Puttane e Puttanieri

Puttane e Puttanieri

di Iannozzi Giuseppe

Non chiedetemi l’elemosina,
non ho allori per nessuno

Non ditemi bello,
ho uno specchio
bello e intonso

Mandatemi a fare in culo,
ma io so farlo meglio di voi

Non supplicate la mia lingua
d’esser cortese
Se un dio esistesse
non sarebbe di pietà

Non invitatemi a farvi la corte
Non frequento puttane e puttanieri
nemmeno se di professione

Toccatevi il pacco con mano
o grattatevi la figa, quanto volete
Ma non venite a raccontarmi
che avete scritto una poesia
o un romanzo intero
Non amo succhiare l’uccello altrui

Andate a farvi rompere il culo
da un povero diavolo con le mani
in mano senza arte né parte
Non scocciate proprio me
che sono stato il Primo a cadere
dal Cielo

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in Iannozzi Giuseppe, poesia, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Puttane e Puttanieri

  1. vany ha detto:

    Versi crudi di denuncia, di contestazione, versi liberatori di chi è in conflitto con il mondo
    ingiusto che si trova in ogni strada, in ogni via, dietro l’angolo del nostro bar.
    E’ la tua anima poetica come un fiume riversa parole e parole e nella rabbia piangi
    per la vita dura che ci incatena al mondo.

    Buonananna panino di burro!!
    ♥ vany

    "Mi piace"

  2. vany ha detto:

    Bacini… ♥ vany

    "Mi piace"

  3. vany ha detto:

    Buongiorno!!!!! SVEGLIA E? MATTINO!!

    ♥ vany

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ci hai preso, sbagliando su un solo particolare: IO NON PIANGO AFFATTO. Mi limito a mandarli a fare in culo a certa gentaglia, ovviamente mi devo trovare in un momento felice altrimenti gli dedico indifferenza e basta. Quindi se ricevono un calcio nel sedere da parte mia si devono ritenere fortunati e molto anche.

    Sono versi liberatori, anche di protesta e di denuncia, ma che non cambiano niente. Servono solo a me. Non altra pretesa.

    Oggi sono più nero del solito. 😀

    Buongiorno, Piccola Principessa ♥

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.