Saviano: Fotomontaggio di cattivo gusto

Saviano: Fotomontaggio di cattivo gusto

a cura di Iannozzi Giuseppe

Saviano commenta la foto che lo ritrae morto e che sarà pubblicata sul prossimo numero del mensile Max: “Trovo il fotomontaggio che mi rappresenta morto in obitorio di cattivo gusto”.
Nel fotomontaggio si vede Saviano in una postura che ricorda un po’ il Che Guevara morto ammazzato in Bolivia, con attaccato all’alluce tanto di cartellino identificativo. Il tutto è accompagnato da un titolo assai sconveniente: “Hanno ammazzato Saviano”.

“Un’immagine utilizzata per speculare cinicamente sulla condizione di chi come me in Italia e all’estero vive protetto. Un’immagine profondamente irrispettosa per tutti coloro che per diversi motivi, spesso lontano dai riflettori, rischiano la vita. Tutta questa pressione sulla mia morte, poi, lascia sgomento me e la mia famiglia. Ad ogni modo rassicuro tutti: non ho alcuna intenzione di morire”.

Parrebbe dunque che Saviano non abbia nulla a che vedere con la macabra trovata del mesile Max del gruppo Rcs.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in comunicati stampa, cronaca, dichiarazioni, editoria, giornalismo, Iannozzi Giuseppe, NOTIZIE, notizie italia, querelle, rassegna stampa e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Saviano: Fotomontaggio di cattivo gusto

  1. cinzia stregaccia ha detto:

    i giornali ormai campano solo con il cattivo gusto..
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Vero. Bisogna però capire se davvero Saviano non ne sapesse niente. E’ decisamente strano che un giornale come Max si prodighi in una simile operazione… sono sospettoso, anche perché Saviano non è nuovo a uscite piuttosto plateali…

    beppe

    "Mi piace"

  3. cinzia stregaccia ha detto:

    non mi interessa se Saviano sia d’accordo o no…..il fatto è che i giornali ,anche se fosse,non dovrebbero accettare di fare certi chiamiamoli articoli.Stanno diventando solo cartaccia
    cinzia

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Il suo agente letterario era informato dell’iniziativa diel periodico Max.
    Ho detto tutto, vero?
    Se uno è d’accordo, la stampa puo’ fare schifo quanto vuoi, ma se uno è d’accordo…
    Vuoi sapere che ne penso io?
    Una bella trovata pubblicitaria, molto sporca. Saviano dice di non saperne nulla, ma il suo agente letterario ne era al corrente.
    Dobbiamo forse pensare che l’agente letterario di Saviano sia contro Saviano?

    Tutta questa storia è marcia. Anzi: è pattume.

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.