La Padania è una invenzione propagandistica, parola di Gianfranco Fini

La Padania è una felice invenzione propagandistica

Parola dell’onorevole Gianfranco Fini

a cura di Iannozzi Giuseppe

“La Padania è semplicemente una felice invenzione propagandistico-lessicale, un neologismo perché fra Cadore e Tigullio non c’è assolutamente nulla in comune. O si è italiani o non si ha altra identità che non sia assolutamente localizzata”: così il presidente della Camera Gianfranco Fini intervenendo al convegno Patriottismo repubblicano e unità nazionale organizzato dalla fondazione Spadolini e dalla fondazione Farefuturo.

“L’importante è non derubricare come goliardate fini a se stessi certi abili tentativi che vanno a incidere sulla cultura popolare. Le sortite estemporanee della Lega che cita la Padania e ironizza sull’inno sono propagandistiche. Bisogna però contrastare in modo molto netto queste intenzioni, perché il vero pericolo è che la coesione nazionale rischia di affievolirsi. La migliore risposta è una azione culturale e pedagogica tesa a riaffermare cosa si intenda per nazione. Altrimenti si può avere una derubricazione dell’italianità a una semplice operazione museale”, ha spiegato Fini.

In ultimo Fini sottolinea come il Mondiale di calcio insegni una cosa, e cioè che “in Germania è in corso un dibattito perché nella Nazionale giocano molti di nazionalità tedesca ma di genitori nati altrove. E’ la riprova del fatto che una società che deve affrontare il futuro ha l’obbligo di porsi il problema dell’integrazione dello straniero soprattutto se questi riconosce pienamente alcuni valori, giurando fedeltà a quella Costituzione e, divenendo figlio di quella comunità, arriva magari perfino alla maglia della Nazionale”.

In teoria potremmo fare sogni tranquilli adesso che il presidente della Camera ha rassicurato gli italiani che la Padania non esiste.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in dichiarazioni, Iannozzi Giuseppe, NOTIZIE, politica, politici e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.