La mia bimba ha paura

La mia bimba ha paura

RomanticaVany e Giuseppe Iannozzi

Ho paura

di RomanticaVany

Ho paura,
paura della macchina sociale
che tutto regola accoglie decide.

Ho paura,
paura degli ozi mentali
creati e cullati
da abili immagini.

Ho paura,
paura degl’intelletti elevati
che nel profondo
non hanno un’anima.

Ho paura,
paura del fascinoso denaro,
miraggio che genera
odio ferocia violenza.

Ho paura
d’aver paura:
di te e di tutti.

 Cantami, o mare!

di RomanticaVany e Giuseppe Iannozzi

Nell’azzurro cielo
piano planano i gabbiani
le bianche ali svelando
sul blu del mar profondo.

E su le ali del vento
leggera una musica
dell’onde cerca l’eco
per infine carezzare
dell’alma la spiaggia.

E da le fedi in trasparenza,
in coscienza, così assicuro,
par quasi che dall’imo loro
s’involi della salsedine
l’odore buono.

Scopro così le persone,
le lor sincere dedizioni
che, al di là del codice
del dovere, liete dimorano
l’esistenza di ciascun di noi
nobilitando.

E con del cor mio il favore
anco svelo a te dedicati
slanci d’incontrastato amore.

Cercarti, guardarti
e con te lontano fuggire
senza appartenerti;
e d’amor morire
senza mai toccarci,
così sino al tramonto,
al rintocco della mezzanotte
per nostro maggior piacere.

Ma ora cantami, o Mare,
la favola antica che tu sol sai
dove a vincer sono i buoni
e i cattivi mai.

Zucchero filato

di RomanticaVany e Giuseppe Iannozzi

Fra le nuvole
gioca a nascondino il sole
subito uscendone con raggi d’oro
dipingendo brillanti tele di cielo;
s’incanta così lo sguardo mio
perso lassù sublimando dì dopo dì
d’ogni creatura di Dio il respiro.

Ogni splendente raggio
nel profondo del cuore
vorrei poter raccogliere
in previsione dei giorni bui.

Leggo e con te discuto:
m’è nemico il tempo,
e tu, megalomane,
con presunzione nascondi
un profumo; raccogli poi
le mie belle parole
come fossero spine
la quiete d’attorno
facendo presto cader
in frantumi.

Un sospiro lento, e dal cuore
un oscuro pensiero si diparte
oscurando del cielo l’azzurro.

A un cielo, senza nuvole
né venti a squassar porte e finestre
lungo le stradine di pavé,
a questo solo io aspiro.

Oh tu, sapiente,
con occhiali libri fogli e dizionari,
parli arrogantemente,
scrivi inattese verità bugiarde,
in verità cose mai del tutto chiare.
Di te son stanca, non t’amo più.

Chiudo gli occhi.
Desiderio di gocce d’essenza d’amore,
di zucchero filato, che profuma ed i sensi inebria
perché si vesta ogni dì
la mia vita di cieli azzurri.

 Milord

a Lord Ninni

Ma come, il Lord lascia le camere
e nulla dice al maggiordomo?
Con la villa me la dovrò sbrigare
dunque da solo: nemmeno una,
dico una chellerina che mi tenga
un poco di compagnia, mon Dieu!
Senza una femminile risata
qui sarà un mortorio, ed io,
poco ma sicuro, presto comincerò
a veder fantasmi a destra
e a manca. Perderò peso
manco fossi finito in prigione,
e non avrò il coraggio
di leggere il giornale al mattino.

Milord, Vi prego, portate attenzione:
oscure insidie tra cielo e terra
si nascondono con abilità
che al sol pensiero tremo.
E seppur privato d’una pin-up
che mi rallegri un poco l’animo,
v’assicuro che la magione la terrò
come meglio si conviene
spazzando via ragnatele
e ospiti inattesi, di certo fastidiosi.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, detto Beppe Iannozzi o anche King Lear. Chi è Giuseppe Iannozzi? Un giornalista, uno scrittore e un critico letterario Ma nessuno sconto a nessuno: la critica ha bisogno di severità e non di mafiosa elasticità.
Questa voce è stata pubblicata in amicizia, amore, arte e cultura, Beppe Iannozzi, biogiannozzi & RomanticaVany, cultura, eros, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, poesia, RomanticaVany, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a La mia bimba ha paura

  1. vanessa ha detto:

    Che dire, riguardo la paura penso che tutti siamo un pò così come sento io, anche se cerchiamo di non farlo notare.

    Bacetti ♥ vany

    Mi piace

    • Iannozzi Giuseppe ha detto:

      La paura è un sentimento che ci aiuta a sopravvivere, perché ci fa riconoscere il pericolo. L’importante è non lasciarsi dominare dalla paura, perché se questa prende il sopravvento cancella di fatto la nostra libertà decisionale.

      Ognuno di noi, in una certa misura, ha paura e lo nasconde. Anche gli animali hanno paura: serve la paura per indicarci là dove potrebbe esserci un pericolo da evitare. E’ un campanello d’allarme.

      Ma tu, MYa GattYna IndYfesa, non devi aver paura. ♥ ♥ ♥ Ci pensa l’orsetto tuo bastardissimo a difenderti. Guai amari a chi ti tocca, lo faccio più nero del carbone. ;-)

      LeKKatinEEEEEEEEEEEEEEEE….

      orsetto bastardissimo di VaNY

      Mi piace

  2. orofiorentino ha detto:

    La paura è quella cosa che ci fa sopravvivere. Atavico istinto di conservazione. Ma quanti sanno discernere il pericolo vero da quello indotto?
    Tu , intanto, resta di guardi alla magione di Milord. Speriamo torni presto.
    Tu sai che lui si fida di te in assoluto.

    Un bacino fresco
    Giovanna

    Mi piace

  3. cinzia stregaccia ha detto:

    credo che la paura sia il più delle volte,non sempre ovvio, un “sentimento” determinato da nostre insicurezze,momenti particolari che si passano esperienze di vita che non si riescono a superare e come dice giustamente Vany nessuno di noi ne è immune in determinati momenti della propria vita. Penso che l’importante sia sempre affrontarla a viso aperto..è l’unico modo per sconfiggerla.L’errore più grande è negare di provarla un bluff che non serve a nulla.. Poi c’è la “paura sana” quella che dicevate che ci aiuta nella vita ma quella è a mio parere molto più rara.Belle poesie non saprei dire quale preferisco.
    cinzia

    Mi piace

  4. vanessa ha detto:


    e….dolcissimi sogni a Te .
    1 Abbraccio grande,grande a Cinzia!!
    ♥ vany

    Mi piace

    • Iannozzi Giuseppe ha detto:

      Adesso non tremare più. Le mie parole saranno sempre buone e dolci per te, e se le vorrai conservare per farle fiorire nel tuo cuore, allora sarò felice perché tu sarai felice.

      Fa’ dolci sogni, MYa GattYna IndYfesa, sogna fate e e creature magiche, unicorni e orsetti anche. ;-)

      LeKKatine orsine, GattYna VaNY

      orsetto tuo bastardissimo

      Mi piace

  5. orofiorentino ha detto:

    Sei arrabbiato con me? Ho fatto qualcosa che ti ha disturbato? Spero di no.
    Ciao beppe
    Giovanna

    Mi piace

I commenti sono chiusi.