Zaccai grida di essere vittima come Marrazzo. Si cercano prove compromettenti nei pc dei transessuali

Zaccai grida di essere vittima come Marrazzo
Si cercano prove nei pc dei transessuali

di Iannozzi Giuseppe

il trans Morgana per il Consigliere Pdl ZaccaiE’ oramai un clichè: trans, cocaina e il politico di turno che grida “al lupo! al lupo! sono stato incastrato”. Piero Marrazzo ha lanciato la moda e adesso il pericolo più immediato è che dopo Zaccai molti altri politicanti possano prendere la stessa cattiva strada. I trans di Marrazzo o sono finiti all’obitorio (a dirla tutta, in una cella frigorifero in attesa di non si sa bene che cosa) o sono stati picchiati a sangue e minacciati; c’è dunque il rischio che anche i trans coinvolti nel caso Zaccai finiscano male?

Il consigliere Pdl Pier Paolo Zaccai avrebbe ammesso d’aver fatto uso di sostanze stupefacenti tra la notte di mercoledì 30 giugno e giovedì 1 luglio.

E’ stato portato in stato confusionale in ospedale, dove ha rifiutato di sottoporsi ai test tossicologici e nella mattinata del 1 luglio ha lasciato il Pronto Soccorso con le sue gambe.
Al momento del malore Pier Paolo Zaccai si trovava in via Manlio Torquato 56 in zona Appio in compagnia di tre transessuali: un festino finito male. La polizia gli ha ritirato il porto d’armi “in via cautelativa”. Zaccai continua a gridare che è stato incastrato. Okay, adesso si dice che è uno è stato incastrato! Ciò non toglie che la vicenda che vede coinvolto il consigliere Zaccai è molto più chiara di quella del suo compagno di sventure Marrazzo.

Le indagini della Procura di Roma mirano soprattutto ad accertare chi abbia portato la droga nell’appartamento sito in via Manlio Torquato 56. Gli investigatori hanno trovato nella casa tracce di sostanze stupefacenti che la scientifica sta ora analizzando.

I tre transessuali scappati a piedi nudi dall’appartamento, quando si sono resi conto che Zaccai aveva anche una pistola caricata con pallottole vere, sono anch’essi sotto il mirino degli investigatori.
Zaccai si sarebbe affacciato alla finestra gridando di essere stato “incastrato” proprio come l’ex presidente della Regione Piero Marrazzo. Adesso ci manca solo che Zaccai e Marrazzo stringano una solidale e intima amicizia costituendo un ‘fronte unito per aiutare i politici incastrati dai trans’.

In ogni caso le indagini mirano anche ad accertare che sul pc dei trans ci siano sul serio dei video compromettenti con il consigliere Zaccai protagonista.

foto: la trans Morgana che era con Zaccai

NO OT

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in gossip, Iannozzi Giuseppe, NOTIZIE, politica, politici, riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Zaccai grida di essere vittima come Marrazzo. Si cercano prove compromettenti nei pc dei transessuali

  1. mukele ha detto:

    Cosa volevi aspettarti di un socio dell’Ordine dei Cavalieri di Anco Marzio? Questo è il loro sito ma già dal nome….
    http://icavalieridiancomarzio.org/

    Attendo con ansia che ci facciano sapere di cosa si occupano.

    "Mi piace"

  2. mukele ha detto:

    Riporto la fonte. Occorrerebbe che qualcuno faccia un po’ di chiarezza su queste sedicenti ONLUS

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Io non mi attendo niente. Proprio niente.
    Finirà come per il caso Marrazzo. E’ facile dare la colpa alle trans.

    Vuoi che non si creda a un politico di destra che sta con Alemanno e che si dice “incastrato” come il compagno Marrazzo?

    E’ evidente che è un martire anch’esso.
    Zaccai e Marrazzo.
    Marrazzo è sulla strada della beatificazione, Zaccai ci sarà presto.

    Quante trans sono morte nel caso Marrazzo?
    Quante sono state picchiate e minacciate?
    Quanti soldi sono andati a farsi benedire?

    Zaccai e Marrazzo sarebbero delle vittime solo nel caso fossero stati presi a bastonate in testa fino allo svenimento totale e di piombo e poi portati con la forza in altro loco, tra trans e cocaina, legati e pestati, costretti a farsi di cocaina a forza di botte ecc. ecc. Tutto questo non è accaduto per nessuno dei due. Non ci piove su questo. Quindi Zaccai e Marrazzo hanno fatto uso di cocaina e di trans.

    In quanto alle ONLUS, 1 su 10 sono delle prese per i fondelli che prendono soldi dallo Stato. O che sono dello Stato stesso.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.