutto qui. E non è poco credo.

    Bacioni

    beppe

    Mi piace

  5. vanessa ha detto:

    LeKKatissima 😉 vany

    Mi piace

  6. vanessa ha detto:

    SVEGLIAAAAAAAA PIGRONE!!
    😉 vany

    Mi piace

  7. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    … oggi mi girano ma mi girano che il primo che becco gli stacco la testa a morsi, poco ma sicuro.

    orsetto incaSSatissimo e non pigrone 😉

    Mi piace

I commenti sono chiusi.