Risate diaboliche

Risate diaboliche

di Iannozzi Giuseppe

– Quando sono nato non pensavo, però piangevo che ero un “amore” e tutte le donne mi davano carezze.
Col tempo non sono cambiato, piango ancor oggi: non vi sto neanche a dire quanti schiaffoni mi becco ogni maledetto giorno dalle donne di strada per via delle loro gonne. Forse dovrei imparare a pensare.

– Da bambino tutti mi ripetevano che di vita ce n’è una sola.
Da grande mi hanno detto che dopo questa vita ce n’è un’altra ma dipende… Paradiso o Purgatorio o Inferno.
Questa si chiama sfiga, uno non si può manco ammazzare in santa pace, farla finita per sempre.

– Dicono che sono un tipo piuttosto brutto. Rispondo sempre che faccio del mio meglio.

– Da quando Tiziano Ferro ha dichiarato di essere gay non mi è più antipatico. Adesso le ragazze dovranno attaccarsi al mio di cazzo.

– Basta poco per far cadere una donna ai tuoi piedi. Basta dirle che ha un po’ di cellulite.

– Mi annoio spesso, non ho mai imparato a farmi delle seghe come Dio comanda.

– Gli scrittori mi temono perché ho il brutto vizio di farmi del male gratuito leggendo le loro boiate dall’inizio alla fine.

– Alle feste mi rimproverano di non essere una persona di spirito. E’ che sono ateo convinto.

– Durante la cena spezzo sempre il pane e avverto i commensali che non intendo essere baciato in segno di ringraziamento. Forse soffro di manie di grandezza, ma, per Dio, un uomo deve farsi rispettare a questo mondo.

– Dio creò l’uomo e la donna, Adamo ed Eva.
Adamo subito si dichiarò scontento.
Fu così che Dio creò le bambole gonfiabili.
L’uomo non volle esser da meno del suo Creatore… e creò i transessuali.

– Un mio caro amico soffre di attacchi di panico ricorrenti… E pensare che non è ancora un disoccupato in pianta stabile!

– La censura è una cosa come la stitichezza o l’omosessualità non dichiarata.

– Per darsi un tono gli incapaci d’ogni estrazione socioculturale citano o Calvino o Pasolini, il primo uno scrittore per bambini, il secondo uno che i bambini se li faceva penna alla mano.

– Non capisco perché se Berlusconi dice d’amare le donne e la vita finisce su i giornali di mezzo mondo! In ufficio ho provato a dire la stessa cosa io col sorriso stampato sulla bocca e sono finito all’ospedale più morto che vivo.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in attualità, cultura, Iannozzi Giuseppe, politica, satira, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Risate diaboliche

  1. vanessa ha detto:

    Direi che sei un uomo nella norma.
    Dopotutto Berlusconi si crede un attore e ogni cosa che fa è una pagliacciata terribile, non vorrai emularlo, forse dovresti invidiarlo per i soldi ma poi che te ne faresti di troppa ricchezza …annegheresti in fiume di vino, baceresti una escort ogni ora del giorno e perderesti il lato umano quello del sacrificio, quello di guadagnarti con onestà e rispetto
    ogni giorno della tua vita, dicendo quello che pensi degli scrittori, dei libri bifolchi e dei loro autori… e non sapresti più com’è bello un fiore nel bicchiere, un trancio di pizza margherita del supermercato ecc..ecc.
    LeKKatine ♥ vany

    Mi piace

  2. vanessa ha detto:

    Aggiungo che Tiziano Ferro poteva essere meno esibizionista, più umile e più segreto, forse ha voluto farsi più pubblicità, a me cmq. non è mai piaciuto come cantante e non mi
    ha mai trasmesso nulla con le sue canzoni.
    Ma ognuno ha i suoi gusti.
    Bella satira cmq. la tua
    Bacissimo ♥ vany

    Mi piace

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Mah! Sai, non è che Tiziano Ferro mi sia simpatico, neanche adesso. Il mio dire su di lui è solo motivo per far della satira e null’altro. Ho ascoltato le sue canzoni, ma per me rimangono delle canzonette e morta lì. E’ d’una banalità mostruosa sia per i testi sia per la musica, come del resto Nek e Gigi D’Alessio.

    In ogni modo a certuni piace. Io se posso evito di ascoltarlo.

    ♥ ♥ ♥ BACIO BACIONE ENORME, Agnellina Vany

    orsetto di VaNY

    Mi piace

  4. cinzia stregaccia ha detto:

    forte questo post :)) Tiziano Ferro lasciamo fuori i gusti musicali ma perchè doveva essere discereto?? dire di essere gay ..che problema c’è?? Forse bisognerebbe capire senza pregiudizi cosa vuol dire esserlo e magari doverlo nascondere…che ne sappiano noi etero??? Forse se nessuno pensasse che bisogna essere discreti se lo si è non ci sarebbe bisogno di dirlo.
    cinzia

    Mi piace

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E’ satira. Provocazione politicamente scorretta per sottolineare alcuni aspetti negativi della società ridendoci sù anche.

    Per me Tiziano Ferro che faccia quel che vuole, con teatralità o discrezione. Ognuno dovrebbe essere libero di dire chi è al pubblico se è questo che desidera.
    Nelle sue canzoni non ho mai trovato niente che mi interessi seppur minimamente. Ma è altro discorso questo.
    Elton John lo ha dichiarato negli anni Ottanta di essere gay se non ricordo male. Non che non si sapesse, ma negli anni Sessanta e Settanta dichiarare al mondo d’esser gay era ancora difficile. Con ciò non intendo dire che oggi non lo sia. Troppi pregiudizi stupidi e violenti ci sono intorno ai gay. Troppi, troppi stereotipi si raccontano sù queste persone. A me che Tiziano sia gay e l’abbia dichiarato sta bene. Gli auguro tutta la felicità possibile e che si realizzi affettivamente oltre che come artista.

    Certo che se io dichiaro di amare le belle donne come ha fatto il nostro premier vengo subito accusato di essere un maniaco sessuale e mi spaccano il muso. ^__^ Ci metto lo smile, ma è una riflessione un po’ amara quest’ultima.

    Smaaackk

    beppaccio

    P.S.: Cinzietta, io sto provando a lasciardi i messaggi da te, sul tuo blog, ma non riesco ad accedere. Credo che Splinder sia giù. 😦

    Mi piace

I commenti sono chiusi.